Sunday, Oct. 24, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Apr 2018

|

 

Doppio bronzo per l’Italia ai mondiali di poker amatoriale: “Abbiamo sfiorato una rimonta storica”

Doppio bronzo per l’Italia ai mondiali di poker amatoriale: “Abbiamo sfiorato una rimonta storica”

Area

È arrivato un doppio bronzo per il Team Italy 888poker.it all’Amateur Poker Association & Tour di Manchester.

Il mese scorso vi avevamo raccontato della compagine azzurra e dell’importante sponsor che si erano trovati per la trasferta inglese.

Oggi possiamo riferirvi di come sono andate le cose all’APAT. Sono arrivate due medaglie importanti, eppure il rimpianto è grande tra gli azzurri.

Ci spiega tutto il capitano Luca Cannella, il cui racconto inizia dal World Championship of Amateur Poker, dove l’Italia era campione in carica:

Abbiamo preso la medaglia di bronzo ma ce la siamo giocata fino alla fine per l’oro completando quasi una rimonta incredibile”.

Luca ci racconta meglio come è andato tutto il Championship a squadre della durata di due giorni: “Il Day 1 non è andato benissimo per noi. Ci siamo ritrovati decimi a fine giornata, lontani dal podio. Non ci ha favorito il nuovo format del ‘Survivor Shootour‘.

Si tratta di uno speciale Sit & Go dove può succedere una cosa un po’ strana a ogni livello. Se in un round non ci sono eliminazioni, viene infatti estromesso dalla partita il giocatore con meno chips.

Si creano dunque dinamiche particolari, anche perché lì abbiamo giocato con una struttura molto deep. L’idea è carina ma da rivedere un po’ secondo me.

Comunque sia, il Day 2 per fortuna è iniziato bene. Abbiamo fatto parecchi punti nei Sit normali e ci siamo ritrovati sesti a pochi punti dal podio.

Nel torneo decisivo abbiamo portato Catello De Martino e Gabriele Iemmito al tavolo finale. Ci sarebbe bastato piazzare entrambi tra i primi quattro per vincere di nuovo il WCOAP!

Catello però a sei left si è giocato un flippone contro gli inglesi che lo ha condannato al sesto posto. La coppia di dame non ha tenuto contro A-K.

A quel punto ci siamo messi a fare i conti sul possibile piazzamento di Gabry, che a quattro left era chip leader. Poteva succede ancora di tutto. Se fosse uscito subito ci saremmo trovati fuori dal podio. Se avesse vinto avremmo avuto l’argento assicurato.

Gabry è arrivato all’heads up finale, dove tutti abbiamo esultato per uno showdown che sembrava l’ultimo del torneo. L’avversario invece è rimasto con 38.000 chips a bui 8/16k. Noi avevamo 550.000 di stack, eppure siamo riusciti a perdere il testa-a-testa!

Con quel secondo posto siamo arrivati secondi nella classifica generale alla pari con la Scozia. Così abbiamo dovuto giocare un Heads Up di spareggio che abbiamo perso.

Peccato, sarebbe stato il primo back-to-back in dieci anni di storia del World Championship of Amateur Poker. Questa è la seconda volta che ci piazziamo terzi dopo due vittorie“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

L’APAT comunque non è finito lì per gli italiani, che hanno piazzato qualche risultato interessante anche negli altri eventi del programma.

Catello De Martino in particolare si è distinto nel Main Event in mezzo a 300 persone circa. Lì si è piazzato terzo meritandosi 2.800 sterline di premio.

Peccato perché in palio c’era il titolo di campione del mondo di poker amatoriale e la copertina su Bluff Magazine, rivista famosa in tutta Europa.

Abbiamo contattato anche Catello che di dice: “Ho fatto 4 ITM su 5 tornei giocati. Non posso lamentarmi anche se mi hanno rubato il telefono durante il Main!

La struttura del Main era bellissima, infatti ero rimasto cortissimo a un certo punto ma ho trovato il modo per recuperare terreno.

Il prossimo weekend giocherò invece il PPTour di Nova Gorica. Anche quello è un bellissimo torneo“.

Catello di lavoro fa il giardiniere ma si concede qualche bella trasferta pokersitica ogni tanto: “Online gioco poco, preferisco il live dove puoi studiare i tuoi avversari. Di solito gioco a Campione ma lo scorso anno sono stato per la prima volta a Las Vegas. Sono stato là un mese. È stata un’esperienza bellissima, ho conosciuto anche giocatori famosi come Max Pescatori. Il massimo per un giocatore“.

Se siete curiosi, cliccate sul video qua sotto per rivedere tutta la prova di De Martino al final table del Main. Buona visione!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari