Tuesday, Nov. 12, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 8 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – Dario Sammartino a Las Vegas: “Un braccialetto vale più di qualsiasi cifra”

WSOP 2012 – Dario Sammartino a Las Vegas: “Un braccialetto vale più di qualsiasi cifra”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

“Giocherò tutti i tornei No Limit Hold’Em e qualche Pot Limit Omaha da 1.500$”: questo è il programma di Dario Sammartino appena arrivato a Las Vegas e oggi impegnato nell’evento #16, il No Limit Hold’Em 6-handed da 1.500$.

Dario, considerato fra i più forti giocatori cash game italiani, approda alle WSOP con tanta voglia di vincere il braccialetto, ma senza una patch: “My sponsor is myself” dice, dopo quella che definisce la “brutta esperienza” chiusa con Roombet. E sul cash game live a Vegas, Dario racconta come ha perso un pot da 34.000$ l’anno scorso.

In un’intervista pubblicata su Poker Sportivo qualche mese fa, Dario parlava del rapporto particolare che ha con i tornei: giocando cash game a limiti molto alti, capita di giocarsi piatti che sono più grandi del buy-in di un grande torneo come un EPT. Figurarsi quindi quanto poco può pesare una cifra come i 1.500$ del torneo di oggi. Ma se è vero che “MadGenius” rischia di annoiarsi a giocare i tornei, c’è da dire che le WSOP per lui sono tutt’altro discorso: “Il braccialetto vale più di qualsiasi cifra: non importa quanto sia il buy-in, se c’è un braccialetto cambia tutto”. L’obiettivo, quindi, è quello. Per questo motivo Dario ha deciso di partecipare a tutti i tornei di NLHE contornati da qualche PLO.

Dario Sammartino e Mustapha Kanit

Viene da chiedersi come uno dei giocatori più forti del panorama italiano sia approdato alle WSOP senza uno sponsor. In realtà, fino a qualche mese fa, la patch c’era. Poi qualcosa è andato storto con Roombet, ma il rounder campano liquida la questione con un “No comment”, e spiega di aver ricevuto anche altre offerte di sponsorizzazione dopo l’esperienza passata, offerte però ritenute non adeguate dal giocatore: Se devo prendere 20.000 € l’anno non vale la pena legarsi a uno sponsor; poi, con la brutta storia passata col vecchio sponsor, preferisco scegliere bene il prossimo”.

Un’offerta che non tarderà ad arrivare se Dario otterrà risultati importanti a queste WSOP, anche alla luce delle sue ottime prestazioni nel cash game, sia online che dal vivo.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari