Monday, May. 27, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Buona partenza per Andrea Carini al Main Event: “Mi sono salvato con KK contro AA!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Buona partenza per Andrea Carini al Main Event: “Mi sono salvato con KK contro AA!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

La chiusura di giornata è con stack appena sotto media, ma per Andrea Carini il primo impatto col main event, dato che lui in carriera “The Big One” non lo aveva mai giocato, non è certo stato dei peggiori. Il pro piacentino di Sisal ha infatti chiuso a 44.300 chip.

E’ stata una giornata positiva – racconta poco dopo aver finito di imbustare i suoi gettoni -. Il tavolo, con l’eccezione di un ragazzo molto bravo che avevo a sinistra, era tutto sommato abbordabile. Mi sono addirittura salvato con K-K contro un avversario che aveva A-A. Penso d’aver detto tutto. Ho speso solo 4.500 chip in uno spot in cui se il mio rivale avesse giocato in modo diverso sarebbe potuta andare davvero tanto peggio dato che avevo cento bui davanti. In pratica lui ha solo limp-callato preflop, poi ha chiamato la mia c-bet su flop 5-6-7, ha chiamato la mia second-barrell anche al turn quando è caduto un 10, e su river 8 ho deciso di bussare dietro e mi sono trovato battuto da una mano che davvero non mi aspettavo”.

Buone per Carini, a dispetto di una leggera congiuntivite che lo ha costretto con gli occhiali da sole anche lontano dal tavolo (“con un po’ di collirio comunque le cose sono andate subito meglio, penso che per il day2 martedì sarà tutto ok”), anche le sensazioni all’esordio in un torneo così lungo e importante. “E’ un torneo davvero eterno, per cui bisogna avere davvero molta molta calma. Bastano tre mani per rivoluzionare tutto. Ho visto short passare da 10.000 a 80.000 in un’orbita. L’importante è non commettere errori, massimizzando le tue mani e non sprecando chip in situazioni marginali. E poi il tempo che questo torneo ti dà credo faccia il resto, facendo affiorare naturalmente il vantaggio che si può avere contro opponent più deboli”.

Carini non sarebbe dovuto essere l’unico membro del team Sisal a giocare oggi. Al day1A infatti era iscritto anche Cristiano Guerra. Ma venerdì sera Crisbus ha deciso di spostare la sua iscrizione dal day1A al dayC. E quindi ha optato per un sabato all’insegna del relax giocando un po’ di cash game live.

Sabato sera insolitamente tranquillo pure per Gabriele Lepore, che per mettersi nelle condizioni di rendere al meglio nel day1B in cui si è volutamente iscritto per sfruttare un field che si aspetta più soft, ha rinunciato alla nottata nei più esclusivi club di Las Vegas.

Anche Dario Alioto giocherà domani. E per darsi la carica non si è fatto mancare una giornata alla Mgm Arena conclusasi con il match di cartello di Ufc, l’Ultimate Fighting Championship.

Un sabato notte da leoni invece porterà consiglio a Nicola Pegoretti, che non ha ancora deciso se presentarsi lunedì al via del Main Event.



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari