Sunday, Aug. 9, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 11 Mag 2020

|

 

Dieci consigli per affrontare tornei turbo e hyper turbo: un decalogo fondamentale

Dieci consigli per affrontare tornei turbo e hyper turbo: un decalogo fondamentale

Area

Vuoi approfondire?

I tornei turbo e hyper turbo sono ormai una costante fissa dei palinsesti nel poker online. Molto richiesti dai giocatori che hanno trovato un’alternativa ai classici MTT con struttura lenta. Blinds che salgono più velocemente, gioco più frenetico e spettacolo assicurato.

Per molti i tornei turbo sono l’antitesi del gioco: nel senso che secondo il loro punto di vista, la fortuna precede le skills. E invece le abilità esistono eccome negli MTT Turbo. A partire dalla selezione delle mani da giocare, passando per la gestione dello stack e fino al sapersi adattare alle situazioni che si creano o si dissolvono rapidamente nei turbo.

Oggi cercheremo di dare 10 consigli su come affrontare i tornei Turbo e Hyper Turbo: per migliorare il proprio gioco e osservare questi MTT da una nuova prospettiva. Vediamo il decalogo.

1 – Niente rischi nei primi livelli

Nei tornei turbo i primi livelli sono da affrontare con la massima cautela. Una buona parte dei giocatori parte a gas aperto, ma è un rischio inutile. I blinds sono bassi, le ante ancora non presenti e dunque è inutile osare quando il piatto ancora “piange”. Meglio restare chiusi e giocare con mani forti. I numerosi fold dei primi livelli, potranno tornare buoni quando i blinds saliranno. Se la vostra immagine è quella di un player solido, raccoglierete quanto seminato ad inizio torneo.

2 – Studia i rivali, ma in minor tempo

Nel poker saper riconoscere la tipologia di avversario al tavolo è fondamentale, soprattutto per sviluppare le proprie tattiche di gioco. Quindi, anche negli MTT Turbo, i primi livelli servono per inquadrare bene i nostri rivali. Ovviamente in un tempo inferiore a quello potremmo avere in un torneo con struttura lenta. Ma è un aspetto positivo, in quanto fa accrescere le nostre skills.

3 – Evita la Late Registration

Rispetto ai tornei online con struttura lenta, dove per certi aspetti l’ingresso in late registration è quasi più redditizio, nei tornei turbo evita di registrarti all’ultimo momento. Con i blinds che si innalzano velocemente e il rapporto stesso bui/stacks che si accorcia più rapidamente, non è una scelta ottimale quella di attendere troppo tempo, prima di gettarsi nella mischia.

4- Dalla fase iniziale a quella intermedia

Negli MTT Turbo la fase intermedia solitamente prende forma circa 40 minuti dopo lo start del torneo. Lontana ancora dalla zona premi, ma inizia una forte selezione del field. Qui possiamo iniziare ad aprire leggermente in nostro gioco. Una selezione delle mani meno serrata  e qualche rischio in più è lecito prenderselo. Considerando che con l’ingresso dell’Ante in gioco, c’è molta dead money in più sul tavolo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

5- Mai eccessivamente passivo

Nei torneo turbo l’eccessiva passività non paga mai. Dunque, bene essere molti accorti nelle prime battute, ma dall’inizio della suddetta fase intermedia bisogna iniziare ad ampliare il raggio di azione. Cambiano i range di apertura e cambiano anche i range per chiamare eventuali rilanci degli avversari. Meglio se quest’ultimo avviene in posizione. Insomma, prendiamo coscienza e coraggio.

6 – Stack come montagne russe

I tornei turbo hanno una caratteristica unica nel suo genere: trasformare gli stack in autentiche montagne russe. Basta poco per passare da deep a short o viceversa, come basta un semplice cambio di livello per vedersi accorciare lo stack al passaggio di blinds e ante. Di conseguenza saranno tanti i giocatori short, pronti a muovere allin alla prima occasione o su rilanci degli avversari. Per questo motivo se decidete di aprire su giocatori in short stack, cercate di farlo con mani importanti e non con mani deboli. Sarete costretti a passare sul loro push e perdereste diverse chips.

7- Prendere coscienza del ritmo al tavolo

Blinds più veloci negli MTT Turbo significa un ritmo estremamente più rapido al tavolo. Di conseguenza sarebbe buona norma calcolare quante volte i blinds arrivano al nostro posto in una singolo livello. Più il gioco è veloce (ad esempio tavoli 6-Max) e più orbite avremo in quel determinato livello. Un tavolo 8 o 9 Max invece, prevede ad esempio anche un solo passaggio per orbita. Diventa fondamentale saperlo, sia quando siamo deep e sia quando siamo alle prese con stack esigui. In base a questo calcolo, dipende molto delle nostre future azioni.

8- L’importanza di isolarsi negli allin preflop

Negli MTT Turbo capiterà molto spesso lungo l’arco del torneo, di vedere molti giocatori compresi fra i 10 e 15 big blinds open pushare la loro mano. Se decidi di entrare in gioco assicurati bene di due cose: di avere una mano mediamente forte e di repushare a tua volta cercando quindi uno showdown in heads up con lo short. Come detto però, molto dipende dalla mano con cui si vuole entrare in gioco. Più forte è meno sara rischioso isolarsi, viceversa con una mano debole si corrono eccessivi rischi e un eventuale terzo allin da parte di un altro player sarebbe un bel problema.

9 – Non rubare sempre

Durante gli MTT Turbo capiterà più di una volta di trovarsi sotto i 20 big blinds e con poche carte buone da giocare. Di conseguenza da bottone o late position viene naturale provare a rubare bui e ante. Attenzione però a non farlo eccessivamente o c’è il rischio poi di essere pizzicati con le mani nella marmellata. Va bene come tattica se usata di tanto e in tanto, soprattutto contro giocatori che sanno foldare.

10- Attenzione al range di open/push

Come detto i tornei turbo portano i giocatori ad essere in situazione di short stack con estrema facilità. Si arriva quindi alla classica situazione di open/push come apertura e qui diventano fondamentali i range. Da Early position conviene andare in allin con un range molto stretto, mentre da late, tale range si può allargare e modificare.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari