Monday, Sep. 26, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Lug 2019

|

 

WSOP 2019 – Rick Alvarado fa suo il Crazy Eights, il braccialetto del mini Main Event va a Jeremy Saderne

WSOP 2019 – Rick Alvarado fa suo il Crazy Eights, il braccialetto del mini Main Event va a Jeremy Saderne

Area

Vuoi approfondire?

Col Main Event appena cominciato si chiudono due tra i tornei coi premi più ricchi in palinsesto.

Parliamo del Crazy Eights e del Mini Main Event, rispettivamente con oltre diecimila e cinquemila giocatori ai ranghi di partenza.

Il primo lo vince Rick Alvarado, battendo Mark Radoja nel testa a testa finale, nel mini Main invece la spunta un francese, Jeremy Saderne.

#64 – 888$ Crazy Eights NLH

Se questo torneo fosse stato disputato nelle edizioni precedenti, probabilmente non saremmo qua a parlarvi di lui.

Invece, dopo sei tentativi andati a vuoto, Rick Alvarado effettua il settimo re-entry e arriva addirittura alla vittoria finale, primo su 10.185 giocatori iscritti.

La tanto discussa formula re-entry, introdotta proprio quest’anno, si rivela azzeccatissima per il neo-campione che, incredulo, commenta a caldo il traguardo raggiunto:

Sono esterrefatto, è incredibile, non sto più nella pelle è la mia vittoria più grande in carriera.”

Rick partiva con lo stack più piccolo in gioco rispetto ai 10 concorrenti rimasti, ma nonostante ciò è riuscito in una pazzesca rimonta:

Quando sei nella mia posizione sai già in partenza che se non sei disposto a prenderti dei rischi non potrai risalire la china. Io mi son preso quelli che ho reputato giusti ed è andata bene.”

Nel primo double-up Alvarado si trova ai resti con K-10 vs 10-10, ma nonostante la partenza al 30% Rick trova aiuto sul board: “E da quel momento in poi è filato tutto liscio…” chiosa il protagonista.

vivian-saliba

Vivian Saliba.

Ottima performance per la bellissima ambasciatrice di 888 Vivian Saliba, capace di chiudere in quarta posizione. Peccato per il cooler che la condanna, Q-Q vs A-A, contro Thomas Drivas.

Lo stesso Drivas troverà l’eliminazione in un cooler successivo contro il futuro campione: K K vs Q J che, nonostante i favori del pronostico, su board A A 4 9 2 si trasformano in una sentenza per lui. Si va all heads-up.

Testa a testa che dura poco meno di un’ora, con Alvarado che parte in vantaggio di stack per circa due a uno. Dopo aver ridotto l’avversario a circa 10 big blind, arriva lo showdown finale: A 10 per Radoja e A 4 per Alvarado.

Il board 2 Q 6 5 sembra essere il preludio all’ennesima rimonta ma un 4 stabilisce che non si tratta di una serata ordinaria, in particolare per il fortunato campione, che oltre al braccialetto porta a casa un primo premio da 888.888$.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Rick Alvarado.

 

I primi 8 classificati:

1 Rick Alvarado USA
2 Mark Radoja Canada
3 Thomas Drivas USA
4 Vivian Saliba Brasile
5 Aleksandras Rusinovas Lituania
6 Patrick Clarke Irlanda
7 Vlad Darie Romania
8 Mario Hofler Austria

 

#69 – 1K$ – Mini Main Event

Sarebbe dovuto terminare già ieri ma il gran numero di iscritti ha stravolto anche in questa occasione le previsioni dell’organizzione gara.

Motivo per cui gli otto finalisti si sono trovati a contendersi il bracciale al Day3, capitanati da Andres Korn (chipleader allo start) e Jeremy Saderne, dietro a pochi big blind di distanza .

Tuttavia dopo 99 mani disputate sarà proprio il francese a fregiarsi del titolo di campione battendo in heads-up Lula Taylor, con l’argentino Korn che non va oltre la medaglia di bronzo.

Seguono Yi Ma dalla Cina, Koji Takagi dal Giappon, Stefan Widmer dalla Svizzera, Philip Gildea dall’Irlanda e lo statunitense (il secondo, oltre al runner-up) Ben Alloggio, per uno dei tavoli finali meno “americani” di questa edizione.

La mano finale vede Lula Taylor 4-bet shovare da BTN con Q 10 trovando il call di Saderne con A A. Il board A 9 3 J 4 lascia poco spazio a interpretazioni e Jeremy si porta a casa il braccialetto e un premio in denaro da 628.654$.

saderne-jeremy

Jeremy Saderne.

Gli otto finalisti:

1 Jeremy Saderne Francia
2 Lula Taylor USA
3 Andres Korn Argentina
4 Yi Ma Cina
5 Koji Takagi Giappone
6 Stefan Widmer Svizzera
7 Philip Gildea Irlanda
8 Ben Alloggio USA

 

Photo Credits: Pokernews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari