Sunday, Nov. 17, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 13 Ott 2010

|

 

Giocare le Suited Connectors nel Poker Online Cash Game

Area

Prendendo spunto dall’analisi dei profitti generati nel mese di marzo ai ring-game vorrei fare alcune riflessioni circa la profittabilità dei suited connectors nel poker cash game online. Cosa c’entrino questi con i miei profitti, ve lo spiego subito: nel mese di marzo, analizzando i guadagni generati dalle differenti mani, scopro che i SC si posizionano tra i capolista Pocket Aces (AA) ed i cowboys (KK) terzi in classifica.

Vediamo dunque il perché di questo inaspettato risultato, ma facciamo un salto indietro per definire i suited connectors in numeri e parole: I suited connectors sono carte numericamente successive l’una all’altra e dello stesso seme. Rientrano nella categoria delle mani definite “speculative”.

Giocando suited connectors sono possibili due opzioni su cosa legare al flop: scala e/o colore. Parlando delle possibili combinazioni di carte per ottenere una scala è necessario tuttavia fare distinzione tra i suited connector: JT, T9, 98, 87, 76, 65, 54 che offrono il maggior numero di outs per un’eventuale scala, e AK, KQ, QJ, A2, 32, 43 che offrono meno possibilità.

Quando giocare i suited connectors?

Come line generali, per un’ottimizzazione dei profitti generati da queste mani, vorremmo che siano rispettati questi presupposti:

  1. Grandi stacks coinvolti
  2. Più giocatori attivi nel piatto
  3. Essere seduti il Late Position

Vediamo il perché di questi assunti:

[promo code = “facebook”]

Per compensare le scarse odds che queste mani hanno di legare un punto molto forte è necessario che, sia davanti a noi, che ai nostri avversari, ci siano abbastanza chips da permetterci, quelle poche volte che chiuderemo il punto, di estrarre il massimo guadagno possibile. In termini prettamente numerici le probabilità di chiudere uno dei possibili punti al flop sono:

Colore: 0,84%
Flushdraw: 10,9%
Scala: 1,3% (con suited connector con la più ampia gamma)
OESD: 9,6% (con suited connector con la più ampia gamma)
Doppia Coppia 2%

A seconda del flop e delle skill che abbiamo nel gioco postflop, è necessario comportarsi come segue:

  • se al flop si ottiene colore o scala, bisognerà cercare di ricavare dalla mano la massima vincita. Se nella mano ci sono più di due avversari è necessario però giocare in maniera aggressiva ed al contempo attenta, per tutelarsi da eventuali draw di mani che poi ci batterebbero (es.un colore con carta più alta).
  • Se dopo un flop si ottiene una draw di colore o di scala, è FONDAMENTALE giocare rispettando le pot-odds (stimando anche le implied) ed esaminando in maniera oculata il board.
  • Nel caso in cui si ottenga una coppia o una top-pair è assolutamente essenziale non rischiare troppo. Nella maggior parte dei casi, il kicker (la carta affiancata) non è particolarmente alta. Le uniche eccezioni sono AKs e KQs, che infatti non vengono giocate solo per cercare di legare scala o colore, ma anche per la loro forza nel legare una ottima top-pair.

Il presupposto che siano molti i giocatori coinvolti nel piatto è anch’esso essenziale perché, innanzitutto, ci regala pot-odds aggiuntive per il nostro call-preflop rendendolo meno svantaggioso (e dunque alla lunga più redditizio), ed inoltre ci garantisce una maggiore action postflop, che è ciò di cui avremo bisogno per estrarre quanto più valore possibile dalla nostra mano le volte che chiuderemo un buon punto.

Non è una regola generale, ma personalmente preferisco chiamare un rilancio seguito da un paio di call nonostante sia dispendioso, piuttostochè limpare a mia volta in un piatto con 3,4,5 limpers. Da un punto di vista prettamente matematico sembrerebbe scorretto, ma in realtà nei piatti non openbettati ci sarà tendenzialmente meno action postflop.

Questo accade perchè nessuno ha una mano molto forte preflop, e successivamente, a meno di legare una monster, i giocatori avranno timore a spingere troppo la propria mano in un piatto multiway. Chiamare invece un rilancio che ha già subito un paio di call ci garantisce il più delle volte almeno una cbet ed un call o raise, e spesso qualcuno che al turn manderà i resti.

Essere seduti il late position è altrettanto importante per 3 principali motivi:

  • minori probabilità che qualcuno seduto alla nostra sinistra rilanci il piatto costringendoci ad un dovuto fold
  • possibilità di parlare per ultimi postflop e conoscere dunque le esatte pot-odds del nostro eventuale call.
  • Chiudere il giro di puntate evitando così di rimaner schiacciati tra una bet ed un raise

Mani altrettanto valide per questo tipo di giocata sono indubbiamente anche i one gap suited connectors (ovvero i connectors dello stesso seme che si distanziano da una carta. Es. 57s) e, con qualche accorgimento, le coppie medio-basse (che giocheremo anche contro ad un solo Raiser quando questi abbia davanti a se, in chips, almeno 20 volte l’entità del rilancio).

I One gap suited connectors, sono altrettanto forti e si mascherano ancora meglio dei semplici connectors in quanto su un flop 6T8 è molto difficile scoprire la straight ottenuta dal vostro 79s. Le coppiette (66-) sono invece ottime per rubare l’intero stack al Preflop Raiser qualora il flop vi regali un set (circa 1:8).

Risulta evidente che AA,KK siano estremamente più profittevoli se consideriamo l’EV della singola mano, ma poiché riceverete una di queste Pocket Pair solamente 4 volte ogni 1.000 mani, mentre vi troverete a gestire i suited connectors circa 35 volte su 1000, i one gap connectors +/- altre 35 volte su 1.000 e le coppie basse circa 22 volte su 1.000, capirete bene che gestire queste mani speculative in maniera profittevole vi permetterebbe di esser giocatori vincenti persino foldando AA ogni qualvolta vi vengano serviti!!!

GG

TomRight

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari