Tuesday, Jun. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Mag 2023

|

 

EPT Montecarlo – Alessio Di Cesare busta il Main dopo uno shove close to breakeven: “Per me è +ChipsEv!”

EPT Montecarlo – Alessio Di Cesare busta il Main dopo uno shove close to breakeven: “Per me è +ChipsEv!”

Area

Vuoi approfondire?

Dall’inviato Davide De Luca

Eliminazione precoce e per certi versi discutibile: Alessio di Cesare è out dal day2 del main event EPT dopo aver shovato K9 da Utg con 9.5x. Incrociato all’interno della Main room, gli chiediamo se questo all-in sia davvero standard e Alessio (a destra in foto) risponde con una serenità disarmante:

“Sono piuttosto certo che in un tavolo 8-handed il bottom sia qualcosa come K-8. K-9s penso abbia troppa board equity per essere foldata…”.

A rafforzare la propria tesi Di Cesare rivela di essere stato letteralmente un tombino per oltre un’ora di gioco:

“Avevo fatto solamente uno shove, poi ho foldato praticamente sempre: J-2, 8-2, 8-3, 8-4. Veramente una sequela di trash hand disarmanti.”

Incuriosito dalla disamina si palesa Alessandro Pichierri, che stuzzico: “Ale, shovi anche tu sta combo?”

“Mmmmhhh – risponde ‘deneb93 – non ne sono certo al 100%. Forse live preferisco raise-foldarla, poichè penso ci sia ancora margine per giocare…”

Di Cesare ribatte prontamente: “In situazioni così precarie il big blind diventa un fattore: se passo questa combo, la mano dopo sarò costretto a investire oltre il 20% del mio stack e non sono affatto certo di avere opportunità migliori per cercare il raddoppio. E’ chiaro che si tratta di situazioni al limite: con 8x sarebbe stato uno shove sereno, 9x penso sia corretto, 10x è borderline.”

A chiudere questo trattato di range, Di Cesare analizza un altro aspetto fondamentale di questa decisione: “Chiaramente a 30-40 left dai premi avrei potuto fare dei ragionamenti diversi. A -100 dalla bolla l’ICM non è un concetto da prendere in considerazione, quello che conta è la chipEV e sono sufficientemente certo che lo shove sia profittevole.”

Sembra finita, e invece no: Alessio continua ad apportare nuovi spunti a suffragio della sua scelta.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Tavolo 8-handed con 4 fish e reg. In queste situazioni, se sono short, bottom 30 del count a 250 left, mi prendi tutti i marginali, da deep ragiono esattamente al contrario: preferisco evitarli tutti. In questa situazione specifica, limitandoci ad analizzare il range di call corretto da bottone in poi dovrebbe essere qualcosa come A-9s K-Js, fino ad arrivare a A-4, A-5, K-Ts Q-Js di big blind. Ma se al tavolo non giocano ‘perfetti’ lo shove diventa automaticamente più profittevole visto che riceverò dei fold anche da mani migliori della mia.”

Di lì a poco si palesano anche Tommaso Briotti e Enrico Camosci, con quest’ultimo che pur impegnato al main ha voluto dire la sua durante la fase di stallo vissuta in bolla:

“Probabilmente K-9s la raise-foldo, ma per il future game lo shove non mi dispiace.”

Tommaso rincara la dose: “9x penso che sia davvero break-even. Tendenzialmente sono portato anche io a raise-foldare piuttosto che shovare. Peraltro ho fatto proprio questa move poco tempo fa…”

Ad ogni modo Di Cesare non disprezza affatto le teorie dei colleghi:

“Qui contano diversi fattori: deneb e camosh hanno sicuramente un’immagine diversa dal tavolo e sono abituati a dinamiche online di tornei full reg dove nessuno ti regala nulla. Inoltre ammetto di essere un pizzico arrugginito per quello che riguarda le dinamiche live: il gioco è cambiato molto. Certe teorie un tempo non esistevano: tante mani che oggi si possono aprire per foldare si openshovavano dritte a onche 10 o 15x!”.

Tutto molto bello, non fosse che bottone si sveglia con A-K suited ed elimina il nostro alfiere che abbandona la sala con il sorriso:

“Vado a giocare un po’ cash!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari