Saturday, Apr. 13, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 25 Mar 2023

|

 

L’incredibile doppia bad-beat che è costata a Tom Dwan un piatto da 9 milioni (è il più grande di cui si ha notizia)

L’incredibile doppia bad-beat che è costata a Tom Dwan un piatto da 9 milioni (è il più grande di cui si ha notizia)

Area

Vuoi approfondire?

In una puntata della nuova stagione High Stakes Poker siamo venuti a conoscenza di una mano ai confini della realtà disputata alla Ivey’s Room dell’Aria.

I protagonisti sono Tom Dwan e Andrew Robl: ma cosa ha di tanto speciale questa mano? Fondamentalmente due cose.

La prima, il pot: in mezzo al tavolo c’erano nove milioni di dollari. Parliamo dunque della mano cash game live più grande di cui si abbia contezza.

La seconda è l’incredibile sfortuna di Dwan, che si potrebbe anche leggere come estrema fortuna di Robl…

 

Un run it twice fatale

A dare il la al racconto della mano è JR Bellande in un momento della trasmissione in streaming dal canale PokerGo.

“Il piatto più grande che ho visto vincere ad Andrew è stato un megapot contro Tom Dwan, proprio qui dietro, alla Ivey’s Room – dice Bellande (ndr, gli studios di PokerGo sono all’Aria, così come la sala high stakes dedicata al campione di Riversdale).

Robl nicchia ma conferma che quello è stato il piatto più grande da lui mai vinto in un ring game – quindi heads-up e 6-max sono esclusi dal discorso.

Bellande prosegue definendo quel colpo ‘davvero matto’: “Andrew aveva AK a quadri, Dwan coppia di re. Fecero il run it twice e Andrew floppò un asso su un board e un colore su un secondo board…. Tom era tipo morto!”

Sul nostro calcolatore di odds possiamo vedere che sul primo board Robl aveva il 33,69% di possibilità di vincere il piatto. La percentuale era ancora più bassa sul secondo, visto che nel mazzo c’era un asso in meno:

Un piatto da capogiro

Fin qui niente di troppo speciale. Ma è quando Robl dice con nonchalance che era un piatto da nove milioni che le cose si fanno serie.

Il tavolo viene attraversato da un moto di stupore. Tang chiede conferma dell’importo del piatto e prorompe in un “wow!” con gli occhi sgranati.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La Tilly si sincera della entità del pot: “Intendi nove milioni di dollari di Honk Kong vero?” (al cambio odierno equivarrebbero a meno di un milione 200 mila dollari circa, ndr)

Robl specifica che erano dollari americani. “Quando sento storie come questa capisco di non aver mai davvero giocato a poker – dice la Tilly.

“Queste mani succedono solo a Macao e a volte a giugno (a Vegas, ndr) – le controbatte Robl come a volerla consolare.

A quel punto Bellande rimette Dwan al centro della scena.

“Vorrei evidenziare come Dwan affrontò la situazione – dice Bellande – Sembrava che avesse perso 300 dollari! Diede le chips ad Andrew con aria tipo ‘Ecco il mio stack Andrew, prendilo pure’, e poi chiese al ragazzo di ricaricargli un milione”.

JRB aggiunge anche che se fosse capitata a lui una bad beat così la sua reazione non sarebbe stata come quella di Dwan:

“Ve lo dico, se qualcuno mi vincesse un piatto da nove milioni di dollari ora non sarebbe più vivo per raccontarlo!”.

 

Il video

Ecco il video della puntata di High Stakes Poker in cui Bellande e Robl rievocano l’incredibile mano cash game:

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari