Sunday, Aug. 25, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 28 Dic 2018

|

 

Foldare preflop coppia di Assi? Ecco l’unica situazione in cui la matematica dice di farlo

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Foldare preflop coppia di Assi? Ecco l’unica situazione in cui la matematica dice di farlo

Area

E’ la migliore starting hand del poker Texas Hold’em.

Viene distribuita una volta ogni 221 mani, almeno sul lungo periodo.

Dunque quando capita di vedere una Coppia di Assi non bisogna perdere l’occasione di farla fruttare al meglio. Magari con un all-in preflop

Eppure, per quanto assurdo e incredibile possa sembrare, in una e una sola specifica situazione di gioco la coppia di Assi deve essere foldata preflop.

A dirlo non è chi scrive, ma la matematica del nostro amato gioco. Vediamo subito quale è questa situazione, non prima di aver chiarito da subito che, logicamente, è davvero circoscritta.

 

Quando si deve foldare preflop coppia di Assi?

Fondamentalmente, come ci aveva detto in tempi ormai storici anche il sempre mitico Dario Minieri, mettere sotto coppia di Assi è una azione che può avere valore atteso positivo solamente nei tornei satellite, quando abbiamo uno stack in salute in rapporto al numero di giocatori rimasti e ai ticket in palio.

Poniamo il caso che il satellite sia in bolla, con 6 giocatori rimasti in corsa per 5 ticket.

Abbiamo il secondo stack in gioco, spilliamo Asso-Asso ma il chipleader  parla prima di noi e va allin direttamente.

Voi cosa fareste?

La matematica non mente: a questo punto del torneo, con gli altri 4 giocatori short, basta foldare per arrivare a ticket il 100% delle volte.

Chiamando invece, anche ponendo il caso che l’avversario pushi ATC (any two cards, ovvero con il 100% delle carte), ci ritroveremmo out il 15% delle volte, come si può vedere nella schermata di PokerStove:

coppia di assi equity contro range atc

In questa specifica situazione di gioco, dunque l’opzione da prendere in considerazione con la nostra coppia di Assi, secondo la matematica, è solamente una: foldare!

Anche impostando la mano su ICMizer si vede che il call con coppia di Assi ha un valore atteso negativo:

Clicca sull’immagine per ingrandire

In questo scenario il chipleader openpusha 20bb, noi abbiamo uno stack di 12bb mentre gli altri 4 avversari in corsa per uno dei cinque ticket hanno 5bb, 9bb, 10bb e 11bb di stack: chiamando sul lungo periodo abbiamo una aspettativa di vincita di -0,05$, ovvero il call ci porta un negativo di 5 centesimi.

 

Clicca sull’immagine per ingrandire

L’aspettativa di vincita diventa ancora più negativa in modo proporzionale a quanto sono short gli avversari e hero più deep: in questo scenario hero ha uno stack di 15bb, il chipleader che openpusha sempre 20, tre degli altri giocatori hanno 5bb di stack, l’altro 7bb

Nella schermata sopra possiamo vedere come chiamare con Coppia di Assi in questa situazione ci costi 11 centesimi sul lungo periodo!

E’ questa una ulteriore riprova di quanto sia bello e variegato il nostro amato gioco, in cui le parole ‘mai’ e ‘sempre’ in pratica devono essere bandite: tutto dipende dalla specifica situazione, persino foldare preflop la migliore mano di partenza può essere matematicamente corretto!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari