Full Tilt Poker: ora gli investitori incontrano la AGCC e il DoJ | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 28 Set 2011

|

 

Full Tilt Poker: ora gli investitori incontrano la AGCC e il DoJ

Full Tilt Poker: ora gli investitori incontrano la AGCC e il DoJ

Area

Vuoi approfondire?

Dopo l’indiscrezione trapelata ieri sulla vendita ormai conclusa di Full Tilt Poker, torna a parlare l’avvocato Jeff Ifrah che in parte smentisce subito la chiusura della trattativa, ma che comunque conferma che si è vicini ad un accordo con degli imprenditori francesi. In un comunicato Ifrah dichiara: “Full Tilt Poker e un investitore anonimo stanno per concludere l’ accordo che potrebbe salvare l’azienda e ciò significa anche poter rimborsare milioni di dollari ai giocatori.”

Però ci sono ancora degli ostacoli da superare: per far andare in porto la trattativa la Alderney Gaming Control Commission dovrebbe pronunciarsi in modo positivo in merito alla sentenza senza revocare la licenza e, inoltre, si deve avere il via libera anche da parte del Dipartimento di Giustizia americano. “La posizione dell’investitore è che se la Alderney revoca la licenza essi non procedono con l’affare perché renderebbe le cose troppo difficili.”, ha aggiunto Ifrah.

Così nelle prossime ore l’avvocato di Full Tilt Poker dovrà fare da intermediario sia con la AGCC e che con il DoJ: sembra infatti che il nuovo gruppo di imprenditori pronti a rilevare FTP abbia chiesto (e a quanto pare ottenuto) degli incontri sia con la AGCC che con la Procura statunitense.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ifrah dichiara infatti: ”Il gruppo di investitori hanno contattato sia la AGCC che il DoJ per discutere i dettagli dei loro impegni. Senza esitazione sono pronti a rivedere i termini della loro offerta. Inoltre hanno assunto un noto avvocato specializzato proprio nel settore dei giochi per incontrare direttamente il Dipartimento di Giustizia per cercare di risolvere i problemi che ha Full Tilt Poker negli Stati Uniti.”

Inoltre, sempre Ifrah reputa tutto sommato positivo il mancato giudizio da parte della AGCC: infatti la  Alderney Gaming Control Commission avrebbe dovuto consegnare la sua decisione relativa alla licenza di Full Tilt Poker la scorsa settimana, ma ancora tutto tace. 

Da questi incontri emergeranno sicuramente dettagli importanti che risulteranno determinanti per il proseguo della trattativa. Noi di ItaliaPokerClub continueremo a seguire tutti gli sviluppi del caso.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari