Saturday, Jan. 28, 2023

Storie

Scritto da:

|

il 29 Nov 2022

|

 

Apologia del personaggio di Teddy KGB: forze e debolezze del giocatore

Apologia del personaggio di Teddy KGB: forze e debolezze del giocatore

Area

Nell’immaginario degli appassionati di poker di tutto il mondo, il film Rounders, rimane la pellicola che più di altre è riuscita a scavare nell’animo dei giocatori e, seppur possa non essere considerato il più bello di tutti, di certo è stato il film del filone a cui apparteniamo, più amato e popolare.

Il fatto che da qualcuno non venga riconosciuto come quello più bello nella sua interezza, dipende da quanto lo spettatore si aspetti da trama, sceneggiatura, capacità degli attori, attinenza con ciò che accade realmente nel nostro mondo, ecc. ecc.

I personaggi del film

Sembra difficile affezionarsi ai personaggi del film che non siano quello interpretato da Matt Damon, Mike McDermott che è la vera e propria voce narrante della sua stessa storia, oppure del suo bizzarro e casinista Lester “Worm” Murphy, interpretato alla grandissima da Edward Norton.

Ma se il vostro fine è quello di entrare più in profondità negli stereotipi dei personaggi, allora date inizio alla conversazione con chi il film non lo ha visto semplicemente perché mero appassionato di poker, ma per altre ragioni, più o meno personali.

Molte ragazze hanno sentito vicinissimo il personaggio di Jo, quello magistralmente vestito da Gretchen Mol, dolcissima studentessa senza grilli per la testa, che ci prova a tutti i costi a tenersi stretto il suo Mike, ma che alla fine cede, con la consapevolezza che il protagonista rimarrà legato a vita alla sua passione più grande, il Texas Hold’Em.

Oppure ancora potrete sentire gli affezionati del più riflessivo Joey Knish, John Turturro, sempre pronto a elargire consigli a larga mano, sempre però dettati dalla flemma e dall’idea di non fare mai il passo più lungo della gamba.

Affezionarsi ai personaggi di Rounders

Abbiamo già citato solo 4 dei personaggi più celebri di Rounders, eppure ci sarebbe da dire su almeno una decina di stereotipi che girano intorno al mondo del poker e che, basterebbe solo pensarci un pochino, potremmo riconoscere come molto attigui al nostro quotidiano.

Uno di questi è certamente Teddy KGB, che, interpretato da un incredibile e straordinario John Malkovich, ha rapito platee di generazioni di giocatori affascinati da tutta una serie di caratteristiche messe in risalto dall’attore, che, quella di certo, riscontriamo nelle nostre partite di ogni giorno.

Teddy gestisce uno dei club più importanti di quella New York meno conosciuta, quella dei giocatori incalliti, della vita notturna che non si ferma mai, di quella Grande Mela di cui non conosci l’altra metà.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

È un circolo di successo, battuto da giocatori di tutte le età, risma sociale, capacità economica. Teddy è il perfetto padrone di casa, sempre a metà tra la professionalità e quella parte di mistero che avvolge chi non può fare un mestiere normale, ma è avvezzo ad avere a che fare con le persone di tutte le qualità.

Teddy KGB

Se avete visto il film, e potrei scommetterci che lo avete visto se avete aperto questo articolo, la prima cosa che vi è venuta in mente dopo aver sentito le prime battute di Teddy, è che lui stesso vuole farci capire che tiene ad una gestione del suo locale, il più possibile “pulita“, lontana dai debiti che gioco forza diventeranno realtà coi giocatori più problematici sotto questo punto di vista.

Non è esattamente la persona, almeno di primo acchito, con la quale passeresti la tua esistenza nel caso ti voglia attorniare di persone con le quali dividerai il minor numero di problemi possibili.

Il fatto è che, con l’andare del film, ti rendi conto che stiamo parlando di un personaggio la cui correttezza non viene a patti con nessun compromesso e, anzi, esplode in tutta la sua veemenza quando è giunto il momento di pagare ciò che è dovuto a Mike dopo lo scontro finale.

Scontro finale che sembra essere una sorta di resa dei conti con il mostro dei videogiochi, una prova conclusiva che serve a Mike per capire se è pronto a prendere il volo per Las Vegas per partecipare ai campionati del mondo di poker, le World Series Of Poker.

Teddy KGB è, almeno agli occhi di chi vi scrive, quella persona che vuole essere vista esattamente in quel modo dagli avversari al tavolo. Corretti, sicuri delle proprie mosse, qualche volte fin troppo prorompenti, capaci di incutere timore e capaci nel gioco.

Lo sclero finale successivo alla sconfitta clamorosa infertagli da Mike, è solo una di quelle manifestazioni umane alle quali tutti noi abbiamo pagato dazio e rende anche Teddy personaggio vulnerabile, che non ama perdere e lo dimostra. Ma che riconosce la sua sconfitta ed è lucido nel fermarsi quando sa che quella stessa sconfitta può trasformarsi in una specie di Caporetto.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari