Saturday, Oct. 16, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 7 Set 2010

|

 

Incrementare lo Stack in un torneo di Poker Texas Hold’Em

Area

Ecco qualche consiglio per migliorare le prestazioni nei tornei multitable. La strategia del poker online si basa sul fatto che, in un torneo multi tavolo, dopo i primi livelli il gioco diventa sempre meno imperniato sulle carte e sempre più sulle situazioni. Ciò che avete in mano è relativamente meno importante del numero di chips che avete davanti a voi (e in relazione a quelle dei vostri avversari) e del livello di bui del torneo che state affrontando.

Inizialmente avreste dovuto sostanzialmente giocare un tipo di poker solido: rubare i bui è di importanza secondaria, mentre si può entrare nel piatto da late position con mani speculative con elevate odds implicite ma giocando comunque in maniera solida. Probabilmente fate già questo ma per avere molte più chips dovreste ricorrere a qualche azione ingannevole.

Collocare trappole inducendo dei Bluff

Non potete semplicemente rilanciare, rilanciare e rilanciare quando avete mani forti, fare check/fold con mani deboli e fare slowplay con le mani migliori.

Ponete per esempio di avere asso e kappa su un flop A – 8 – 6 con due fiori, di aver puntato fuori posizione sia al flop che al turn (dove è uscita una donna di quadri) e di aver ricevuto dal vostro avversario due call. Al river scende un’altra carta ininfluente che non chiude il colore. In questo caso io opto per un check/call. Se rilanciassimo, non verremo chiamati da un giocatore che aveva il progetto a fiori e subiremmo un re-raise da chi ha un set o una doppia coppia. Contro un giocatore aggressivo mi piace fare check e indurre l’avversario a un tentativo di bluff: è un ottimo modo per costruire un adeguato stack per le fasi successive del torneo.

Quando siamo in posizione  alcune volte guadagneremo più chips facendo check dopo un check del nostro avversario su un flop dove abbiamo la top pair e che presenti due carte dello stesso seme. La maggior parte dei giocatori dicono di puntare e farsi pagare i progetti. Ma non è detto che il tuo avversario abbia esattamente quel progetto e così spesso giocare in modo passivo è profittevole contro giocatori solitamente aggressivi. Siccome la maggior parte delle volte che facciamo check, foldiamo a una puntata avversaria, il nostro check sarà preso come debolezza e potremmo estrarre valore da un bluff del nostro opponente. Contro un solo avversario non è così importante farsi pagare i progetti; d’altro canto se ci sono più giocatori nel piatto è fondamentale puntare in modo aggressivo.

Rubare i bui

Una volta che i bui saranno maggiori avrete bisogno di aprire maggiormente il gioco e iniziare a rubare. Questo significa rilanciare (se si è primi a entrare nel piatto) da late position con più o meno qualsiasi mano iniziale. Non sempre, ma abbastanza da mantenere il ritmo incessante dei bui.  Alcune volte non avremo molte occasioni perché giocatori aggressivi rilanceranno prima di noi. Nei livelli intermedi di un torneo si basa tutto sul rubare i bui, per cui non potremo solo aspettare carte buone o saremo trascinati verso il fondo del torneo. Addirittura non dovrai essere sempre il primo a entrare nel piatto per tentare uno steal. A volte dovrai rubare dopo che un giocatore (che hai visto più volte entrare in un piatto con molti giocatori) avrà chiamato: io spesso seguo la regola che vuole che nessuno possa fare limp quando io sono sul bottone e così quando sono il dealer, rilancio con qualsiasi mano dopo un limp da middle position per vedere i bui e il limper foldare al mio rilancio.

Sparare una seconda puntata

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Partiamo da un esempio: quando veniamo chiamati da uno dei bui e siamo in posizione vorremo comunque effettuare una continuation bet anche se avremo mancato completamente il flop. Potremmo essere preoccupati se ciò succede quando abbiamo provato a rubare con 75off e il flop è A – 8 – Q. Ma spesso un board del genere sarà maggiormente preoccupante per il nostro avversario e riusciremo sicuramente a fargli foldare mani come una coppia media. Riusciremo a vincere piatti più grandi  quando avremo il coraggio di fare una seconda puntata e se ci troveremo di fronte a un check/raise sarà facile per noi buttare la nostra mano. Certo alcune volte dovremo fare attenzione a questo modo di giocare e semplicemente fare check anche noi soprattutto se un check/raise dell’avversario ci costasse troppo.

Semi-Bluff nei tornei

Non chiamate con progetti: dovreste rilanciare. Questo ovviamente quando vi troverete contro un solo avversario e cioè nella maggior parte dei casi. Ci sono buone possibilità che stia solo bluffando, non abbia una mano potente e possa foldare molto spesso. E se anche verrete chiamati, avrete tutti gli out del vostro ottimo progetto.

Difendere i bui

Un’altra occasione di essere aggressivi è la difesa dei bui. Abbiamo visto come dovreste provare a rubare i bui anche con carte non eccelse: ovviamente anche i vostri avversari faranno questo quando sarete nei bui e voi dovrete cercare di farli recedere da questi tentativi. Se passivamente folderete o chiamerete e poi lascerete spesso dopo il flop, starete semplicemente giocando per la miseria. Alcune volte dovrete fare un re-steal e a volte dovrete farlo anche con mani marginali, mettendo nel piatto tutte le vostre chips. Andare all-in con 7 e 6 di cuori non è una cosa che vorremo fare molto spesso, ma dobbiamo mandare un messaggio a chi ci attacca. Se cercherete di fare un re-steal, fatelo comunque con mani che, se chiamate, abbiano buone possibilità allo showdown. Probabilmente quindi preferisco farlo con il mio 6 e 7, rispetto a farlo con un kappa di picche e il sei di cuori.

Un altro modo di difendere i bui è lo stop and go. Chiamate il rilancio di chi ha provato lo steal e effettuate poi un rilancio importante su qualsiasi tipo di flop. Ancora una volta non importa che carte abbiate; state semplicemente sperando che l’aggressore, avendo mancato il flop, si metta sulla difensiva.

Rappresentare una mano

Una volta ogni tanto vorrete rappresentare una mano che non avete e giocare come se ce l’aveste.  Giocare come se avessimo in mano quattro quinti di una scala e puntare pesantemente quando cade l’out che chiude il nostro fantomatico progetto. Anche questo è un gioco che dovremo fare solo contro un avversario e che va usato con parsimonia, ma è un altro ottimo modo per guadagnare chips quando non abbiamo le carte per incrementare il nostro stack.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari