Friday, Jul. 19, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 18 Ott 2018

|

 

Paolo Ciuffi festeggia il primo shippo al Sunday Special: “È il più importante della mia carriera”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Paolo Ciuffi festeggia il primo shippo al Sunday Special: “È il più importante della mia carriera”

Area

Vuoi approfondire?

Grinda i tornei online da tanti anni e lo ha fatto anche da professionista, ma un colpaccio del genere non lo aveva mai centrato prima.

Paolo Vladharkon’ Ciuffi lunedì sera ha incassato 17.922 euro nel Sunday Special e qualche giorno dopo siamo finalmente riusciti a contattarlo per farci raccontare tutta la sua soddisfazione.

Paolo è un tipo riservato che però si è sbottonato per un’occasione così speciale: “Non sono mai arrivato fino in fondo al Sunday Special in sette anni di grinding. Devo dire che mi ha colpito la struttura nelle fasi finali. Ti permette di giocare a poker senza prenderti particolari rischi preflop.

Al Day 2 sono arrivato con uno stack abbastanza buono. Al tavolo finale non ero chip leader ma sono sempre stato deep. È stato divertente giocare in particolare contro il runner-up ‘n3v3rAj01’. Sicuramente un reg che sa quello che fa, anche se non so chi sia esattamente. Con gli altri reg del tavolo non mi sono dovuto misurare più di tanto.

Paradossalmente lo spot più difficile l’ho giocato contro il terzo classificato ‘maritom96’, un player occasionale che mi dava l’impressione di essere chiuso. Ha chiesto a più riprese il deal. Quando ha capito che non lo avremmo fatto ha iniziato tuttavia a fare cose sopra le righe.

Ha provato in particolare a bluffarmi in una mano dove il board recitava 10-9-8-7-x. Io ho aperto preflop in guerra di bui e poi cbettato al flop. Al turn e al river ha puntato lui. Alla fine ho chiamato e vinto con un 6 per la scala bassa mentre lui mi ha girato un 7-3 inspiegabile per come stava giocando.

Io comunque avrei anche accettato il deal, perché preferivo giocarmi 2k di differenza e non 5k in heads-up nonostante la struttura ottima. Alla fine mi è andata benissimo e ho incassato la prima moneta prevista dal payout“.

 

 

Paolo grinda da Massa, in Toscana, non solo su PokerStars. Ecco cosa ci racconta sulla sua carriera da pokerista: “Stars non è la room dove ho avuto risultati miglior negli anni. La varianza su Stars si sente quando le cose ti girano male, perché i field sono più numerosi e più tosti. Ora però è arrivato qui lo shippo più importante della mia carriera.

Io gioco tornei in pratica dal 2011. Mi sono sempre trovato bene con i ritmi e la varianza degli mtt. Non mi sono mai preso lunghe pause ma ci sono stati anni in cui ho grindato più o meno assiduamente. Questo 2018 non era iniziato benissimo e poi ho giocato poco.

Attualmente gioco circa ad ABI 30 su tutte le room principali, 4 o 5 sere a settimana. Ho il tempo per farlo non avendo altri impieghi al momento.

La sera apro tra i 16 e i 20 tornei. Preferisco vincere con constanza senza cercare per forza lo shot. Non snobbo tornei minori delle altre room, meno frequentati dai top reg.

Lo shippo allo Special non cambierà troppo i miei piani. Non mi sento arrivato, voglio che sia uno stimolo in più migliorarmi e capire meglio dove ancora sbaglio.

Faccio parecchie sessioni di studio con gli amici. Mi confronto soprattutto con Domenico Lando e Alessio Traverso. Usiamo software come HoldemResources e ICMIZER per la parte preflop; PioSolver per quella postflop. Oltre che un tracker per salvare le mani“.

Chiudiamo con i prossimi impegni di Paolo: “In questi giorni mi iscriverò sicuramente su 888poker.it per giocare il Main Event da 100.000 euro garantiti delle SuperSeris. Poi spero di fare bene alle ICOOP di PS dove lo spending è alto e la garanzia di vincere non c’è“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari