Thursday, Apr. 25, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Feb 2019

|

 

Bryn Kenney domina anche in Australia: a lui va il Main Event da record degli Aussie Millions

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Bryn Kenney domina anche in Australia: a lui va il Main Event da record degli Aussie Millions

Area

Vuoi approfondire?

Gli americani alla fine l’hanno spuntata in Australia.

È stato il fortissimo Bryn Kenney a mettere le mani sul trofeo del più affollato Main Event della storia degli Aussie Millions, relegando il suo connazionale Mike Del Vecchio al ruolo di runner-up.

Kenney si è imposto nel complesso tra 822 entries, grazie a un deal a tre sul più bello. Il terzo protagonista dell’accordo è stato Andrew Hinrichsen. Tutti loro si sono meritati oltre 1 milione di dollari australiani, quasi 1 milione di dollari americani.

E pensare che Kenney si presentava al tavolo finale da short stack! È arrivato in fondo grazie a tre raddoppi decisivi…

A caldo poi il vincitore ha dichiarato: “Ho detto che non ero interessato a un deal se non potevo vincere. Volevo giocare per il trofeo, però la differenza nei premi era notevole. Io ho giocato in passato per cifre simili, ma mai con così tanta differenza tra i primi posti. Sono contento di come è andata alla fine. Melbourne è una location bellissima. Ora sarà bello rilassarsi, fare un po’ di vacanza da campione senza pensare al poker“.

Del Vecchio sembrava il favorito per la vittoria sia a sette lefte che a tre left, eppure le cose sono andate diversamente. Ecco cosa dice: “Ho un sapore agrodolce in bocca. Volevo quel trofeo più di ogni altra cosa al mondo. Quando abbiamo parlato del deal, Kenney voleva tutto. Soldi e vittoria. Non intendevo concedere a lui entrambe le cose. Non gli ho sganciato un centesimo in più del dovuto“.

L’action del final table

In sette si sono presentati al tavolo finale del Main con Del Vecchio al comando del count grazie a un importante raddoppio piazzato alla fine del Day 4. Il suo tavolo però non è partito benissimo, visto che ha foldato una top pair di fronte a un check/-shove con bottom pair di Clinton Taylor. Poco dopo Del Vecchio ha pure concesso un 2up al coreano Gyeong Byeong Lee incrociando K-K con A-K in mano.

Hinrichsen a quel punto è balzato in testa al count e ha fatto il primo out di giornata: il neozelandese Hamish Crawshaw ha salutato con Q-Q contro A-J, poiché un assone è sceso sul flop.

Kenney in seguito ha vinto un flip con J-J contro A-K del coreano Lee, lasciandolo con appena quattro bui. Due mani dopo Lee è uscito con A-K contro J-10 di Hinrichsen: 10 al flop. Hinrichsen è salito sopra il muro dei 10 milioni di chips mentre Wakeman è uscito con Q-Q contro A-A di Taylor.

A quattro left Del Vecchio era il più short. Per sua fortuna si è salvato con 2-2 contro 4-4 di Taylor (2 sul board). Taylor è uscito definitivamente di scena con A-K contro 9-9 di Hinrichsen che ha chiuso scala.

A tre left ballavano 1.200.000 dollari australiani di differenza tra il primo e terzo premio. Hinrichsen aveva due terzi delle chips in gioco. Dopo una serie di limp, Kenney ha raddoppiato con A-5 contro K-7 di Del Vecchio. Si è rifatto con gli interessi Del Vecchio, hittando un quads contro scala di Hinrichsen e balzando in testa al count di nuovo.

Dopo un livello anonimo, i tre sono tornati da un break per parlare di deal. Kenney e Del Vecchio praticamente si sono spartiti le fette più grosse. Complimenti a loro e a tutti i finalisti di questo affascinante torneo!

Il payout del final table

1° – Bryn Kenney (USA) – AU$1,272,598* o $923,269*
2° – Mike Del Vecchio (USA) – AU$1,272,162* o $922,953*
3° – Andrew Hinrichsen (Australia) – AU$1,097,739* o $796,410*
4° – Clinton Taylor (Australia) – AU$483,000 o $350,417
5° – Matthew Wakeman (Australia) – AU$380,300 o $275,908
6° – Gyeong Byeong Lee (Corea) – AU$309,000 o $224,180
7° – Hamish Crawshaw (Nuova Zelanda) – AU$242,000 o $175,571

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari