Wednesday, Aug. 21, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 30 Mag 2017

|

 

150.000€ in 18 mesi! L’irreale ascesa di ‘giopennix’, il grinder che sta sconquassando PokerStars

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

150.000€ in 18 mesi! L’irreale ascesa di ‘giopennix’, il grinder che sta sconquassando PokerStars

Area

Vuoi approfondire?

L’ultimo acuto, il più rumoroso di una lunga serie, è arrivato nella notte. Rumoroso non tanto per i 32.000€ incassati quanto, piuttosto, per come sia riuscito a conquistarli

Non abbiamo ancora avuto modo di contattarlo direttamente, ma sembra proprio che dietro il nickname di ‘giopennix‘ si celi un 23enne piacentino. Questo, perlomeno, è ciò che hanno riportato i colleghi di PokerStars Blog dopo averlo interivstato in occasione del successo al Main Event TCOOP di fine febbraio, per una prima moneta da oltre 43.000€.

Ciò che lascia a dir poco a bocca aperta è il ruolino di marcia firmato dal misterioso grinder:

  • Vittoria del Sunday High Roller per 8.640€ a inizio maggio 2017
  • Vittoria di uno Spin&go per 25.000€ (25€ di buy-in x1000) a fine 2016
  • Vittoria di uno Spin&Go per 20.000€ (100€ di buy-in x240)
  • Vittoria di uno Spin&Go per 10.000€ (50€ di buy-in x240)
  • Runner-up Spin&Go per 1.000€ (50€ di buy-in x240)
  • Runner-up al Sunday Special per 13.450€ a febbraio 2016

Il suo grafico Sharkscope (che non comprende Spin&Go) è impressionante: circa 80.000€ di profit in 6 mesi, oltre 100.000€ in un anno e mezzo. E se consideriamo gli Spin si sfonda agilmente quota 150k in meno di 18 mesi.

Numeri a dir poco clamorosi se pensiamo che Alessandro Giordano, nonostante il super shippo al Main ICOOP, chiuse top profitter 2016 a quota 99.000€.

Il grafico Sharkscope di ‘giopennix’

Il 90% delle persone – rivelò ‘giopennix’ qualche mese fa – che conosco non sa neanche che gioco. Il 5% sanno che gioco ma non sanno più di tanto. L’altro 5%, miei amici o altri player, sono le persone con cui posso parlare apertamente dell’argomento. Ho una vita completamente distaccata dal poker. I miei genitori non sanno neanche che gioco.”

Questo è solo uno stralcio dell’intervista rilasciata da Alberto a PokerStars Blog.

Un alone di mistero avvolge dunque quello che è a tutti gli effetti il personaggio del giorno. Lo ‘stravagante’ epilogo del Sunday Special da 250€ di buy-in ha fatto storcere il naso ad alcuni membri della community, i quali covano più di un sospetto riguardo la reale identità del player in questione e, non meno rilevante, la regolarità del testa a testa conclusivo contro “Kakashi8792”.

Sperando di riuscire ad avere un contatto diretto con questo “Re Mida” odierno, ecco un ultimo estratto di quella che a oggi è la sua unica intervista ufficiale:

“Il futuro è ancora nebuloso. Ho iniziato a giocare per passione, partendo da zero, sognando un giorno di poter raggiungere questi risultati, e adesso ci sono riuscito. Sicuramente adesso l’attenzione principale è rivolta agli studi che in quest’ultimo periodo ho un po’ accantonato per il poker. Questo gioco ti può dare tanto ma allo stesso tempo ti aliena da certe situazioni della vita quotidiana. Credo che farò la scelta che mi renderà più felice e in cui riuscirò meglio, consapevole del fatto che questi soldi alla mia età mi possono aprire più strade senza fare scelte lavorative obbligate come la maggior parte dei miei coetanei.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari