Wednesday, Aug. 10, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 31 Ago 2013

|

 

Il dietro le quinte Tilt Events – Ester Domokos, la donna che dirige le danze in silenzio

Il dietro le quinte Tilt Events – Ester Domokos, la donna che dirige le danze in silenzio

Area

L’ambiente del poker è spesso frequentato, in maggior parte, da uomini. Il business spesso parla al maschile, tuttavia per una volta questi due fattori si colorano di rosa.

Scambiamo due battute con Ester Domokos, socia in affari di Pier Paolo Ruscalla per quanto concerne l’azienda Tilt Events.

 

Qual è il segreto per diventare una donna in carriera o se preferisci un’imprenditrice?

Non esistono segreti se non quello della convinzione nei propri mezzi e, soprattutto, nelle proprie idee.  Pensa che oltre 3 anni fa eravamo in cucina con Pier Paolo e tra una chiacchiera e uno stuzzichino ho ipotizzato di creare la Tilt Poker Cup. Parola dopo parola, confrontandosi e approfondendo seriamente i temi per capire le difficoltà potenziali e le prospettive economiche, abbiamo deciso di lanciarci nell’avventura dopo un’attenta analisi. L’evento ha riscosso subito un bel successo con 385 iscritti e questo ci ha dato il giusto stimolo per andare avanti nel progetto. Passo dopo passo siamo cresciuti. Io penso che dietro a un grande uomo ci debba stare una grande donna e con questo principio ispiratore mi muovo da dietro le quinte, senza farmi notare molto, ma fidatevi che do sempre più del 100% sul lavoro, con la massima serietà e volontà di fare bene. A proposito dei ricordi iniziali, ne approfitto per ricordare a tutti che dal 31 ottobre al 3 novembre 2013, tornerà proprio la Tilt Poker Cup sempre qua al Casinò di Ca’ Noghera.

Non amo apparire molto e lascio il palcoscenico a Pier Paolo (ndr Ruscalla) agli altri soci e amici, ma fidatevi che con rigore e precisione controllo tutto e tiro molti fili col giusto equilibrio che serve per ottenere il massimo da tutti i ragazzi di questo splendido gruppo che è divenuto la Tilt Events. A proposito dei ragazzi, dai dealers allo staff interno, guai a chi me li tocca, perché, anche se faccio la dura, sono molto affezionata a loro e li rispetto tanto per la dedizione e la professionalòità che mettono in tutto quello che fanno.

Come era la tua vita prima del poker e come sarebbe senza?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Non so immaginare come sarebbe il mio mondo senza il poker e non penso che ci si debba guardare indietro nel tempo. Diciamo che credo di avere percorso finora la strada che volevo e, di sicuro, con la persona giusta. Avere divergenze di opinione o caratteriali spesso serve a compensare e bilanciare nel modo giusto le idee.

Se dovessi dare un consiglio a delle giovani donne per il futuro nel mondo del lavoro. Da dove consiglieresti di partire?

Crederci sempre e non arrendersi mai. Essere convinte delle proprie idee e portarle fino in fondo a testa bassa. Senza compromessi e con grande grinta e dedizione. Io, ad esempio, metto anima e corpo in quello che faccio perché ritengo che dobbiamo sempre dare il massimo senza mai pensare negativo. Questo è il vero segreto, forse. La convinzione e l’impegno profondo. Inoltre credo che conoscere sé stessi sia un aspetto spesso sottovalutato, ma fondamentale per ottenere il meglio da se stessi, dagli altri e dalla vita in generale.

Quanto incide la bellezza nella vita per una donna? Gli uomini quanto sottovalutano la vostra intelligenza?

A volte la bellezza può aiutare certo. Questo aspetto l’ho vissuto anche io in prima persona. Tuttavia credo che siano più le volte che può nuocere perché non vieni presa in considerazione per la persona che sei, ma per quello che appari. In questo mondo moderno l’apparenza è molto importante, ma spesso inganna. Io, personalmente, ho subito molte volte dei ritorni negativi dal mio essere una donna gradevole, perchè le persone si fermavano con gli occhi bloccando il cervello e non ascoltando quello che avevo da dire.

I pensieri fluttuano nella mente e si percepisce che Ester Domokos avrebbe molto altro da dire ancora, come a esempio, precisare che è stata doppia la fatica per ottenere i propri obiettivi e far valere le proprie idee, ma noi chiudiamo la porta momentaneamente, riservandoci la possibilità di pubblicare un’intervista molto più vasta su Poker Sportivo. Nel frattempo, ovviamente, ne approfittiamo per ringraziare sentitamente la Poker Manager in rosa.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari