Tuesday, Dec. 7, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 29 Ott 2021

|

 

Tutte le regole del Texas Holdem

Tutte le regole del Texas Holdem

Area

Il Texas Hold’em  corrisponde alla variante più conosciuta e giocata del poker. E come in tutte le varianti del gioco del poker, lo scopo del gioco nel Texas è quello di vincere il maggior numero di piatti.

I piatti sono composti dalla somma di denaro o dall’ammontare delle fiches che ogni giocatore scommette in una mano, e vengono conquistati generalmente dal giocatore capace di ottenere il miglior punteggio pokeristico di cinque carte.

Regole Texas Hold’em

Il Texas Hold’em può essere giocato da un minimo di due giocatori fino a un massimo di dieci per tavolo.

Per giocarci è necessario un mazzo da 52 carte francesi, senza jolly.

Ogni mano di Texas Hold’em  è costituita da quattro ideali momenti: il preflop, il flop, il turn e il river. Ognuno di essi è uno spazio in cui ogni giocatore può puntare.

Nello specifico, partendo dal preflop: questa è la fase in cui ogni giocatore riceve due carte coperte, personali: solo lui le può vedere. Al termine della distribuzione delle carte, vi è un giro di scommesse.

Dopo che queste ultime sono state effettuate, il mazziere ha il compito di scartare una carta dal mazzo e mostrare sul tavolo tre carte scoperte, valide per tutti i giocatori, nella fase chiamata “flop”. Sono le carte comuni che i giocatori dovranno abbinare alle due proprie carte scoperte, con la possibilità di effettuare un altro giro di puntate.

Terminate queste ultime, il mazziere scarterà un’altra carta dal mazzo, per poi mostrare una quarta carta scoperta al centro del tavolo, anch’essa comune a tutti, nella fase chiamata “turn”. Vi è un ulteriore giro di scommesse.

Infine, arriva il “river”, ovvero l’ultima carta comune scoperta, a cui seguiranno un’altra serie di puntate.

Tutte le carte comuni sono state mostrare, e i giocatori possono cercare di raggiungere il miglior punteggio pokeristico di cinque carte possibile.

Se le scommesse sono viste, si andrà allo showdown, ovvero si mostreranno tutti i punti conseguiti e il più alto vincerà il piatto.

 

Quali sono le puntate nel Texas Hold’Em?

Ad ogni giro di scommesse, il giocatore può contare su una serie di opzioni di puntata, denominate: check, bet, raise, call e fold. Ognuna di esse ha un significato, vediamolo.

  • Check: con il check, il giocatore esprime il desiderio di voler continuare a giocare senza effettuare una ulteriore scommessa.
  • Bet: è il nome della prima puntata che si effettua all’interno di un turno.
  • Raise: il giocatore rilancia la puntata del giocatore precedente, ovvero la alza.
  • Call: con il call, il giocatore decide di “vedere”, ovvero pareggia l’importo della puntata o del rilancio del giocatore precedente.
  • Fold: con il fold, il giocatore si ritira dalla mano, perdendo la possibilità di vincere il piatto.

Come vincere le mani al Texas Hold’em: lo showdown e la vittoria uncontested

Abbiamo visto quali siano le varie fasi di puntata all’interno di una mano. Al river, quando è stato effettuato il call ad una puntata, si procede allo “showdown”, ovvero si procede a mostrare le proprie carte personali al fine di scoprire quale sia la migliore combinazione pokeristica a cui assegnare il piatto. In caso di punti identici, il piatto viene equamente diviso tra i giocatori.

Una volta assegnato il piatto, si può procedere ad una nuova mano, spostando il bottone in senso orario, facendo versare nuovi blinds e distribuendo nuovamente le carte.

Esiste però un altro metodo per vincere i piatti: quello di scommettere una cifra che non riceve alcun “call” dagli altri giocatori. Se tutti si ritirano dalla mano, ovvero fanno “fold”, l’unico giocatore rimasto incasserà tutte le fiches del piatto,  senza bisogno di dover mostrare il proprio punteggio. In questo caso, in gergo si dice che è il vincitore “uncontested”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

I bui nel Texas Hold’Em

Il gioco, come abbiamo visto, è cadenzato dalle fasi di puntata (Pre-Flop, Flop, Turn, River).

L’ammontare deI piatto iniziale, invece, è sempre composto dai “blinds” (ovvero, i bui), collocati alla sinistra deI dealer button, ovvero un bottone bianco che evidenzia quale sia il giocatore ultimo a parlare.

Il bottone del dealer si sposta in senso orario da giocatore a giocatore al termine di ogni singola mano.

Quanto ai bui, prima di ogni mano, i due giocatori posizionati alla sinistra del dealer puntano obbligatoriamente i bui, prima ancora che le carte vengano distribuite, al fine di far sì che il piatto abbia un importo minimo.

Il giocatore all’immediata sinistra del dealer versa un importo, chiamato in gergo “small blind”, traducibile in italiano come “piccolo buio”. Il giocatore alla sinistra dello small blind, invece, versa il cosiddetto “big blind”, in italiano “grande buio”; questo perché il big blind misura il doppio dello small blind. o.

All-In nel Texas Hold’em Poker

Quando un giocatore scommette tutte le sue fiches in uno dei quattro momenti di puntata, si dice che sia andato in “all-in”. Per vedere le sue carte, un altro giocatore dovrà pareggiare la puntata dell’all-in. Qualora la scommessa di chi va in all-in sia troppo elevata in relazione agli averi di un altro giocatore, quest’ultimo potrà partecipare facendo anch’egli all-in, però scommettendo solo la cifra a propria disposizione.

Supponiamo ad esempio che un giocatore vada in all-in per 500€ ed un altro giocatore al tavolo accetti la scommessa ma possieda solo 100€.

In questo caso, quest’ultimo andrà in all-in per 100€ e concorrerà ad un piatto di 200€, ovvero i 100€ suoi sommati ai 100€ del rivale, il quale ritornerà in possesso in ogni caso dei 400€ eccedenti.

Tornei e Cash Game nel Texas Hold’em

Le partite maggiormente diffuse del Texas Hold’em sono quelle rappresentate dalle modalità “Torneo” e da quella chiamata “Cash Game”.

Il Torneo di Poker Texas Hold’em

Per partecipare ai tornei di Texas Hold’em poker si paga una quota di partecipazione iniziale, a fronte della quale si riceva la dotazione in fiches da utilizzare durante il torneo. Lo scopo del gioco, nel torneo, è quello di conquistare tutte le fiches avversarie, ottenibili mano dopo mano tramite la vincita dei piatti. Il giocatore che vince tutte le fiches in gioco, vincerà il torneo.

Cash Game Texas Hold’em

Nelle partite in modalità Cash Game, il giocatore scommette direttamente soldi veri nelle puntate.

A differenza del torneo, in cui la cifra che si può perdere è relativa soltanto all’ammontare del costo di ingresso, il tavolo cash risulta più rischioso, perché sedendosi non si sa quanto si potrebbe perdere. Tuttavia, ogni tavolo cash possiede dei limiti di puntata e di ammontare di soldi con cui potersi cimentare, di modo che ogni partita possa avvenire a seconda delle possibilità di portafoglio di ogni giocatore. Esistono, infatti, partite cash sia da pochi centesimi che da migliaia e migliaia di euro.

 

Quali sono i punteggi nel Texas Hold’em ?

Allo show down, si procede a confrontare i vari punteggi per capire chi ha la combinazione più alta che vince il piatto. Andiamo a vederli:

  • Carta alta: Quando non si possiede nessuna combinazione, vince chi possiede la carta più alta.
  • Coppia: due carte dello stesso valore numerico.
  • Doppia Coppia: due carte dello stesso valore numerico insieme a due carte di un altro valore.
  • Tris: tre carte dello stesso valore.
  • Scala: cinque carte in sequenza progressiva di semi differenti.
  • Colore: cinque carte dello stesso seme non in sequenza.
  • Full: un tris (tre carte dello stesso valore) insieme ad una coppia (due carte dello stesso valore numerico).
  • Poker: quattro carte dello stesso valore numerico.
  • Scala colore: cinque carte in sequenza dello stesso seme.
  • Scala reale: cinque carte dello stesso seme in sequenza, con l’asso come carta più alta.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari