Wednesday, Dec. 11, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Ago 2019

|

 

Triton Series: Phua e Heath dominano verso il final table, Cates cerca la rimonta

Triton Series: Phua e Heath dominano verso il final table, Cates cerca la rimonta

Area

Vuoi approfondire?

Nove giocatori si contendono il titolo di campione nel “£100.000 main event” alle Triton Series di Londra. Si gioca l’atto finale dell’evento principale e oltre al trofeo, in palio ci sono la gloria e una prima moneta da 3.080.000 sterline. Grandi nomi al fianco di possibili outsiders sognano il colpaccio nella capitale inglese, dopo un day 2 che ha regalato mille emozioni.

L’uomo da battere è quella mina vagante che risponde al nome di Paul Phua, ma alle sue spalle cerca il sorpasso il padrone di casa Ben Heath. Paul mette dentro la busta 5.875.000 pezzi che valgono la leadership, mentre l’inglese non molla di un centimetro a quota 5.790.000 chips. Sarà una bellissima battaglia.

Il day 2 vede 59 players riprendere posto e la late aperta ancora per un livello. In tutto saranno 130  i paganti (di cui 52 come re-entry) per un prize pool netto di 12.200.000 pounds. A premio ci finiranno in 17 e se il cash minimo è pari a 192.000 bigliettoni, al campione come detto andranno 3.080.000 sterline. Cifre importanti in ballo.

Il momento più emozionante è sicuramente lo scoppio della bolla a 18 left: lo short Choon Tong Siow sembra destinato al raddoppio con A-K vs A-7 di Michael Soyza, il quale però hitta al flop un 7 e manda i 17 left a premio. Fra i primi ad avviarsi alle casse troviamo Timothy Adams e Justin Bonomo.

Entrambi escono nello stesso spot per mano di Dan Cates: quest’ultimo si presenta allo showdown in netto vantaggio con K-K , rispetto a J-7 di Tim e A-9 di Justin. Il flop J-9-2 sembra dare speranze ai due rivali di Dan, ma turn e river non ribaltano la situazione, con Cates che ne fa fuori due in un solo colpo. Al 13° posto esce di scena anche l’ex leader Tan Xuan che si trova dalla parte sbagliata del cooler con K-KStephen Chidwick snappa con A-A e il flop A-2-2 chiude subito i giochi.

Isaac Haxton finisce al 12° posto, quando perde il tiro di moneta con A-9 vs 7-7 di Ben Heath, mentre l’ultimo eliminato del day 2 è Matthias Eibinger. L’austriaco chiude decimo e sbolla il tavolo finale muovendo allin con A-5. Chiama Wai Leong Chan con 6-6 e il board da ragione al malese.

Ma il vero spettacolo arriva nell’ultima mano della giornata, in uno spot incredibile fra Phua e Cates. Dan in quel momento viaggia nelle zone alte del count e apre il gioco a 250.000 da HJ con A-J. Paul chiama dal CO con 3-3 e il flop A-A-3 assicura scintille. Cates esce e 250.000 e il rivale chiama. Stessa azione dopo il 6 al turn, con la size che passa a 450.000.

Infine, sul 9 al river Dan punta 650.000 e Phua va in allin per 3.075.000, mettendo ai resti l’americano che ha ancora 1.2 milioni dalla sua parte. Ci pensa una vita Cates e alla fine mette a segno un nice fold, crollando però all’ultimo posto nel count.

Grazie a questa mano Phua vola al comando con 5.875.000, scavalcando Heath che imbusta 5.790.000. Rivedremo nella discesa al titolo anche Michael Soyza (3.870.000), Stephen Chidwick (2.955.000) e Sam Greenwood (2.385.000). Chiude il count Dan Cates con 1.190.000 fiches. Il final table decolla alle 13.00 locali, le 14 in Italia. Per non perdere nemmeno un secondo del main event, clicca qui e segui la diretta streaming.

Il count ufficiale

1 Paul Phua 5,875,000
2 Ben Heath 5,790,000
3 Wai Kin Yong 5,050,000
4 Michael Chi Zhang 3,870,000
5 Michael Soyza 3,870,000
6 Stephen Chidwick 2,955,000
7 Sam Greenwood 2,385,000
8 Wai Leong Chan 1,650,000
9 Daniel Cates 1,190,000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari