Sunday, Feb. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Giu 2010

|

 

10 Giugno – Day14 – WSOP 2010 – Ferrari Zumbini al final day dell’evento #18

Area

Vuoi approfondire?

Flavio Ferrari Zumbini domani siederà al final table dell‘evento #18 Limit Hold’em 2,000$ buy-in partendo con il quarto stack e in piena lotta per il suo primo braccialetto WSOP, il romano ha chiuso alla grande una giornata difficile trovando le giuste soluzioni e incrementando la sua dotazione di chips nel finale.

Le WSOP hanno incoronato ieri un nuovo campione nell‘evento #17 No-Limit Hold’em 5,000$ nel quale Jason DeWitt ha vinto il suo primo braccialetto e un premio del valore di 818,959$ in un torneo caratterizzato da un field di altissimo valore, con molti vincitori di titoli WSOP; occhi puntati anche sul final table dell’evento #19 in cui sono presenti Daniel Negreanu, Eric Cloutier, Erik Seidel, John Juanda e Andy Bloch.

Evento #17 No-Limit Hold’em 5,000$ buy-in 792 iscritti 3,722,400$ prize pool

Partiti in 18 con Jason DeWitt chip leader ci sono volute circa 3 ore per arrivare a formare il final table, un final table che  Sam Trickett sembrava avere nelle sue mani quando oramai rimasti in 4 era riuscito a portare il suo stack a 5,6 milioni, ma De Witt con la giusta dose di pazienza, fortuna e giocate aggressive è riuscito a tenersi a galla arrivando all’heads-up con Trickett in sostanziale parità di chips. L’heads-up è stato però a senso unico con DeWitt che aveva sempre un punto superiore a quello dell’avversario e nella mano decisiva decide di pushare allin preflop con 10-8 con instacall dell’avversario con A-7, il board da ragione a DeWitt con 8-6-5-6-5.

Questo il payout dell’evento:

1. Jason DeWitt – $818,959
2. Samuel Trickett – $505,725
3. Jeff Williams – $328,762
4. Peter Gilmore – $241,472
5. Amit Makhija – $179,866
6. David Benefield – $135,718
7. James Carroll – $103,594
8. Paul Foltyn – $79,957
9. Manny Minaya – $62,350

Evento #18 Limit Hold’em 2,000$ buy-in 476 iscritti 866,320$ prize pool

“Confiteor” Zumbini è la nostra speranza per il primo braccialetto italiano di questa edizione, il romano chiude la sua giornata a 373,000 chips, quarto del chip count, il chip leader Eric Buchman è a quota 453,000: il tavolo finale partirà con 10 giocatori tra cui c’è anche Matthew Matros, già vincitore di un titolo in queste WSOP.

Zumbini ha vissuto un inizio di giornata molto difficile: partito da 48,600 chips, trova subito un paio di situazioni sfavorevoli che lo fanno scivolare a circa 15 K, ma l’italiano non ha perso la calma e lentamente ha ricostruito il suo stack arrivando a 70,000 chips alla pausa cena. Nel finale Zumbini gioca le mani giuste e trova un quasi double-up contro Shulman quando con A-J pesca la top pair sul flop e un’avversario pronto a pagare fino all’ultima street.

Questo il chip count dei 10 giocatori che domani giocheranno per il titolo:

1 Eric Buchman 453,000
2 Hansu Chu 447,000
3 Steven Hustoft 383,000
4 Flavio Ferrari 373,000
5 William Jensen 326,000
6 Matt Grapenthien 254,000
7 Brent Courson 240,000
8 Matthew Matros 224,000
9 Gary Bogdanski 115,000
10 Daniel Quach 55,000

Questo invece il payout:

1 203,607
2 125,737
3 90,928
4 66,446
5 49,068
6 36,619
7 27,609
8 21,025
9 16,174
10 12,561

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Evento #19 2-7 Draw Lowball World Championship (No-Limit) 10,000$ buy-in 101 iscritti 949,400$ prize pool

10 giocatori ancora in gioco per la vittoria finale con tanti Big: Daniel Negreanu, Eric Cloutier, Erik Seidel, John Juanda e Andy Bloch. Chip leader di giornata è Davi Baker con 526,000 gettoni. Il primo premio vale 294,314$.

Questo il chip count:

1 David Baker 526,000
2 George Danzer 425,000
3 Eric Cloutier 366,000
4 Doug Booth 359,000
5 Erik Seidel 280,000
6 Eric Kesselman 247,000
7 John Monnette 238,000
8 John Juanda 225,000
9 Daniel Negreanu 223,000
10 Andy Bloch 146,000

Evento #20 Pot Limit Omaha 1,500$ buy-in 885 iscritti 1,194,750$ prize pool

95 giocatori accedono al day2 con Jonathan Little in testa a quota 129,600 chips. Fuori gli italiani Cristiano Blanco, Alessio Isaia; out anche la maggior parte dei Big: Phil Hellmuth, Tom Dwan, Phil Ivey; resistono solamente Jason Mercier e James Akenhead.

Questo il chip count:

1 Jonathan Little 129,600
2 Christian Harder 116,000
3 Tex Barch 115,400
4 Matt Zoorob 106,000
5 Nenad Medic 104,400
6 Bryce Yockey 91,900
7 Mike Shklover 88,100

Evento #21 Seven Card Stud 1,500$  408 iscritti 550,800$

128 giocatori torneranno domani per il day2, tra cui 3 italiani: Marco Traniello 19,200, Flaminio Malaguti 12,000 e Massimiliano Lupi 5,400. La giornata si è chiusa con Scott Seiver chip leader a 63,300 chips, 40 le posizioni premiate, il primo premio vale 140,467$. Tra i PRO in gara ci sono Sorel Mizzi, Tom Dwan e Carlos Mortensen.

Questo il chip count dei migliori:

1 Scott Seiver 63,800
2 James Kadlec 40,500
3 Christine Pietsch 36,500
4 Carlos Mortensen 35,600
5 Darren Shebell 34,300
6 Michael Rocco 34,100
7 Scott Epstein 32,000
8 Jean Gaspard 31,900

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari