Saturday, Oct. 16, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 24 Set 2008

|

 

Il rilancio preflop nel No Limit cash game, full table – parte 2 di 2

Area

Proseguiamo con l’analisi iniziata nella prima parte di questo articolo. Rimangono da discutere le seguenti tre casistiche per le quali può essere effettuato un rilancio:

4. Rilanciare preflop come semibluff

Una nota preliminare: un rilancio preflop, quand’anche sia mirato quasi completamente a rubare i blind, è sempre giustificato in parte da un piccolo valore di semibluff.
Volenti o nolenti, un rilancio con 7-2 offsuited non ha valore nullo se chiamato: possiamo sempre floppare 7–7–7, no? Un rilancio “puro” con il solo scopo di rubare i blind può esistere solo in situazioni teoriche.

Nel gioco concreto, ogni rilancio effettuato in situazioni di dubbio successo, quando la mano procede oltre il flop, può sempre trovare una giustificazione nell’evenienza di qualche evento fortunoso.

Qui però stiamo analizzando le situazioni in cui il rilancio ha possibilità “ragionevole” di profitto come semibluff.
Rilanciare con 7-2, non ha significato di semibluff se non ha un EV positivo. Non vale nemmeno come rilancio come bluff! È una mossa sbagliata e basta. Detto questo, analizziamo più a fondo il significato di rilancio come semibluff, intendendo con questa espressione ”rilancio come semibluff in quanto è il semibluff che consente un EV positivo”.
I profitti fanno continuamente appello alla nostra capacità di riconoscere correttamente le situazioni in cui effettuare rilanci come semibluff. Nel caso in cui tutti i giocatori abbiano passato prima di noi, le valutazioni per stimare la possibilità di un rilancio come semibluff riguardano la forza delle nostre carte, lo stile di gioco dei giocatori che parlano dopo di noi, la grandezza degli stack al tavolo, l’abilità dei nostri avversari di giocare al flop e postflop.
Quando uno o più giocatori sono entrati nel piatto prima di noi, sempre in relazione ai fattori appena visti, si può valutare la possibilità di effettuare un semibluff.  Si tenga presente che un semibluff, anche se profittevole, può non massimizzare il nostro EV. Il valore di un rilancio come semibluff effettuato con Q–8 offsuited è sicuramente superiore (a parità di condizioni) a quello effettuato con Q–J suited. Affinché il rilancio con Q–J suited sia un buon semibluff il profitto deve essere maggiore di quello che si sarebbe ottenuto se, invece di rilanciare come semibluff, avessimo semplicemente chiamato e sfruttato la regolare “giocabilità” di questa mano sul flop, turn e river.

5. Rilanciare preflop per deception

Non ci sono regole sul come o quando c’è la possibilità di effettuare un rilancio per deception. Nel No Limit, l’abilità di usare la deception è ciò che rende il pokerista un eccelso artista. Un rilancio, con carte che non lo giustificano se non per la possibilità di confondere la capacità logica del nostro avversario allo scopo di sottrargli un grosso stack, è una delle mosse più sottili che un giocatore possa fare.
Spesso i maestri effettuano rilanci di deception per equilibrare il loro gioco, rendersi meno leggibili e per costruirsi, assecondando la casualità delle carte, un’immagine al tavolo che lasci spazio a mosse creative e profittevoli.

6. Rilanciare preflop per manipolare la grandezza del piatto

Questo tipo di rilancio è semplice da comprendere, ma l’abilita nel metterlo in atto consapevolmente è dono di pochi. In alcuni giochi la massimizzazione dei profitti contro giocatori meno preparati di noi, fissate le misure di stack e blind in gioco, si ottiene cercando di giocare la mano sul flop, turn o river, dove i guadagni sono più sensibili rispetto al preflop, attraverso “mosse d’autore”.
Quando i blind sono molto piccoli relativamente agli stack, è meglio cercare di spostare l’equilibrio decisionale della mano oltre il preflop, per indurre i nostri avversari a perdite maggiori, costruendo piatti cospicui a partire da rilanci effettuati nel primo giro di scommesse.
Nel preflop, l’abilità ha quasi sempre un peso minore essendo il range di strategie possibili più limitato.
Ipotizzando stack di 5.000 euro e blind di 1-2 euro, contro cattivi giocatori, il nostro EV di gioco aumenta quanto più grandi sono i piatti sul flop, turn o river. In questi turni di puntate l’abilita soffoca la fortuna e noi siamo pronti a stupire i nostri avversari durante queste fasi di gioco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

di Paolo “Paulfish” Antonacci

Articolo apparso sulla rivista Poker Sportivo di maggio 2007

Materiale protetto da copyright, ne è vietata la riproduzione, anche solo parziale

Poker Sportivo è l’unica rivista completamente dedicata al poker distribuita in edicola.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari