Thursday, Apr. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 31 Mar 2024

|

 

Un all in pazzo: 14 left pusha in steal 88bb con…

Un all in pazzo: 14 left pusha in steal 88bb con…

Area

Potevamo stupirvi con effetti speciali, invece crediamo che il racconto di questo all-in sia davvero più che sufficiente.

Al Grosvenor Casinò di Blackpool, UK, il Main Event GUPKT del 2023 da 1.250£ di buy-in è a 14 left.

Sulla apertura del chipleader del tavolo da utg, Ali Mallu su big blind ha uno stack di 88bb.

Spilla le sue carte e senza accennare una tribet, decide di mettere tutte le sue chips in mezzo.

Il chipleader, Steven ‘Warbs’ Warburton, snappa con coppia di assi, ed è quando Mallu gira le sue carte per lo showdown che si capisce che è un momento topico, di quelli che spostano i confini del “bislacco pokeristico” un po’ più in là.

 

“Che succede?”

“Cosa sta succedendo qui? Cosa sta succedendo qui? – chiede uno dei due commentatori della diretta streaming – Oh siamo andati davvero oltre, e oltre, e oltre, e oltre…” prosegue urlando al microfono.

“Cosa hai fatto? Cosa hai fatto? – si sgola l’altro chiaramente rivolto a Mallu. Per volume e pathos, più che due “freddi” inglesi che commentano una partita di poker, sembra di ascoltare una telecronaca sudamericana di calcio.

La azione di Mallu ha chiaramente scosso i due. D’altronde come non potrebbe essere altrimenti? Un all-in diretto di 88bb, 14 left, sulla apertura del chipleader da utg, con…

Le carte di Mallu

!!!

Massimizzare la fold equity?

Si va oltre l’errore da penna rossa. Chiaramente, crediamo, Mallu è andato all-in per massimizzare la fold equity, convinto che sul suo overpush l’avversario avrebbe foldato praticamente tutto.

Il risultato della mano è una sentenza perché fa capire quanto valga la pena rischiare con leggerezza 88bb e la sopravvivenza, nella fase più calda di un torneo da 305 entries, per vincere della deadmoney che ai fini pratici sposta praticamente zero.

E pensare che l’autore di questa follia pokeristica non è proprio l’ultimo arrivato.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Chi è Ali Mallu

Il giocatore residente a Leeds è infatti tra i cento inglesi più vincenti di sempre, con un complessivo di 1,6 milioni di dollari incassati in tornei live.

Mallu è un giocatore di lunghissimo corso visto che il suo primo in the money ufficiale risale al 2002. A oggi ne ha collezionati tantissimi, con diverse vittorie, soprattutto in tornei low buy-in e solo ed esclusivamente in casinò inglesi.

Ali Mallu

La migliore moneta incassata arrivò a luglio 2003 con il secondo posto da 127.365$ al 2.500£ European Championship, che fino allo scorso dicembre era anche l’unica a sei cifre della sua carriera.

Poi quattro mesi fa Mallu ha trovato un terzo posto da 103.169$ nella Grand Final del circuito in cui l’altro giorno ha compiuto l’incredibile passo falso.

 

E per poco non arriva lo scoppio

Nota a margine di colore: dopo essersi ritrovato in all-in col suo T5 contro AA di Warburton, Mallu è arrivato a una carta dall’incredibile scoppio.

Il flop JQA, oltre a dare il set all’avversario, gli consegnava infatti il gutshot di scala. Turn 6 e river 2 hanno invece confermato il player out in 14° posizione per 4.030£ (pari a 4.959$).

L’avversario che ha beneficiato del suo all-in ha poi chiuso in quarta posizione per 28.141$. Il torneo è stato vinto dall’inglese Lin Chen.

 

Lo sgomento dei commentatori

Ecco il video col commento in diretta dell’incredibile all-in. Ai microfoni i decibel si impennano.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari