Friday, Aug. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 31 Ott 2015

|

 

Roberto Salatiello: “Servono più tornei come l’IPO!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Roberto Salatiello: “Servono più tornei come l’IPO!”

Area

Vuoi approfondire?

Roberto Salatiello, player di Santa Croce sull’Arno, da anni frequenta i principali circuiti di tornei italiani. Recentemente diventato papà ha deciso di rallentare l’attività live, ma lo troviamo comunque schierato al day 1B dell’Italian Poker Open, e non a caso.

“Questo torneo” ci spiega Roberto “a mio parere è organizzato nella maniera migliore possibile. La location del Casinò di Campione ha spazi molto grandi, non si crea mai una calca enorme, ci si muove bene ed è facile da raggiungere. Ma la grossa differenza per me la fanno il palinsesto e soprattutto il garantito.”

“Il modo migliore per attrarre così tanti giocatori è sicuramente quello di organizzare tornei dal buy-in medio con un garantito importante. Giocarsi 550 € per un primo premio da 125.000 € è una cosa che non succede in nessun circuito italiano tranne, appunto, l’IPO.”

Anche in questa diciannovesima edizione l’IPO ha infatti superato il montepremi garantito senza alcun problema, grazie alle 1428 entries totali. E Salatiello si augura che questa formula prenda piede: “Vorrei vedere un torneo di questo tipo almeno ogni due mesi: buy-in da 300, 500, 700 e garantito alto. La scelta di fare un torneo re-entry mi piace, ma fa concentrare molto i giocatori sul main event. Potrebbe avere senso anche non farlo, ma solo se il programma dei side event è ricco. In questo modo si permette anche a una persona che lavora di muoversi il sabato e giocare tornei interessanti”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari