Wednesday, Nov. 25, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 30 Lug 2020

|

 

Quattro errori comuni nel poker online da parte dei principianti

Quattro errori comuni nel poker online da parte dei principianti

Area

Vuoi approfondire?

Il poker online rappresenta uno dei primi approcci al poker per molti giocatori. In assenza di Casinò o card room nelle vicinanze di casa, molti players hanno mosso i primi passi su internet.

Quando un giocatore neofita o alle prime armi si avvicina al poker online, in genere, gli errori balzano subito agli occhi, è facile percepirli. Diciamo che hanno il diritto di sbagliare, se poi tale lezione viene assimilata e tenuta a mente per il futuro.

Fra le varie lacune, abbiamo trovato quattro errori evidenti che rischiano di non portare alla crescita del giocatore principiante, il quale potrebbe rimanere prigioniero di tali leaks ad un livello assai basso dal punto di vista tecnico e senza vedere mai miglioramenti. Ecco quali sono e cosa va fatto per eliminarli.

 

Teoria sì, ma non esageriamo

Molti giocatori che approcciano il poker online, contemporaneamente grindano e studiano la parte teorica del gioco. Selezione della mani, range, size e quanto altro. Un fattore importante e positivo che dimostra da sola la voglia di crescere da parte del singolo player.

La teoria però spesso induce i giocatori a rimanere sulle proprie idee, anche quando la dinamica del tavolo cambia e chiede a tutti quanti un cambio di passo. L’errore principale sta proprio qui. Non sapersi adattare alle peculiarità del tavolo e a quello che sta succedendo.

Spesso l’errore avviene soprattutto con lo stack. Quando siamo deep è concesso aprirsi in qualche modo a range meno forti, anche per mettere sotto pressione i rivali e se possibile, estrarre maggior valore dalle carte che abbiamo. Viceversa, con uno stack più risicato è consigliabile giocare un range più selettivo e basarsi sul gioco in posizione.

Nei principianti questo non avviene quasi mai. Continuano con il loro gioco standard, anche quando la situazione richiede quale rischio in più da adottare. Quindi bene la teoria, ma sapersi adattare alle dinamiche del tavolo è a sua volta decisivo. Più flessibili e meno rigidi.

Ogni player fa storia a sé

Il secondo errore più comune da parte di un principiante è quello di non suddividere i giocatori avversari in categorie ma considerarli tutti allo stesso modo. Errore madornale. Ci sarà il rivale forte e quello scarso, il player in piena good run e quello che sta perdendo ogni colpo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Non solo, ma vanno suddivisi anche in base alle loro caratteristiche. Aggressivo, maniac, solido e così via. Sapere riconoscere tutti questi aspetti in ogni singolo avversario diventa decisivo. Più informazioni abbiamo su di loro e più saremo avvantaggiati ogni qualvolta ci troveremo a combattere al tavolo con essi.

Chiaramente online sono migliaia i giocatori che gravitano attorno al poker, di conseguenza prendere note su i vari players ed etichettarli, aiuta a riconoscerli e a creare un immenso data base di informazioni su questi players.

Multitablare solo se siamo capaci

I giocatori principianti sulle ali dell’entusiasmo e traditi spesso dalla voglia di imparare, aprono “a caso” troppi tavoli. Spesso non sono in grado di gestirli, altre volte sono pressati da troppe scelte da prendere assieme e in pochi secondi, oppure perdono lucidità per lo sforzo di giocare più tornei e in alcuni casi mettono a repentaglio il bankroll giocando al di sopra delle proprie possibilità.

Multitablare aiuta di sicuro ad abbattere varianza e noia, ma rischia di essere un’arma a doppio taglio se non siamo ancora pronti a giocare più eventi nello stesso momento.

Dunque un passo alla volta e mai più lungo della gamba. Si parte sempre con un solo torneo e con il tempo, acquisendo esperienza ed abilità, possiamo aumentare il numero di tavoli con cui misurarci.

Giocare in maniera irrazionale

La maggior parte dei giocatori neofiti sono persone che si dedicano al poker online nelle ore serali. Dopo una giornata passata fra lavoro, famiglia, impegni e quanto altro. Un momento di svago più che lecito insomma. Ma questo non autorizza a giocare in maniera irrazionale.

Le emozioni vanno controllate e tenute sempre alla larga dal poker, dove invece si deve giocare in maniera razionale e con abilità. Di conseguenza tensioni, problemi, negatività varie sono soltanto una zavorra che rischiano di affondare le varie sessioni.

In questi casi è consigliabile non giocare, ma dedicarsi ad alto. Per il poker online e il poker in generale, serve una mente sgombra da tutto.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari