Friday, Feb. 21, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 27 Nov 2014

|

 

L’edge secondo Giuliano Bendinelli: “Se pensiamo di averne giochiamo tanto postflop in posizione…”

L’edge secondo Giuliano Bendinelli: “Se pensiamo di averne giochiamo tanto postflop in posizione…”

Area

Vuoi approfondire?

Letteralmente: margine, vantaggio.

Quando utilizziamo il termine edge, nel poker, stiamo esattamente facendo riferimento ad un gap che abbiamo nei confronti di un avversario.

A spiegarci in maniera più approfondita tutte le sfaccettature del concetto chi meglio di colui che ritiene di averne sul 99% del field italiano? 🙂

Scherzi a parte, il Team Pro di Poker Club, Giuliano Bendinelli può davvero illuminarci su questo argomento:

“Questo termine, nel poker, sta ad indicare le maggiori skill che un player può avere su uno o più avversari. L’ edge può derivare dal maggior talento di un player ma anche dalla lunga esperienza fatta sul campo. E’ difficile quantificarla in maniera precisa ma è abbastanza facile intuire se la si ha oppure no nel tavolo in cui si è seduti”.

Come comportarci, dunque, quando sentiamo di poterci prendere dei vantaggi in certi spot contro determinati avversari?

“Nel caso in cui un player senta di avere parecchia edge in un determinato tavolo – spiega Giuliano – deve cercare di giocare nel modo meno varianzoso possibile, limitando al massimo quelle situazioni a rischio e andando a selezionare gli spot più favorevoli in senso assoluto. In pratica un player che ha edge solitamente flatterà molto spesso, specialmente in posizione, sulle aperture della sua ‘preda’ in modo da giocare parecchi spot postflop, cercando di outplayare l’avversario ed evitare di giocarsi degli showdown pre-flop“.

Quanto e come cambia l’edge tra live e online?

“L’edge è sicuramente più marcata live che online perché oltre che essere super focused giocando un solo tavolo, avremo anche la possibilità di sfruttare possibili tells o betting patterns prevedibili da parte dei nostri avversari.”

E se al tavoli ci trovassimo dinanzi a un tavolo dove fatichiamo ad imporci?

Per Giuliano non ci sono dubbi sulla strategia da adottare:

“Qualora ci trovassimo in un tavolo full reg e pensiamo che la nostra edge sia molto limitata o addirittura assente, il consiglio è dunque l’opposto del precedente: giocare in modo più varianzoso e non farsi troppi problemi a brokare con range larghi anche e soprattutto pre-flop!”

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari