Sunday, Feb. 25, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 26 Gen 2024

|

 

Il diario delle WSOP Paradise di Mustapha Kanit

Il diario delle WSOP Paradise di Mustapha Kanit

Area

Vuoi approfondire?

Lo scorso dicembre ha segnato la prima volta ai Caraibi delle World Series of Poker.

A livello di italiani le WSOP Paradise non hanno registrato una partecipazione massiva, come del resto era logico aspettarsi.

Ma una delle nostre punte di diamante c’era, e ha tenuto traccia della trasferta: ecco il diario di Mustapha Kanit alle WSOP Paradise.

 

L’esordio al Mystery Bounty

Nella tappa caraibica delle World Series Of Poker Musta ha esordito all’evento Mystery Bounty da 1.650$ in cui ha dovuto dire addio ai sogni di gloria in 82° posizione.

“Questo mtt ha offerto enormi taglie! La più grande, di mezzo milione di dollari, è andata al ragazzo che mi ha eliminato. Ho giocato il mio miglior poker, avevo buone sensazioni, ma sfortunatamente ho perso diverse mosse all-in per taglie e un enorme coinflip con coppia di donne contro AK. Volevo dimenticare questa delusione il più velocemente possibile e passare al torneo successivo, un 6-Max da $ 3.000. Tutto stava andando bene, poi in bolla ho perso all-in preflop con una coppia di assi e poco dopo sono stato eliminato. Nonostante questo duro colpo, ero ancora fiducioso nel mio gioco”

 

Il fantastico Main Event

Dopo i primi due tornei a vuoto, per Musta è arrivato il momento del Main Event:

“Un torneo davvero fantastico, il vincitore ha intascato due milioni di dollari. Gli inizi sono stati difficili, poi in bolla le cose si sono messe bene. Grazie a due situazioni favorevoli alla fine del Day 1, ero ben piazzato nel conteggio delle chips.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Musta racconta le due mani favorevoli. Nella prima piazza un bluff “non corretto a livello tecnico” che porta l’avversario al fold. Nella seconda ottiene i massimi da un colore nuts.

“Subito dopo, la bolla scoppia e mi qualifico per il Day 2 con uno degli stack più grandi. Il secondo giorno è stato un po’ complicato, ma mi sono qualificato per il Day 3. Alla fine sono arrivato 46°, dopo un ultimo lancio di moneta perso, Asso-Jack contro due 4.” Il piazzamento è valso a Musta 47.500$.

 

La sofferenza all’High Roller

Dopo il Main Event, Kanit si è schierato al 25k High Roller. Un torneo che dice essere stato una vera sofferenza.

“Sono stato short stack per molto tempo, prima di ritrovare la speranza tornando in average a 60 posizioni dalla bolla. Alla fine, un’ultima bad beat, coppia di donne contro asso-jack, ha segnato la fine del mio viaggio e mi ha fatto dirigere a Las Vegas per il WPT World Championship.”

Il bilancio di Kanit sulla trasferta è comunque più che positivo, almeno sul versante della qualità del gioco giocato:

“Nel complesso penso di aver giocato un ottimo poker alle Bahamas. Con un po’ più di fortuna nei momenti importanti avrei sicuramente potuto dire la mia. Ma si sa come funziona il poker: bisogna tracciare una linea e concentrarsi sul successivo torneo imparando dai tuoi errori e cercando di giocare sempre il tuo A-Game, senza cadere in inutili considerazioni negative.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari