Punti di vista MTT – Spot borderline nell’evento $5.000 NLHE 6-Handed WSOP 2018: qual è la linea migliore? | Italiapokerclub

Sunday, Mar. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Lug 2018

|

 

Punti di vista MTT – Spot borderline nell’evento $5.000 NLHE 6-Handed WSOP 2018: qual è la linea migliore?

Punti di vista MTT – Spot borderline nell’evento $5.000 NLHE 6-Handed WSOP 2018: qual è la linea migliore?

Area

Vuoi approfondire?

La nostra rubrica ‘Punti di vista’ torna con l’analisi di uno spot alquanto intricato direttamente dai tavoli di Las Vegas.

Durante l’evento $5.000 NLHE 6-Handed delle World Series of Poker 2018 infatti, Davide ‘Zizinho89’ Suriano è stato protagonista di un 3way di difficile gestione che ha successivamente segnato il suo andamento nel torneo; scopriamone immediatamente l’action!

Blinds 800/1600MP reg (stack 60.000) apre 3.500, Hero (stack 100.000) flatta da CO con AQ, chiama anche unknown da BTN, foldano SB e BB.

Flop J J T – OR check, Hero betta poco più di half pot, callano sia BTN che OR.

Turn K – OR check, Hero check, BTN betta 15.000 su pot di circa 55.000; OR calla lasciandosi altre 35.000 chips dietro, calla anche Hero.

River 2 – OR check, Hero betta 35.000 (restando con circa 20x), calla BTN, passa OR.

Vista la complessità della mano appena descritta, abbiamo chiesto aiuto ai professionisti. Qual è la linea migliore?

Simone Speranza

Per il preflop la mia frequenza di 3bet è più alta rispetto a quella del flat in questo preciso caso. Flop invece sto più spesso checkando che bettando. Il check al turn mi piace visto che live affrontiamo avversari che hanno broadway off e suited nel range, quindi bisogna andarci molto cauti. River la scelta è sick: vs oppo che non sa turnare in bluff e non overvalua AJ penso che la bet sia l’opzione migliore!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Alessandro Cenciarini

Condivido in toto tutte le scelte di Hero!

Giulio Sonnino

Preflop condivido la scelta del flat. Sul flop mixo a seconda dei casi check e bet, cambia un po’ se c’è backdoor. Turn già diventa sick, sul river giocherei in check/fold.

Andrea Shehadeh

Preflop preferisco 3bettare, anche se non condanno il flat. Flop non credo di bettare 3way. Sul K turn, se betto flop, non voglio perdere value quindi betto; in generale imposto diversamente tutto lo spot. River abbiamo una scelta difficile e in caso di bet, foldare su quella size è quasi impossibile.

Eugenio Sanchioni

Credo di 3bettare close to sempre preflop. Se flatto, non betto quasi mai al flop e se betto flop, credo di ribettare turn! As played è ovviamente un cooler, Hero avrà avuto le sue buone ragioni per tenere queste linee.

Marco Macellari

Condivido sia il call preflop che la bet di Hero al flop. 3bet/callare quasi 40x vs reg che apre da MP non è bellissimo e 3bet/foldare è peggio, inoltre AQ’s è un’ottima combo per callare eventuale shove dei players alla nostra sinistra (anche se non conosciamo gli altri stack al tavolo). Al flop invece mi piace la bet perchè OR reg dovrebbe bettare tutta la parte buona del suo range qui, mentre l’unknown folderà un buon numero di volte da BTN. Per quanto riguarda il turn non mi piace l’idea di pot controllare: rischiamo di missare tanto value nel caso in cui unknown decida di checkare back e lui stesso chiamerebbe con combo tipo KQ, i vari J suited e off, in qualche caso K9, KT, 98. As played comunque non sono d’accordo nemmeno sul river: credo che Hero faccia questa thin value bet per estrarre il massimo valore da unknown e perdere meno rispetto al check call (che quasi sicuramente sarebbe resto); io giocherei in check/fold nel caso chiami OR e check/call nel caso OR foldi. In qualche caso si potrebbe foldare anche quando folda OR ma bisogna avere qualche minima info sull’unknown.

TP Davide Suriano + Showdown

Preflop mi limito al call poichè non voglio brokare quasi 40x con AQ’s. Al flop opto per una bet perchè credo di far foldare qualche coppietta al BTN e di mettere in difficoltà OR che potrebbe passare la sua mano dopo il check. Al turn pot controllo, dopo il doppio call del flop nei range dei miei avversari ci sono diverse combo che hanno chiuso full house. La scelta più difficile riguarda il river: procedo con una bet dopo aver ragionato sulla size turn di BTN. In questi casi oppo può avere già full oppure potrebbe aver deciso di ‘comprare’ lo showdown plannando il river con un check back. Provo quindi ad estrarre valore da KQ, KT, QJ, Q9; insomma, ci sono molte combo che batto. Purtroppo, dopo 10 secondo di tank, BTN calla e vince il pot con JT off.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari