Sunday, Jun. 7, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Ott 2019

|

 

WSOPE 2019: Dario Sammartino ci riprova nel main event, altri 6 azzurri promossi

WSOPE 2019: Dario Sammartino ci riprova nel main event, altri 6 azzurri promossi

Area

Vuoi approfondire?

Alle WSOPE 2019 c’è un Dario Sammartino in forma smagliante. Il vice-campione del mondo ci prova nel “€10.350 Main Event” e si qualifica per la seconda giornata. Insieme a lui ci sono altri 5 italiani e così al momento, sono 10 gli azzurri che rivedremo all’opera nel corso del day 2.

Non si tratta di un numero definitivo, visto che la late registration resta aperta per altri 5 livelli e dunque c’è tempo per lanciarsi nella mischia di un torneo che mette in palio 5 milioni di euro. Nel day 1B in 252 si sono presentati ai blocchi di partenza, portando il parziale degli iscritti a 466.

Come detto la late ancora aperta dovrebbe portare a superare il garantito, con l’obiettivo di raggiungere almeno i 534 paganti dello scorso anno.

I 7 livelli da 90 minuti lasciano in corsa 166 giocatori nel secondo flight e avremo almeno 279 players ai tavoli per il day 2. Per l’Italia il nome più pesante è quello di Dario Sammartino. Il runner up del main event WSOP 2019, si candida ad un ruolo da protagonista anche nell’edizione europea del main e con 195.800 unità punta al grande risultato.

Nel count azzurro però, ci sono altri due players che fanno meglio di lui. Il primo è Enrico Campanile che mette assieme 216.100 pezzi e alle sue spalle scalpita Nicola Angelini a quota 204.600. A completare il lotto di azzurri nel day 1B, oltre a Dario Sammartino ci pensano altri 3 alfieri.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Francesco Delfoco conferma il suo feeling speciale con il King’s Casinò e si porta a 138.000 fiches nel count. Alle sue spalle prova a farsi vedere negli specchietti Federico Anselmi. Quest’ultimo è in fiducia dopo la quarta piazza ottenuta nello short deck e con 129.800 prova a risalire la china.

Infine chiude il borsino italiano, Andrea Ricci: è l’unico sotto il muro delle 100 mila unità, ma ancora ampiamente in partita con 95.800 fiches. Il gioco riprende dal livello 800-1.600 big blind ante 1.600 e questo ci fa capire la profondità degli stack in gioco.

Il leader del day 1B è Kahle Burns. Impressionate il momento d’oro del player australiano: dopo aver vinto due bracciali nel giro di 72 ore, adesso si prende la vetta nel count anche nel main event delle WSOPE 2019. Con 497.700 gettoni è uno degli uomini da battere nella discesa al titolo.

Il secondo flight invece si chiude in maniera amara per Phil Ivey. Il 10 volte campione WSOP si arrende a pochi minuti dalla fine del day 1B, quando tenta il bluff con Q high e sbatte sul set di 10 del rivale. Oggi dalle ore 12 decolla il day 2 e per altri 5 livelli le registrazioni restano aperte.

I migliori 10 del day 1B

  1. Kahle Burns 497,700
  2. Martin Winkler 461,300
  3. Robert Skopalik 381,600
  4. Mykola Kostyrko 375,000
  5. Fernando Habegger 344,400
  6. Tobias Anttila 318,900
  7. Siarhei Narozhny 309,000
  8. Michael Duerk 308,600
  9. Michael O’Grady 302,400
  10. Rifat Palevic 293,400

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari