WPT National Venezia: vecchie e nuove generazioni a confronto, parla Maurizio Musso | Italiapokerclub

Friday, May. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Nov 2014

|

 

WPT National Venezia: vecchie e nuove generazioni a confronto, parla Maurizio Musso

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Nel poker sentiamo parlare molto spesso di vecchie e nuove generazioni. A far discutere, però, non è semplicemente il dato anagrafico, ma lo stile di gioco che appartiene a due scuole di pensiero molto diverse.

Le differenze, come ben sappiamo, sono molto evidenti e quando parliamo dei giovani grinder, abituati ad aprire diversi tavoli contemporaneamente, ci viene in mente un determinato tipo di approccio pokeristico.

Diversamente per i regular più navigati e con qualche anno in più all’anagrafe, il live è generalmente la parte preponderante della loro professione.

Lo spunto per parlare di un argomento del genere ci è venuto nel corso di questo WPT National Venezia targato Gioco Digitale.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A parlare ai nostri microfoni, dopo l’eliminazione dal torneo in tredicesima posizione, è stato Maurizio Musso, rappresentante della vecchia scuola e giocatore professionista cresciuto nel mondo live.

Secondo il professore i giocatori della “Old School” sarebbero più avvantaggiati rispetto alle nuove leve che trascorrono più tempo giocando online. Sentite il perché nell’intervista video che vi proponiamo di seguito.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari