Thursday, Oct. 1, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 7 Ago 2020

|

 

Tre mosse per trasformare il poker in un Hobby vincente

Tre mosse per trasformare il poker in un Hobby vincente

Area

Vuoi approfondire?

Per gran parte dei giocatori il poker è soltanto un Hobby. Lavoro, famiglia, studio, amici e quanto altro lo rendono quindi una parte dello spaccato quotidiano, solo quando i players hanno voglia di passare qualche ora davanti al PC, oppure dal vivo in compagnia. Nessun obiettivo di grande importanza, se non quello di divertirsi e vincere se c’è possibilità.

Eppure, anche trattandolo come un Hobby, il poker può trasformarsi in una attività redditizia. Che sia tre volte a settimana, 5 volte in un mese o 20 volte l’anno, se adottate le giuste contromisure, il poker può regalare delle importanti soddisfazioni monetarie.

Certo uno studio e una preparazione minima alle spalle servono e come in tutte le cose non si può nascere e volare. Ma una volta limato questo aspetto basilare, esistono tre mosse per raggiungere l’obiettivo. Vediamo quali sono e cosa dobbiamo fare.

Strategia solida nel pre-flop

Lo ripeteremo alla noia. La selezione delle mani diventa decisiva. Se giochiamo il 100% delle mani saremo destinati alla sconfitta. Sempre e comunque. Una selezione razionale della mani da giocare invece, permette di schivare pericoli ed ostacoli. Non che questi siano assenti, ma tra aprire con A-K e 10-3 c’è una bella differenza.

Serve dunque una strategia chiara, solida e duratura nel tempo che possa aiutare nella selezione delle mani e che possa diventare una cosa anche automatica. Poi ovviamente ci sono situazioni particolari, dove stack o rivali, possono far allargare il nostro range. Ma la linea guida deve essere sempre la stessa.

Scegliere mani solide con cui giocare, aiuta poi ad affrontare meglio il post flop e quei board dove pur non hittando, possiamo crearci le condizioni per strappare il piatto da portare a casa. Insomma con la selezione delle mani e utilizzando una strategia precisa, possiamo evitare una montagna di guai, facendo il primo passo verso un hobby redditizio.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La cura del bankroll

Anche chi gioca come hobby dovrebbe sempre aver cura del proprio portafoglio. Se giocate al di sopra delle vostre possibilità, anche solo cinque volte all’anno state sicuri che si vedrà bene il vostro disagio in questa situazione. Di conseguenza, il concetto di bankroll riguarda tutti: professionisti e non.

Il Bankroll poi non consiste solo nella scelta di tornei o tavoli cash alla portata delle nostre tasche, ma implica anche una serie di fattori. Ad esempio scegliere un tavolo cash game pieno di squali. Sicuramente dal punto di vista didattico sarà una bella lezione, ma dal punto di vista monetario è quasi sempre un bagno di sangue.

Sempre ad un tavolo cash game, ci saranno giocatori su cui potremo bluffare e altri imbluffabili. Bisogna quindi evitare di bluffare di continuo su questi tipi di players, perché alla lunga sarà un danno economico non da poco. Insomma tanti piccoli e grandi accorgimenti per difendere il nostro bottino. E’ il secondo passo per trasformare un hobby in qualcosa di più redditizio.

Variare il proprio gioco

Ogni giocatore ha uno stile di gioco personale. Chi più aperto, chi più chiuso e chi più votato a mixare questi due aspetti. Il vero giocatore però è quello che pur non cambiando la sua natura, riesce ad adattarsi a quello che succede al tavolo e allo stile di gioco dei rivali.

Questo non significa cambiare le proprie idee, ma saper comprendere quando il proprio stile può fare la differenza e quando invece è più consigliabile uscire dalla propria confident zone di gioco e approcciarsi agli eventi che stanno cambiando il tipo di gioco in quel momento. E’ il terzo e decisivo passo verso la redditività del poker come hobby.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari