Friday, Dec. 9, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Lug 2022

|

 

WSOP 2022: Castelluccio da favola nel main event, Benso, Zarbo e Colavita on fire

WSOP 2022: Castelluccio da favola nel main event, Benso, Zarbo e Colavita on fire

Area

Vuoi approfondire?

Sogni azzurri nel $10.000 Main Event, alle WSOP 2022.

Otto italiani superano il day 2A e si assicurano il pass per la terza giornata. Sergio Castelluccio è il migliore dei nostri e grazie ai 570.500 pezzi accede alla top ten del count generale.

Ottime prestazioni poi per Sergio Benso, Giuseppe Zarbo e Mario Colavita: tutti sopra il muro delle 400 mila unità. Promosso a sua volta Gianluca Speranza che nella mischia attende sornione il momento ideale per sferrare la zampata.

Niente da fare invece per Suriano, Re, Briotti, Bendinelli, Gala e Shehadeh, tutti eliminati nel corso della seconda giornata.

Vediamo quello che è successo nel day 2A a Las Vegas. 

Sergio che missile

Notti Magiche a Las Vegas. Il $10.000 Main Event, alle WSOP 2022, riaccende le speranza azzurre nel day 2A, dove convergono tutti i promossi del day 1A,B e C. 21 gli azzurri qualificati, a cui si aggiunge Musu e per tanto la pattuglia del Bel Paese si attesta a quota 22.

Né resteranno 8 in corsa sulla strada che conduce al day 3 e la copertina è tutta per Sergio Castelluccio. Il “Genio” sale in maniera netta nel count e con 570.500 unità va a prendersi l’ottava casella nel count. 9 anni dopo la sua strepitosa cavalcata che lo portò a chiudere 14° nel campionato del mondo, il player di Bisaccia ci riprova e lancia chiari messaggi a tutti.

Da un Sergio all’altro: da quello irpino, a quello ligure che risponde al cognome di Benso. Sergio Benso conferma l’ottimo stato di forma mostrato a lunghi tratti nelle WSOP 2022 e nel main sale in cattedra con 453.500 pezzi. Una salita costante quella del player genovese che ora mette nel mirino la terza giornata.

Sopra il muro delle quattrocento mila unità, spuntano altri due azzurri di spessore: Giuseppe Zarbo e Mario Colavita. L’Italiano residente in Francia mette dentro la busta 415.000 fiches, mentre il romano “Marione” fa la voce grossa con 407.000 gettoni. Due ottimi stack che lasciano ben sperare per il proseguo del cammino.

Non vuole mancare al day 3 nemmeno Gianluca Speranza. L’Aquilano con calma olimpica si districa alla grande fra gli ostacoli della seconda giornate e completa il giro di boa con 247.500 unità. Promossi a loro volta, Roberto Musu (188.000), Leonardo Drago (120.000) e Davide Pedretti (66.500).

Come detto, altri 14 connazionali alzano bandiera bianca nel corso del day 2A. Da Tommaso Briotti a Giuliano Bendinelli, passando per Domenico Gala, Gabriele Re, Davide Suriano e fino a raggiungere Luigi Shehadeh. Per loro è arrivederci al 2023 con il campionato del mondo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il count italiano

  • Sergio Castelluccio 570,500
  • Sergio Benso 453,500
  • Giuseppe Zarbo 415,000
  • Mario Colavita 407,500
  • Gianluca Speranza 247,500
  • Roberto Musu 188,000
  • Leonardo Drago 120,000
  • Davide Pedretti 66,500

Munroe leader della corsa

Nel $10.000 Main Event, i galloni di chipleader vanno al petto di Gavin Munroe. Il player americano fa il bello e il cattivo tempo nel corso della seconda giornata. Con pieno merito lo troviamo al primo posto nel count e il suo stack recita 1.061.500 fiches. Karim Rebei è l’unico che sembra reggere il passo e si tiene in scia con 932.000 pezzi.

Fra le mani del giorno che meritano una menzione, ecco quella che vede coinvolto Dennis Durante. Il player americano è coinvolto in un piatto assieme ad altri due giocatori, Chanracy Khun e un imprecisato oppo. Il flop 10 9 6 è quello che scatena l’inferno, con tutti i players che finiscono ai resti per lo showdown.

Dennis Durante: A 3
Chanracy Khun: K J
Oppo: Q 10

Flush over Flush, over flush. Triplo colore a terra e Dennis porta a casa il super piatto da 200 mila pezzi. William Smith invece si salva grazie ad un benedetto river. Muove allin con A-K sul flop A-K-7 e scopre di essere indietro rispetto a 7-7 del rivale. Un asso grande come una casa scende in quinta strada e tiene a galla l’americano con il full house.

Nelle battute finali invece, crolla da 200 mila a 70.000, Brian Hastings. Sul board 4-4-7-7-Q Brian con A-K mette ai resti Takuma Bergeron. Il canadese ci pensa a lungo e poi decide di callare con 8-8. Raddoppio sul suono della sirena, mentre il player di casa scende negli inferi del count.

La top 10 del day 2A

1 Gavin Munroe 1,061,500
2 Karim Rebei 932,000
3 Nick Howard 810,500
4 Ariya Iwato 755,500
5 Steven Stolzenfeld 708,500
6 Ayaz Mahmood 618,000
7 Franco Gasparini 584,000
8 Sergio Castelluccio 570,500
9 Aliaksandr Shylko 558,500
10 Richard Lee 555,500

148 nuovi ingressi

Il day 2A lascia aperte le iscrizioni per i primi due livelli di gioco, nel $10.000 Main Event alle WSOP 2022 e così, al fianco dei 2.641 promossi da day 1A,B e C, spuntano altri 148 players. Il parziale dei paganti si attesta adesso a quota 8.209, ma è ancora indicato come ufficioso. Un numero che lascia molta distanza dal record del 2006, quando in 8.773 presero parte al campionato del mondo.

Tutte le speranze adesso vertono sul day 2B, dove appunto ci sono ancora due livelli per entrare in gioco. 4 ore di tempo per mettere assieme 565 buyin, sempre che il numero dei paganti sopracitato venga confermato. Dal day 2A sono promossi in 1.260 e questa sera osserveranno chi fra gli oltre 3 mila qualificati al day 2B riuscirà a staccare il pass per la terza giornata.

Photo Home by Pokernews.com

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari