Thursday, Dec. 2, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Nov 2021

|

 

WSOP 2021: Luigi Curcio sfiora il braccialetto! Che spettacolo negli High Roller

WSOP 2021: Luigi Curcio sfiora il braccialetto! Che spettacolo negli High Roller

Area

Vuoi approfondire?

Si è disputata l’ultima domenica delle World Series of Poker 2021 al Rio di Las Vegas. Mancano davvero una manciata di eventi e pochissime ore al termine delle WSOP, ma questi ultimi tornei ci stanno comunque regalando grandi emozioni. Per i colori azzurri, la nottata è amara: il nostro Luigi Curcio, dal nulla, ha sfiorato la vittoria del braccialetto nell’evento 86. Mentre gli High Roller, in generale, continuano a regalare spettacolo. E si è fatto attendere (ma è arrivato) il primo braccialetto femminile, al di fuori di un ladies event.

Evento #83: $1,500 The Closer

Gloria anche per il poker in rosa. E’ la nota professionista spagnola Leo Margets a portare a Madrid il braccialetto dell’evento 83, dopo aver sconfitto un field di 1.903 partecipanti e contando su un premio di oltre 376 mila dollari.

Margets, divenuta celebre per un ottimo 27esimo posto al Main Event 2009 per $352.832, a cui poi hanno fatto seguito svariati ITM e piazzamenti di prestigio nei tornei EPT, ha conquistato il braccialetto rovesciando l’avversario heads-up, il grinder bosniaco Alex Kulev, che godeva di un vantaggio in chips notevole. Ad un certo punto, infatti, la Margets era rimasta con soli 7 BB, ma poi è riuscita a sovvertire il pronostico.

Se escludiamo la vittoria di Lara Eisenberg, (vincitrice dell’Evento #22: Ladies No-Limit Hold’em Championship), Leo Margets è la prima donna a vincere un braccialetto a queste World Series.

Per Margets la soddisfazione è doppia, dal momento che ha dichiarato che  “di solito è più difficile per una donna ottenere un braccialetto, perché siamo poche (nel poker), e spero che questa vittoria possa motivare altre donne a giocare a hold’em“.

Ecco il payout finale di questo evento:

1 Leo Margets Spain $376,850
2 Alex Kulev Bosnia $232,920
3 Stephen Song United States $172,855
4 Marc Lange Germany $129,460
5 Arturo Segura United States $97,865
6 Cherish Andrews United States $74,680
7 Aleksandr Shevliakov Russia $57,525
8 Chris Moorman United Kingdom $44,740
9 Benjamin Underwood Canada $35,131

 

Evento #85: $50,000 High Roller

Dopo soli due giorni di gioco rispetto ai tre originariamente previsti, è Mikita Badziakouski a trionfare nell’Evento #85: $50,000 High Roller. Il bielorusso ha superato un field di 113 iscritti, portandosi a casa il suo primo braccialetto d’oro oltre al primo premio di $1,462,043.

Il 29enne pro delle partite high stakes è al suo primo risultato di prestigio in queste series, se si eccettua un quinto posto nel torneo da $25.000  heads-up di un mese or sono.

Da assiduo frequentatore di eventi high-roller, Badziakouski aveva già accumulato oltre $29 milioni di guadagni nei tornei live prima del trionfo odierno. Il bielorusso ha avuto la meglio su un tavolo finale di assoluto prestigio, se si pensa che ne facevano parte Daniel Negreanu (al suo secondo terzo posto in due giorni consecutivi, dopo il bronzo nell’High Roller Omaha), Jason Koon, Stephen Chidwick e Ali Imsirovic.

Tuttavia, l’heads up è stato contro l’americano Ren Lin, che ad un certo punto ha pure avuto il match point , rovesciato solo da un river sfortunato. That’s poker!

Nulla da fare per il nostro Mustapha Kanit, eliminato in 40esima posizione fuori dai premi. Discorso simile per Dario Sammartino, “bustato” già nel Day 1.

Ecco il payout del final table:

1 Mikita Badziakouski Belarus $1,462,043
2 Ren Lin United States $903,610
3 Daniel Negreanu Canada $661,041
4 Jason Koon United States $489,585
5 Stephen Chidwick United States $367,153
6 Ali Imsirovic Bosnia $278,840
7 Carlos Villamarin United States $214,496
8 Joao Vieira Portugal $167,152
9 Ryan Leng United States $131,982

Evento #87: $100,000 High Roller No-Limit Hold’em

E’ il tedesco Fedor Holz a guidare i 28 giocatori sopravvissuti alla fine del Day 1 nell’Evento #87: $100,000 High Roller No-Limit Hold’em alle World Series of Poker 2021. Questo è l’ ultimo evento high roller delle WSOP, e aveva inizialmente attirato un totale di 53 partecipanti. Attenzione, però: questo numero non è definitivo, perchè per come molti altri tornei la late registration è aperta sino all’inizio del Day 2. Solo a quel punto conosceremo quindi prizepool e payout.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il fortissimo Holz ha avuto una giornata in discesa, dopo aver trovato un maxi raddoppio ai danni di Nick Petrangelo a poche ore dallo start, che gli ha permesso di costruire una strategia aggressiva per il resto della giornata, col risultato di poter contare su oltre 3 milioni di chips. Questa dote gli sarà utile per tentare l’assalto al suo terzo braccialetto d’oro WSOP. Tra gli altri contendenti, Holz si dovrà guardare in particolare anche da  Sam Grafton, Micheal Addamo, Shaun Deeb, Phil Hellmuth e Daniel Negreanu, ancora in corsa nel torneo.

Nulla da fare per i colori azzurri, con Dario Sammartino che anche in questo caso è stato prematuramente eliminato.

Ecco la situazione di ripartenza:

1 Fedor Holz 3,415,000
2 David Peters 3,305,000
3 Orpen Kisacikoglu 3,040,000
4 Sam Grafton 2,120,000
5 Bill Klein 1,885,000
6 Jonathan Little 1,625,000
7 Seth Davies 1,260,000
8 Laszlo Bujtas 1,240,000
9 John Lilic 1,190,000
10 Michael Addamo 855,000

 

Evento #86: $1,000 Super Turbo No-Limit Hold’em

Luigi Curcio, che peccato!

Così potremmo riassumere quanto accaduto nell’evento 86. Questo torneo super turbo, infatti, aveva visto la partecipazione di ben 1025 partecipanti, e a poco a poco il nostro portacolori, tra un saliscendi e l’altro, si era fatto spazio riuscendo ad arrivare sino al Final Table ( a cui peraltro sedeva il due volte braccialettato Yuval Bronshtein).

In un torneo che naturalmente, per via della sua struttura iper-veloce, richiedeva azione frequente, Curcio non ha potuto evitare lo spot che l’ha visto uscire, peraltro in modo molto sfortunato. Si è trovato in un all-in a 3 contro gli americani Filippo Ragone e Michael McCauley, e si è formato un piatto gigantesco di circa 4 milioni (a bui 120.000-240.000) che allo showdown vedeva questa situazione:

Curcio 10 10

Ragone Q J

McCauley A K

Il board 8 3 2 4 vede il nostro avanti sino al turn, ma il river 5 pesa come un macigno, dando scala a McCauley e condannando il nostro azzurro al settimo posto finale, per un beffardo premio di 22.263$.

Il torneo è in questi minuti nelle sue fasi conclusive, a breve aggiornamenti sul vincitore.

 

Photo Courtesy of Pokernews

WSOP 2021 - LA GUIDA COMPLETA

Vuoi scoprire tutti i segreti delle WSOP 2021?

In questa guida gratuita troverai:
  • Il calendario dei tornei
  • Curiosità sui partecipanti e sui tornei del 2021
  • Tanti consigli pokeristici per affrontare al meglio i tornei multitavolo
  • I migliori casinò di Las Vegas scelti per te
Lascia la tua email qua sotto e riceverai immediatamente il link per visualizzare la guida alle WSOP 2021!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari