Thursday, Dec. 2, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Nov 2021

|

 

WSOP 2021: Schemion ad un passo dal braccialetto, Addamo comanda il Super High Roller

WSOP 2021: Schemion ad un passo dal braccialetto, Addamo comanda il Super High Roller

Area

Vuoi approfondire?

Abbiamo superato la soglia degli 80 eventi alle World Series of Poker, per tanto intravediamo la fine delle ostilità, che arriverà nella prossima settimana.

Ma i braccialetti in palio sono ancora tanti, e i tornei di grande prestigio pure: su tutti, stanotte è andato in scena il Day 1 del Super High Roller da 250.000$ di buy-in, che in assenza del One Drop è il torneo più ricco dell’anno alle WSOP. Il Championship Razz è ancora alla ricerca del suo campione, mentre vi sono tracce di azzurro in corsa nell’evento 81. Il noto Ole Schemion, infine, ha una chance colossale per portare in Europa il suo primo braccialetto.

Riepiloghiamo tutto.

Evento #79: Poker Hall of Fame Bounty

Sono sei i giocatori rimasti in corsa nell‘Evento #79: $1.979 Hall Of Fame Bounty No-Limit Hold’em, con il vincitore che si assicurerà un premio di $ 172.499 venerdì.

In testa c’è un volto molto noto del poker europeo: comanda infatti il professionista tedesco Ole Schemion , con una dote in chips di 6.905.000.  Schemion, con oltre $16 milioni di guadagni in carriera, svariate vittorie nei tornei EPT e due titoli WPT, ha la grande occasione di aggiungere al suo ricco palmares anche un braccialetto WSOP, unico titolo che finora gli manca. Ed è in ottima posizione per farlo, considerando che il suo primo inseguitore, il portoghese Giovani Torre, possiede meno della metà delle sue chips.

Nulla da fare, purtroppo, per il nostro Luigi Shehadeh, che ha concluso in 49° posizione dopo essere passato ieri al Day 2, per un premio di poco meno di 4 mila dollari. Con lui, hanno “bustato” anche i noti Sonia Sashikhina (26°-$ 5,059), Christian Pham (22°-$ 5,059), Maria Lampropulos (17°-$ 5,805), Michael Gathy (16°-$ 5,805).

La lotta per il braccialetto riprenderà stasera da questo count:

1 Ole Schemion 6,905,000
2 Giovani Torre 2,720,000
3 James Alexander 1,530,000
4 Jerry Wong 1,200,000
5 Benjamin Underwood 975,000
6 Marc Rivera 755,000

Evento #80: $3,000 6-Handed Pot-Limit Omaha

Si è concluso il Day 2 di questo interessantissimo torneo. Sono 24 i giocatori ancora in corsa alla ricerca del braccialetto, con 496 che partivano ieri. C’è un chipleader incontrastato, Robert Cowen, capace di imbustare 2.800.000 in chips (corrispondenti a 140 Big Blinds), ma i nomi di spicco ancora in gara certo non mancano: abbiamo Chino Reem in top 10 con 1.000.0000, Uri Reichenstein (900,000) e Mike Matusow (665,000).

Al contrario, nulla da fare per Ari Engel, Jake Schwartz, Esther Taylor, Ali Imsirovic, e Brett Richey, caduti nel corso della giornata.

La caccia al braccialetto e ai 280 mila dollari di primo premio riprenderà da questa top 10:

1 Robert Cowen 2,800,000
2 Steven Forman 1,685,000
3 Dylan Weisman 1,475,000
4 Karel Mokry 1,475,000
5 David Coleman 1,250,000
6 Raphael Schreiner 1,210,000
7 Chino Rheem 1,000,000
8 Robert Emmerson 915,000
9 Jered Bettencourt 840,000
10 Senovio Ramirez III 730,000

Evento #81: $800 No-Limit Hold’em Deepstack

L’evento 81 è probabilmente l’ultimo torneo a buy-in contenuto, tanto da aver visto ai nastri di partenza una flotta composta da 1921 giocatori. Di questi, saranno 121 a tornare domani per contendersi il braccialetto e i 202 mila dollari del primo premio.

E’ l’americano Will Givens a trovarsi in pole position per l’ambito traguardo, avendo imbustato 2.440.000 in chips, corrispondenti ad 81 big blinds.

Attenzione, però, ai colori azzurri: tra i superstiti vi sono ben tre nostri portacolori, ovvero Emanuel Balzani (690,000), Fiodor Martino (530,000) e Alessandro Siena (430,000). Speriamo di poter raccogliere notizie positive in nottata.

Il torneo, in ogni caso, ripartirà a bui 10.000-25.000 con BB ante 25.000 da questa situazione di testa:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.
1 Will Givens 2,440,000
2 Marc Lange 1,865,000
3 William Blais 1,500,000
4 Jonathan Press 1,470,000
5 Christine Park 1,460,000
6 Nikolay Yosifov 1,380,000
7 Eduardo Amaral 1,310,000
8 Serhii Holodiuk 1,305,000
9 Jason Wheeler 1,270,000
10 John O’Neal 1,210,000

 

Evento #82: $250,000 Super High Roller

Ed eccolo qua il ricco, anzi, ricchissimo torneo Super High Roller, riservato solo ai top pro mondiali (o eventualmente a businessman alla ricerca di emozioni forti e storie da raccontare).

Con un buy-in così assurdamente elevato, non potevano che essere pochi gli iscritti: si sono infatti presentati sinora 25 giocatori, con 15 di essi ancora in gara. Il dato, però, non è definitivo, considerato che le iscrizioni restano aperte sino al Day 2.

Nomi di altissimo grido, quelli dei giocatori ancora in corsa, e non poteva essere altrimenti. Svetta Michael Addamo, con quasi 5 milioni in chips, di misura su Ali Imsirovic. Dentro anche Mateos, Vogelsang, Chidwick, Negreanu e Badziakouski.

Abbiamo invece perso per strada Fedor Holz, Jason Koon e David Peters, eliminati in giornata.

Vedremo se qualche altro top pro deciderà di unirsi domani alla festa, nel frattempo il torneo ripartirà da questo count provvisorio:

1 Michael Addamo 4,965,000
2 Ali Imsirovic 4,875,000
3 Ben Heath 3,545,000
4 Adrian Mateos 3,420,000
5 Timofey Kuznetsov 2,890,000
6 Christoph Vogelsang 2,860,000
7 Stephen Chidwick 2,540,000
8 Daniel Negreanu 2,305,000
9 Justin Bonomo 2,285,000
10 Sam Soverel 2,190,000

Evento #78: $10,000 Razz Championship

Dopo una lunghissima battaglia, la notizia è che non si è ancora concluso anche l’evento 78, il Championship Razz. Questo torneo, attesissimo tra i poker pro di Las Vegas, ha visto una partecipazione di 109 giocatori, tutti o quasi stimati professionisti del poker.

C’erano concrete speranze per Phil Hellmuth, che partito shortstack è riuscito a risalire sino all’ottava posizione, mentre l’altrettanto quotato Erik Seidel ha terminato la sua corsa in settima piazza. Bene anche John Monnette, al solito a suo grande agio nei giochi draw, che ha finito il quinta posizione.

Infinito, davvero infinito l’heads up tra il britannico Benny Glaser  (con già due braccialetti WSOP nell’Omaha) e l’americano Everett Carlton, che ha portato addirittura ad una interruzione del torneo, con la ripresa delle ostilità che avverrà domani.

Dopo essere stato più volte sull’orlo del baratro, infatti, Carlton è riuscito a recuperare colpo su colpo, e la lotta per il titolo e per i 274 mila dollari del primo premio , unitamente al braccialetto d’oro, è più aperta che mai.

La battaglia in heads up è in corso con questo count:

1 Benny Glaser 4,000,000
2 Everett Carlton 2,500,000

 

Photo Courtesy of Pokernews

WSOP 2021 - LA GUIDA COMPLETA

Vuoi scoprire tutti i segreti delle WSOP 2021?

In questa guida gratuita troverai:
  • Il calendario dei tornei
  • Curiosità sui partecipanti e sui tornei del 2021
  • Tanti consigli pokeristici per affrontare al meglio i tornei multitavolo
  • I migliori casinò di Las Vegas scelti per te
Lascia la tua email qua sotto e riceverai immediatamente il link per visualizzare la guida alle WSOP 2021!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari