Saturday, Jul. 2, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 11 Gen 2014

|

 

“Odd_Oddsen” raddoppia contro i politici: “Se perdo anche un solo heads-up pago un milione di corone!”

“Odd_Oddsen” raddoppia contro i politici: “Se perdo anche un solo heads-up pago un milione di corone!”

Area

Vuoi approfondire?

Ola “Odd_Oddsen” Amundsgård torna all’attacco. Il fortissimo player online norvegese punta nuovamente il dito contro la classe politica del proprio paese e lancia una nuova sfida a deputati e senatori.

Amundsgård si sta infatti battendo da mesi per la legalizzazione del poker online in Norvegia, cercando di dimostrare come il poker sia in realtà basato principalmente sulle skills e dunque paragonabile a giochi di abilità come gli scacchi e il bridge.

Appena un mese fa l’high staker scandinavo demoliva il politico norvegese Erldend Wiborg, mostrando quanto intendeva: Wiborg è costretto a ritirarsi per manifesta inferiorità dopo soltanto 1.000 mani giocate sulle 10.000 previste.

Odd_Oddsen“, che ha chiuso il 2013 con circa 2.000.000$ di dollari in attivo, quarto al mondo, ha deciso di proporre un nuovo stuzzicante challenge ai parlamentari di Oslo.

“Intendo sfidare tutti i membri del parlamento norvegese in heads-up: 10.000 mani, due tavoli  in contemporanea e un minimo di 20 ore mensili di gioco. Nel caso dovessi perdere anche solo contro uno di essi – sottolinea Ola – pagherò un milione di corone, in caso contrario non voglio nulla: mi accontenterò della soddisfazione di averli battuti tutti.”

Amundsgård, conscio delle proprie possibilità su un campione di mani del genere, è disposto a freerollare a fronte di un eventuale perdita di un milione di corone norvegesi (125.000€), pur di far aprire gli occhi ai politici del paese.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Gli heads-up saranno di Pot Limit Omaha: “Il PLO è decisamente il mio main game quindi permettetemi di scegliere almeno questo. Il mio obiettivo resta sempre lo stesso: provare che è un gioco prevalentemente di skills e non di fortuna. Vorrei inoltre mettere in luce questa variante, sperando che, se mai il poker verrà legalizzato, non sarà limitato esclusivamente all’hold’em ma aprirà le porte anche alle altre specialità.”

La provocazione di Ola ha suscitato immediate reazioni e pare che più di un membro del parlamento sia disposto a raccogliere il guanto di sfida lanciato da “Odd_Oddsen“.

Uno dei primi commenti è arrivato proprio da Erlend Wiborg che, pur essendo a favore della legalizzazione del poker online, aveva dato il massimo per sconfiggere il poker pro: “Lui è veramente tosto, non pensavo potesse essere così dura. Nella nostra sfida ha dimostrato in maniera chiara la sua superiorità tecnica. Non avrei mai potuto vincere.”

I media locali stanno trattando l’argomento con una qual certa sollecitudine e questo, per Ola, rappresenta già una piccola vittoria: “L’importante è che se ne parli. Sono convinto che questo challenge attirerà l’attenzione del governo sulla questione e sarebbe già un bel passo avanti. Poi, se qualcuno è davvero disposto a sfidarmi, io sono pronto…”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari