Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Lug 2013

|

 

IPO “summer edition” – Andrea Bettelli: “Ci vogliono 70 giorni di duro lavoro per preparare l’IPO”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

IPO “summer edition” – Andrea Bettelli: “Ci vogliono 70 giorni di duro lavoro per preparare l’IPO”

Area

Vuoi approfondire?

CAMPIONE D’ITALIA – Vi siete mai chiesti quanto lavoro c’è nel dietro le quinte per organizzare un evento come l’Italian Poker Open? E da cosa si parte prima di riuscire a portare ai tavoli da gioco un numero di persone che, ormai, si è attestato (e in alcuni casi ampiamente superato) intorno alle 1.000 unità per tappa? 

Abbiamo fatto le stesse domande alla “mente” delle IPO, Andrea Bettelli, per tutti “Andrea Bet” da tempo responsabile tecnico e operativo dei tornei e del cash game del Casinò Municipale di Campione d’Italia.

“Il primo passo fondamentale per riuscire a fare sempre ottimi numeri è stabilire la data. Noi nel limite del possibile cerchiamo di rispettare le esigenze di tutte le organizzazioni che hanno un proprio circuito live senza creare accavallamenti dannosi per tutti. Una volta scelto il periodo, invece, si parte con la programmazione vera e propria del torneo che dura solitamente 70 giorni nei quali ci si focalizza sul discorso comunicativo in primis per poi dedicarsi a stabilire quelli che saranno i costi di gestione, fino alla verifica dell’attrezzatura tecnica.”

Andrea Bettelli sa bene quanto al giorno d’oggi sia indispensabile un uso appropriato dei social network per arrivare ad un bacino d’utenza così grande che altrimenti sarebbe difficile da raggiungere: “Per noi Facebook, è diventato uno strumento di lavoro indispensabile che ci permette di raggiungere un numero elevato di giocatori, anche se continuiamo ad usare altri canali già utilizzati in passato come SMS e newsletters”.

Sono forse alcuni numeri, però, a far capire ancora meglio la bontà del lavoro certosino messo in piedi nella fase pre-torneo.

“Durante un IPO come può essere questo in versione summer edition – prosegue “Andrea Bet” – utilizziamo 70 dealers al giorno con 25 aggiuntivi nei fine settimana per il cash game, 80 mazzi di carte da restituire al Casinò a fine giornata, 70.000 chips per un peso che si aggira sui 700 Kg e 60 tavoli griffati IPO e Titanbet da montare a partire dal Lunedì precedente lo shuffle up and deal del Day1A in programma il Giovedi”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari