Friday, Aug. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Apr 2015

|

 

IPO Day2 – Stefano Foschini in vetta ai 137 ancora in corsa!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

IPO Day2 – Stefano Foschini in vetta ai 137 ancora in corsa!

Area

Vuoi approfondire?

Erano 706 quando intorno alle ore 14:00 è stato pronunciato per la terza volta lo “Shuffle up and deal” di queste IPO18 in scena a Campione targate Titanbet.it, ma nelle 11 lunghe ore di grandi battaglie, soltanto 137 sono riusciti a conservare il sogno di aggiudicarsi una prima moneta che recita ben 200.000€.

Inizio dirompente come nelle previsioni, con gli short che cercano (chi inutilmente chi con successo) di risollevare le sorti del loro torneo. Un’inizio che vede subito in grande evidenza Manlio Iemina, raddoppio immediato della sua dote di partenza e poi sempre più in alto fino a un fantastico dopocena che lo lancia oltre il milione di chips.

Decisamente di segno opposto, anche quest’oggi, la strada di Dario Minieri, ancora una volta sfortunatissimo nello spot decisivo che lo vede decisamente avanti allo show down (scala nuts per lui contro il set avversario), con un crudele river che doppia il board regalando full e piatto al suo opponent. Fuori anche altri nomi eccellenti come Riccardo Lacchinelli, Michele Limongi, Carmelo Vasta, Vito Planeta, Andrea Cortellazzi e Andrea Benelli (molto bene all’inizio e poi vittima di una badbeat AA vs 55 con 5 river, che causa l’inizio del declino).

Dopo cena fortunato invece per Stefano Foschini, che dopo una lunga sofferenza intorno ai dieci o venti bui, trova il rush vincente che lo porta vicino alla zona bolla dall’alto di oltre 800.000 chips. Stesso tavolo ma esito completamente opposto per Simone Raccis, che quando pusha i suoi 130k con KK trova il call dell’original raiser con un misero J10 suited. Flop con nove carta alta, ma turn Jack e river dieci condannano “ilcreativo” all’uscita.

raccis_out

Poi pian piano, si arriva alla fatidica zona quando manca un livello e mezzo alla fine. I primi tentativi vanno a vuoto e l’azione come immaginabile ristagna con gli short che non sembrano intenzionati a fare action. Un paio di showdown (AA vs KK ovviamente) ma sempre a favore del corto. Bolla infinita anche per una difficile situazione di stack, con un player fisso a 4 ante che ha ulteriormente freezato l’azione degli altri player.

Alla fine, proprio qualche minuto prima del finale è proprio lui, Sergio Bassi, a chiudere come “bubble man” e lasciare via libera ai 150 player a premio!

Ma la zona bolla non è solo patema per gli short, è anche occasione di consolidare il proprio stack per altri. Chi meglio di tutti è riuscito nell’intento è sicuramente Stefano Foschini, che approfitta proprio di queste fasi finali per volare in vetta al count dei 137 player rimasti in gioco.

Dietro di lui è bagarre di outsiders, con Federico Gazzoli e Lizzari Francesco intorno a 1,6 Milioni di chips ma anche altri regular come Manlio Iemina, Antonio Bernaudo o Luca Fiorini che seppur più indietro, potrebbero comunque dire la loro domani.

Appuntamento a partire dalle ore 13:00 quindi, per la volata finale verso il final table e il primo premio di queste IPO18! Intanto un assaggio del count provvisorio finale:

Stefano Foschini 2.061.000
Francesco Lizzari 1.593.000
Federico Gazzoli 1.629.000
Guido Pezzotta 1.195.000
Robert kovacs 1.033.000
Xia Lin 888.000
Manlio Iemina 822.000
Antonio Bernaudo 340.000
Luca Fiorini 318.000

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari