Thursday, Apr. 25, 2024

Scritto da:

|

il 22 Ott 2008

|

 

Alessio Isaia

Area

Sembra che ci sia una New entry nel Poker Team targato Full Tilt: parliamo di Alessio Isaia che si andrebbe così ad unire agli altri tre italiani che fanno già parte della squadra: Dario Alioto, Max Pescatori e Marco Traniello (in rigoroso ordine alfabetico). Questo è senza dubbio un passo molto importante che dimostra il sempre crescente interesse suscitato nei colossi stranieri (in questo caso americano) dal nostro mercato pokeristico. Ma scopriamo qualcosa in più sul giovane campione piemontese.

Alessio Isaia nasce infatti in provincia di Cuneo, in un piccolo paese di nome Roccabruna, appena 22 anni fa e il suo incontro con il Texas hold’em è, come d’altra parte spesso accade, del tutto casuale.

Galeotta fu la trasmissione e chi gliela fece vedere! Una sera come tante Alessio a casa di un amico guarda in tv una finale mondiale di HU e scatta in lui la molla della curiosità: scarica la prima poker room online e dopo appena 2 giorni si cimenta già con il real money. Il passaggio dal tavolo virtuale a quello reale è breve e nel giugno del 2006 Alessio si iscrive al torneo €500 No Limit Hold’em al Campionato italiano di SanRemo e subito arriva ad un passo dalla vittoria.

Il giovane player inizia a questo punto un “percorso di formazione” alla ricerca dello stile di gioco e delle discipline a lui più congeniali, un viaggio costellato di importanti performance (pensiamo solo al tavolo finale, sempre a SanRemo, dopo appena 3 mesi dalla sua prima apparizione) che gli valgono da subito il titolo di giovane promessa italiana e lo traghettano al 2007, l’anno della sua affermazione a livello nazionale e non solo. Alessio ha infatti voglia di confrontarsi con i grandi giocatori europei nel circuito dell’EPT e lo fa partecipando prima (marzo) al Gran Finale dell’EPT a MonteCarlo e poi in occasione della tappa di Barcellona (agosto) dove colleziona il 16simo posto.

Continuano le partecipazioni (e i risultati) nei campionati nostrani, sempre NL hold’em, ma nel novembre Isaia dimostra le sue capacità conquistando un bel terzo posto a Nova Gorica, questa volta specialità Omaha.

Siamo arrivati al 2008, precisamente a maggio, e Alessio nel giro di una settimana inanella tre fantastici risultati:3° al €1000 del 3rd Istrian Open a Novigrad e al Royal Poker Tour, Sharm el Sheikh arriva prima 2° al €500 e poi 1° al €3000…una vera scalata verso il successo!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

È arrivata l’ora di realizzare il sogno di ogni player: volare verso Las Vegas e sedersi ai tavoli “che contano”, quelli delle World Series of Poker.

Il chirurgo, come è stato soprannominato dai suoi compagni d’avventura, non si lascia intimorire dal debutto sul grande palcoscenico delle WSOP e per di più in una nuova disciplina: Seven Card Stud Hi/Low; Alessio sfiora per ben 2 volte un braccialetto (conquista un quarto e un sesto posto) in questa specialità, della quale può essere considerato senza alcun dubbio uno dei migliori giocatori.

Per concludere l’avventura oltreoceano Isaia colleziona anche il secondo posto nella quarta edizione della Bellagio Cup e possiamo star certi che la lista dei suoi successi è destinata a diventar sempre più vittoriosamente affollata, grazie all’opportunità offertagli da Full Tilt.

Laura Tortora

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari