Friday, Dec. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Set 2022

|

 

Poker Live: Italia d’assalto alle WSOPC, sestina azzurra nel Mini Main Event verso il day 2

Poker Live: Italia d’assalto alle WSOPC, sestina azzurra nel Mini Main Event verso il day 2

Area

Vuoi approfondire?

Poker Live in salsa azzurra.

Le WSOPC al King’s Casinò provano a parlare italiano, tra il day 1C e il day 1D del €250 Mini Main Event. L’evento#1 della kermesse in terra ceca vede sei azzurri staccare il pass per la seconda giornata: non solo, ma c’è pure l’ingresso “In the Money” per i nostri connazionali.

In attesa ovviamente degli ultimi tre flight di qualificazione che ci daranno il quadro completo del torneo che garantisce 500.000 euro, fra cui 6 ticket da 10.350€ per il main event WSOPE 2022.

Al Poker Masters il secondo evento finisce nelle mani di Ethan Yau che supera nel duello finale Alex Foxen. Ottima partecipazione per l’evento#3, con il $10.000 Pot Limit Omaha: in 6 avanzano all’official final table, con Dan Shak chiamato alla rimonta.

Vediamo cosa ci racconta il poker live.

WSOPC: sei azzurri al day 2

Le WSOPC proseguono spedite e accendono l’azione del poker live al King’s Casinò. L’evento#1, il €250 Mini Main Event sorride ai nostri colori fra day 1C e day 1D. Sono sei gli azzurri che superano questi due step e sommato all’unico promosso del day 1A, abbiamo già 7 italiani al day 2 e con la certezza di una ricompensa in denaro.

Nel terzo round di qualificazione Tonino Cardia è il migliore della nostra truppa e imbusta 583.000 pezzi. Poco distante troviamo “Dadome23” che mette assieme 415.000 unità. Ottima prestazione anche per Luca Rocco che ritroveremo con 197.000 gettoni, mentre ha bisogno di una scossa, Andrea Gamberale che ha dalla sua 89.000 fiches. Per loro, almeno 400€ assicurati.

Nel day 1D invece, sono due gli azzurri che proseguono l’avventura. Santo Marci vola al terzo posto, nel count di giornata e si decolla con 1.371.000 chips. Uno stack veramente importante e che si accomoda alle spalle di Lukas Hornicek (1.559.000) e Suleiman Jabour (1.400.000). L’altro italiano promosso è invece Francesco Barbiero che si porta al day 2 con 249.000 pezzi.

WSOPC: la carica dei 1.333 nel Mini

Ottimo avvio per le WSOPC 2022 al King’s Casinò. L’evento#1 arriva al giro di boa dei 7 round di qualificazione: fra oggi e domani si giocheranno gli ultimi tre round.

Il day 1C ha visto la partecipazione di 360 players, mentre nel day 1D la quota si alza a 584. Per il momento, il parziale dei paganti decolla a 1.333 sulla strada che conduce al montepremi garantito di mezzo milione di euro, per il €250 Mini Main Event. Dal terzo round sono promossi in 36 e altri 59 staccano il pass nel day 1D.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Al momento sono 134 coloro che rivedremo nel corso della seconda giornata e fra questi, ci sono 7 italiani. Come detto, chi passa al day 2 si garantisce anche l’accesso a premio. Oggi doppio day 1, con il quinto e sesto flight. Domani mattina, day 1G in versione turbo: l’ultima chance per assicurarsi un posto nella discesa al ring.

La top 10 del day 1C…

  1. Andrey Porotov Israel 1543000
  2. Tom Johnatan Or Paz Israel 1294000
  3. Huseyin Yildirim France 967000
  4. Haile Mickael Zewde Germany 811000
  5. Sinan Kuru Germany 765000
  6. Pjeter Kqira Switzerland 742000
  7. GRECU C. Romania 740000
  8. Yehonatan Behor Israel 680000
  9. Darius Valentin Neagoe Romania 655000
  10. Lolo Germany 622000

…la top 10 del day 1D

  1. Lukas Hornicek Czech Republic 1559000
  2. Suleiman Jabour Germany 1400000
  3. Santo Marci Italy 1371000
  4. Daniel Jacques Roman Tordjman France 1082000
  5. Alexander Lanner Austria 957000
  6. Darius Virgil Neamt Germany 912000
  7. Marinus van der Walle Netherlands 906000
  8. FERNANDO Austria 870000
  9. Radu Pitic Romania 814000
  10. Serhii Shpits Israel 808000

Poker Masters: Foxen chiude secondo

Il poker live non conosce soste nemmeno dall’altra parte dell’oceano e a Las Vegas, ritmo tambureggiante per il Poker Masters 2022. Al Casinò Aria, l’evento#2 incorona campione Ethan Yau. Il $10.000 NLH riparte con 6 giocatori in lizza per il titolo. Il primo a mollare la presa è Masashi Oya, imitato poco dopo da Dylan DeStefano (5°) e Michael Brinkenhoff (4°).

La terza piazza è tutta per Stephen Song la cui coppia di 0tt0 si arrende a Q-5 del futuro campione. Si passa quindi al duello finale, con Yau che comanda forte di 8.8 milioni, a fronte di 700 mila pezzi in dotazione a Foxen. L’americano rimonta fino a quota 3 milioni, poi arriva la mano che fa calare il sipario.

Alex pusha con A-K e si trova a flippare vs 8-8 di Ethan. Nessun aiuto lungo le cinque strade per Foxen e Yau diventa campione per la prima volta in carriera al Poker Masters. Incassa 197.600 dollari, a fronte dei 144.400$ destinati al runner up.

Il payout del tavolo finale

1st Ethan Yau United States $197,600
2nd Alex Foxen United States $144,400
3rd Stephen Song United States $98,800
4th Michael Brinkenhoff United States $76,000
5th Dylan DeStefano United States $60,800
6th Masashi Oya Japan $45,600

Poker Masters: final table per il PLO

Il poker live si conferma in ottima salute anche per quello che concerne le varianti. Lo dimostra l’evento#3 del Poker Masters 2022, dove il $10.000 Pot Limit Omaha richiama l’attenzione di 81 giocatori. Raccolti 810.000$ nel prize pool e sono 12 le posizioni che si spartiscono il malloppo.

Cash minimo di 16.200 dollari e ben 202.500 bigliettoni destinati al campione. Daniel Negreanu sogna a lungo il secondo ITM in 24 ore nella kermesse di Las Vegas, ma si ferma non distante dai premi quando si scontra con il futuro leader, Ronald Keijzer. In piena bolla paga per tutti Zak Laikin, con Nick Schulman primo degli eliminati “In the Money” al 12° posto.

Niente final table anche per Adam Hendrix (11°), Samantha Perryman (8°) e Jared Bleznick (7°), ultimo eliminato del day 1. In testa al count si parla olandese, con il già citato Ronald Keijzer che fugge a quota 4.8 milioni. Ha scavato un profondo abisso il player orange, rispetto ai rivali.

Il primo degli inseguitori è Alex Livingston che mette assieme 1.630.000 pezzi, mentre sul fondo del count ci sono due volti noti, come Ben Lamb e Dan Shak. Ben riparte con 865.000 chips, con Shak che ha bisogno della rimonta con 815.000 gettoni. I sei finalisti si sono assicurati almeno 48.600 dollari.

Il count ufficiale

  1. Ronald Keijzer 4.885.000
  2. Alex Livingston 1.630.000
  3. Allan Le 1.005.000
  4. Damjan Radanov 925.000
  5. Ben Lamb 865.000
  6. Dan Shak 815.000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari