Sunday, Sep. 20, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 9 Feb 2018

|

 

Traffico poker online: a gennaio -1% per i tornei e -9% per il cash

Traffico poker online: a gennaio -1% per i tornei e -9% per il cash

Area

Vuoi approfondire?

Il 2018 non inizia benissimo per il poker online italiano.

I grinder di casa nostra in questo periodo hanno già dovuto rinunciare (per ora) alla nuova liquidità condivisa europea, partita senza di noi in altri Paesi.

Ora dobbiamo riferirvi anche di un pessimo mese di gennaio per il ‘punto it’, soprattutto se confrontato con i dati degli altri settori del gioco online.

Secondo AGIMEG e altri siti specializzati se la passano bene i casinò virtuali che, con una spesa di 59,7 milioni di euro a gennaio, mettono a segno un +30,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Va bene anche il bingo online, con una spesa di circa 3 milioni di euro nel primo mese dell’anno (+3,1%).

Il semaforo è rosso invece per il poker online. La versione a torneo ha fatto segnare a gennaio una raccolta di 96,2 milioni di euro e una spesa di 8,7 milioni di euro: -1,1% in meno rispetto a 12 mesi prima. Peggio è andata al poker in versione cash, con una raccolta di 229,2 milioni e una spesa di 6,7 milioni: -9,4% a livello tendenziale.

Per quanto riguarda gli operatori, domina ancora PokerStars nelle quote dei tornei e del cash anche se perde un po’ di terreno. Alle spalle della room leader c’è Microgame, sempre positiva. Vediamo tutto nel dettaglio.

 

POKER A TORNEO

Continua a perdere quote di mercato Pokerstars.it che a gennaio ha registrato un calo del 10% nelle quote sulla spesa del poker a torneo.

Lo scorso anno Pokerstars aveva infatti una quota del 71,5%, mentre in questo gennaio si è fermata a 64,4%. PokerStars mantiene comunque la leadership incontrastata rispetto agli altri operatori in questa speciale classifica.

Sul podio si piazzano anche Microgame e Sisal. Ecco nel dettaglio come si sono divisi il mercato del poker a torneo a gennaio i principali operatori:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

POKER CASH

Il mercato del poker cash nel primo mese del 2018 ha visto ancora Pokerstars come leader, con una quota di mercato sulla spesa del 40,5%, anche se in calo rispetto al 47,4% di un anno fa.

Scala posizioni Sks365 che si piazza sul podio con il 6,8%. Ecco come si sono divisi il mercato del poker cash a gennaio i principali operatori:

 

FOCUS SU MICROGAME

Il network dei concessionari collegati a Microgame mette a segno un altro mese positivo per il poker e i giochi da casinò online: a gennaio la rete del provider ha raccolto il 12,8% del totale speso nel mercato italiano.

Nei giochi da casinò la rete dei concessionari serviti da Microgame arriva a una quota del 9,3% del totale. Per il poker, positive le performance sia nel cash, con il 20,4%, che nei tornei, con l’8,4%.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari