Sunday, Sep. 27, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 20 Gen 2020

|

 

Vale la pena inseguire i Jackpot nelle partite di cash game?

Vale la pena inseguire i Jackpot nelle partite di cash game?

Area

Vuoi approfondire?

Oggi affronteremo un argomento che da sempre divide i giocatori: l’utilità di inseguire al cash game i Jackpot di sala. Si tratta di montepremi a parte, finanziati ogni mano dagli stessi giocatori e che mettono in palio spesso cifre importanti. Come si sbloccano questi jackpot? Dipende dalle regole della varie sale da poker, ma solitamente riguardano punti importanti come poker, scale colore o scale reali.

In alcune sale poi il jackpot è legato alle bad beat. Vale a dire due punti forti che si scontrano, come poker vs poker o poker vs scala reale. In quel caso il jackpot viene ripartito sia tra chi ha il punto migliore e sia chi ha il punto peggiore, con delle percentuali stabilite in precedenza.

In certe sale, il jackpot delle bad beat è allargato anche agli altri giocatori presenti al tavolo, i quali indipendentemente dall’aver preso parte o meno alla mano, vengono premiati con delle piccole percentuali. Altri casinò addirittura mettono in palio Jackpot orari: vale a dire ogni tot ore sono in palio cifre fisse o progressive, che vanno a premiare la mano più alta portata allo showdown, in quel lasso di tempo.

I Jackpot dal punto di vista delle sale

Dopo aver fatto un rapido riassunto delle varie tipologie di jackpot, vediamo a chi conviene e a chi no i jackpot. Dal punto di vista dei casinò, il jackpot per il cash game è una manna dal cielo.

I soldi infatti vengono trattenuti dai piatti giocati e la sala fa soltanto da cassa, senza dover aggiungere denaro. E al tempo stesso, un jackpot che cresce o comunque anche una cifra fissa, invogliano i player a sedersi, giocare tanti piatti e di conseguenza a fare tanta rake.

Insomma dal punto di vista del casinò ci sono solo aspetti positivi. Giocatori, azione, rake e appeal. Tutte cose che vanno a favore delle sale.

I Jackpot dal punto di vista del giocatore

Se invece osserviamo i jackpot dalla parte del player, il discorso cambia. In primo luogo bisogna fare una distinzione fra giocatori. Al tavolo ci sono quelli che giocano esclusivamente per divertimento e poi ci sono coloro che lo fanno per professione, o che sono intenzionati a vincere molti soldi.

Di conseguenza abbiamo prospettive diverse sui jackpot. La prima categoria di players punterà in quasi tutte le mani giocate a conquistare il jackpot. L’altra categoria invece metterà i jackpot al secondo posto, senza mai mettere in discussione i principi e gli obiettivi del gioco, per i quali combattono in ogni sessione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Pro e contro dei jackpot

I Jackpot sono sicuramente un aspetto importante. Ma i players non dovrebbero mai farsi traviare oltre modo, dalle cifre in palio, rischiando di lasciare poi sul tavolo tante chips per tentare di raggiungere questi jackpot. Puntare al jackpot è dispendioso e sicuramente cambia le strategie di gioco.

Puntare ai jackpot senza un tattica ben precisa, comporta una minor selezione delle mani, un numero più alto di piatti giocati, un gioco passivo nel post flop per tentare di chiudere punti importanti su board favorevoli e alla fine saranno più i soldi dispersi nelle varie mani giocati, che quelli vinti con possibili jackpot.

Il giocatore dovrebbe ricordarsi sempre che centrare punti come poker, scale colore o scale reali, non è mai facile. Le percentuali ci dicono che si tratta di eventi molto rari. Dunque, inseguire jackpot come se non ci fosse un domani è una scelta assai negativa e poco redditizia.

Poi ovviamente nel momento in cui si centra un jackpot, ci saranno dei benefici economici che variano a seconda della cifra incassata. Un giocatore sensato però non dovrebbe mai perdere gli aspetti e le condotte ideali da seguire durante una partita di cash game: deve continuare a giocare come se il jackpot non ci fosse.

Casomai deve sfruttare gli errori che commetteranno gli avversari che inseguono jackpot senza sosta. Quest’ultimi saranno incentivati nel ricercare progetti o punti difficili da chiudere. Dunque, il player navigato potrà incassare piatti importanti quando questi progetti o punti non saranno chiusi dai rivali.

Conclusioni

Giocare per il jackpot può avere senso, ma non deve stravolgere le condotte di gioco. Il jackpot non deve stravolgere gli obiettivi di un giocatore. A maggior ragione nel cash game. L’obiettivo primario deve rimanere sempre lo stesso: giocare per vincere i soldi e le fiches degli avversari. Poi se a questo arriveranno i benefici monetari di uno o più jackpot, ben venga.

Inseguire jackpot senza una tattica ben precisa e rincorrere punti difficili da chiudere, rischiano soltanto di indebolire lo stack del player stesso. E saranno più le fiches lasciate per strada che quelle vinte.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari