Sunday, Feb. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Giu 2010

|

 

11 Giugno – Day15 – WSOP 2010 – Ferrari Zumbini quarto nell’evento #18

Area

Vuoi approfondire?

Flavio Ferrari Zumbini si ferma a un passo dal sogno di vincere il suo primo braccialetto WSOP uscendo nel peggiore dei modi in un piatto 80-20 dopo aver dimostrato nel corso del final table di poter ambire al titolo: un grande risultato ottenuto in un’evento difficile che gli porta 66,446$ e può dare quella giusta carica per affrontare i prossimi eventi con la consapevolezza di poter fare bene.

IL day15 delle WSOP si è chiuso con due nuovi campioni: Eric buchman nell’evento #18 e David Baker nell’evento #19; la giornata è stata segnata anche dallo spettacolo offerto da Shaun Deeb e David Sesso nel corso dell’evento #22.

Evento #18 Limit Hold’em 2,000$ buy-in 476 iscritti 866,320$ prize pool

Partiticon il tavolo da 10 bastano poche mani a sancire l’eliminazione dello short Quach eliminato dal chip leader Buchman, Confiteor però riesce a mettersi in scia di Buchman grazie al piatto seguente che lo spinge a 570K: Jansen raise e re-raise di Ferrari per vedere un flop J-8-8, Jensen fa un check-raise, ma trova il call dell’italiano. Sul turn K e sul river 8 Jensen fa un check-call, scoprendo con molto disappunto che Ferrari aveva Q-Q.

Confiteor riesce anche a prendere la testa del chip count quando in gara sono ancora in sette, ma a seguire Buchman prende il largoe  nel corso di una decina di mani si porta sopra il milione di chips. Alla pausa cena sono rimasti in 4 con Courson davanti e in tre, Ferrari, Buchman e Hustoft a inseguire.

Al ritorno dalla pusa bastano poche mani per determinare l’eliminazione di Ferrari: sui vui 20K/40K, Buchman rilancia dallo SB, Flavio spilla A-9 e manda i resti per circa 400K trovando il call dell’americano con 9-7. Il flop porta cattive notizie, K-J-7, turne river bianchi per l’eliminazione di Ferrari Zumbini.

Si va all’heads-up tra Buchman e Courson con il primo in vantaggio: nel giro di 20 minuti finisce tutto con Buchman che dopo il tavolo finale nel Main Event WSOP dello scorso anno riesce a vincere il suo primo braccialetto.

Questo il payout:

1 Eric Buchman 203,607
2 Brent Courson 125,737
3 Steven Hustoft 90,928
4 Flavio Ferrari 66,446
5 Hansu Chu 49,068
6 William Jensen 36,619
7 Matt Grapenthien 27,609
8 Gary Bogdanski 21,025
9 Matthew Matros 16,174

Evento #19 2-7 Draw Lowball World Championship (No-Limit) 10,000$ buy-in 101 iscritti 949,400$ prize pool

Tavolo finale a 10 di alto valore tecnico, David Baker partito chip leader non si lascia però impressionare dalle persone sedute con lui e va fino in fondo arrivando all’heads-up con Eric Cloutier e impossessandosi del titolo nella segunte mano: Cloutier chiama il re-raise allin di Baker cambiando due carte e girando 6-4-2, mentre Baker ne cambia 1 sola girando 10-9-8-4, Cloutier gira subito un 6 e a seguire un 7, mentre Baker scopre un J e prende il piatto con il low.

Questo il payout:

1 David Baker 294,314$
2 Eric Cloutier 181,886$
3 George Danzer 115,295$
4 John Juanda 78,088$
5 Doug Booth 55,483$
6 Erik Seidel 41,270$
7 Eric Kesselman 32,080$
8 Daniel Negreanu 26,004$
9 Andy Bloch 22,387 $

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Evento #20 Pot Limit Omaha 1,500$ buy-in 885 iscritti 1,194,750$ prize pool

11 giocatori il lizza per il titolo con Nenad Medic chip leader a 1,5 milioni di chips, questo il chip count:

1 Nenad Medic 1,504,000
2 John Barch 546,000
3 Trai Dang 500,000
4 Klinghammer Thibaut 366,000
5 Ashkan Razavi 294,000
6 Blair Rodman 272,000
7 Chris Hyong Chang 195,000
8 Denton Pfister 167,000
9 Tyler Patterson 139,000

Evento #21 Seven Card Stud 1,500$  408 iscritti 550,800$

Sorel Mizzi chiude il day2 da chip leader con 435,000 gettoni, nessuno degli italiani in gara riesce a raggiungere i premi: Marco Traniello 55°, Massimiliano Lupi 72° e Flaminio Malaguti 51°. Domani il final table con i migliori 8:

1 Sorel Mizzi 435,000
2 Darren Shebell 320,000
3 Richard Ashby 276,000
4 Dan Heimiller 241,000
5 Pat Pezzin 211,000
6 Christine Pietsch 193,000
7 Jon Turner 83,000
8 Owais Ahmed 78,000

Evento #22 No-Limit Hold’em Ladies Event 1,000$ 1,054 iscritti 948,600$ prize pool

L’evento è stato animato dalla partecipazione a sorpresa di Shaun Deeb e David Sesso, donne per un giorno, buona prima giornata sia per Liv Boeree che per Svetlana Gromenkova entrambe lanciate all’inseguimento della chip leader La Segnphet a quota 148,500 chips. Subito fuori la nostra Irene Baroni. Questo il chip count:

La Sengphet 148,500
Svetlana Gromenkova 70,100
Kim Wooka 65,200
Stacy Taylor 65,100
Linda Johnson 64,400
Faithful Lo 62,700
Olivia Boeree 57,700

Evento #23Limit Hold’em/Six Handed 2,500$ 384 iscritti 883,200$ prize pool

384 giocatori si sono presentati stamane nell’Amazon Room per partecipare a questo evento e ancora una volta tutti i big non torneranno domani, mentre una serie di sconosciuti si trova nelle zone calde del chip count guidato attualmente da Alezander Queen con 74,400$.

Questo il chip count parziale:

1 Alexander Queen 74,400
2 Richard Li 74,200
3 David Webb 62,400
4 Keith Ferrera 61,700
5 Justin Bonomo 56,900
6 Brian Meinders 52,400

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari