Saturday, Jan. 28, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Dic 2022

|

 

EPT Praga: Isaia vola e con lui altri 22 azzurri nel main Eureka, Rodrigo Seiji che bis nel Mystery

EPT Praga: Isaia vola e con lui altri 22 azzurri nel main Eureka, Rodrigo Seiji che bis nel Mystery

Area

Vuoi approfondire?

Italia da sballo all’EPT Praga.

Nel €1.100 Main Event Eureka i giocatori italiani si mettono in luce e sono 23 coloro che superano il primo doppio flight di qualificazione e in attesa degli ultimi due round di oggi.

Alessio Isaia e Luca Marchetti sono due missili imprendibili, rispettivamente nel day 1A e nel day 1B. Ma in generale la truppa del Bel Paese ha messo le cose in chiaro sulla strada che porta alla seconda giornata. Impressionante poi Alejandro Lococo: l’argentino ha vinto questo evento lo scorso marzo e domina subito nel count con 1.083.000 chips. Vuole il back to back.

Intanto il bis lo ha calato sicuramente Rodrigo Seiji: campione lo scorso marzo all’EPT Praga del €2.700 Mystery Bounty, il brasiliano si è ripetuto nel €10.200 Mystery Bounty per un trionfo che vale complessivamente 123 mila euro.

Vediamo nel dettaglio.

Isaia che martello

L’EPT Praga si conferma terra di conquista per i giocatori italiani e lo ribadisce anche il €1.100 Main Event Eureka. Sono 23 i nostri connazionali che superano i primi due flight, con 18 promossi dal day 1A e altri 5 che completano il giro di boa nel day 1B.

Alessio Isaia è un rullo compressore nel primo round e non a caso è soprannominato “Il Fabbro“. Martella come se non ci fosse un domani e mette dentro la busta 410.000 gettoni. Miglior azzurro, insieme a Marchetti che vedremo più avanti. Eros Nastasi si mette sulle tracce del player di Roccabruna e accumula 339.000 unità: dal Piemonte alla Sicilia, l’Italia s’è desta.

Ottime prestazioni poi per Maria Andrea Agnoletto (327.000), Renato Messina (313.000) e Salvatore Boi (182.000). Ritroveremo i vari Guido Piraccini (136.000), Ettore Esposito (133.000), Luigi D’Alterio (105.000) e un redivivo Giorgio “Avvocato” Bernasconi (61.000).

Nel day 1B invece solo cinque azzurri staccano il pass per la seconda giornata, con Luca Marchetti in formissima a quota 401.000 pezzi. Attenzione poi a Riccardo Trevisani: il giornalista di Mediaset si mette in luce con 189.000 fiches e punta diretto la zona premi. Leonardo Romeo chiude il count nostrano con 40.000 chips.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Veniamo ai numeri che sono in grande crescita per il €1.100 Main Event Eureka all’EPT Praga. Rispetto agli ingressi dei primi due round di marzo, ecco un aumento del 35% degli iscritti. In totale, 9 mesi fa furono 3.155: ieri fra day 1A e day 1B sono stati 1.393, con 959 buyin versati nel primo flight e altri 434 nel secondo.

Tutto questo in attesa del day 1C e day 1D di oggi che daranno il quadro completo dell’evento. Dal day 1A passano al day 2 in 144 e altri 65 si qualificano nel day 1B, per un parziale di 209 giocatori già sicuri di un posto nella seconda giornata.

Il count azzurro nel day 1A…

  • Alessio Isaia 410.000
  • Eros Nastasi 339.000
  • Maria Andrea Agnoletto 327.000
  • Renato Messina 313.000
  • Salvatore Boi 182.000
  • Michael Uguccioni 169.000
  • Andrea Mussumarra 163.000
  • Matteo Pirisi 155.000
  • Mirco Ferrini 151.000
  • Guido Pieraccini 136.000
  • Ettore Esposito 133.000
  • Luigi D’Alterio 105.000
  • Giuseppe Rosa 105.000
  • Giovanni Agliozzo 97.000
  • Salvatore La Vardera 80.000
  • Paolo Martinuzzi 72.000
  • Giorgio Bernasconi 61.000
  • Luigi De Carli 55.000

…e il count azzurro nel day 1B

  • Luca Marchetti 401.000
  • Riccardo Trevisani 189.000
  • Simone Demasi 130.000
  • Patrick Scaramozza 99.000
  • Leonardo Romeo 40.000

Il bis verdeoro

All‘EPT Praga, il primo dei nove high roller in programma è agli archivi. Come nove mesi fa, si conferma campione nel Mystery Bounty Rodrigo Seiji. A Marzo fu vittoria nel €2.700, ieri nel €10.200 a conferma della grande abilità quando ci sono in palio le taglie, a maggior ragione “misteriose” .

Il torneo ha visto altri 16 giocatori gettarsi nella mischia del final day e il totale dei paganti raggiunge quota 68. Nel montepremi classico ci vanno 319.600 euro e altri 340.000 bigliettoni formano il totale delle taglie. La zona premi è riservata a nove posizioni, ovvero tutto il tavolo finale: cash minimo di 9.270 euro e prima moneta da 95.880€.

Scoppiata la doppia bolla, si apre la discesa al titolo e fra gli altri escono di scena Emil Bise (8°), Steve O’Dwyer (7°) e Conor Beresford (6°). A tre left molla la presa Jamil Wakil e il duello finale oppone Rodrigo Seiji a Jorryt van Hoof, con l’olandese che prova a negare il bis al campione brasiliano.

Sarà tutto inutile, visto che poco dopo il player orange finisce in allin con A-K e nonostante l’A-10 dominato, il sudamericano hitta un 10 al turn che lo consacra trionfatore per la seconda volta di fila in questo evento. Per Rodrigo ci sono 95.880 euro come primo classificato e 27.500€ in taglie, per un totale di 123.380 bigliettoni vinti.

Il payout

1 Rodrigo Seiji Brazil €95,880, Bounty €27,500
2 Jorryt van Hoof Netherlands €62,320,  €50,000
3 Jamil Wakil Canada €44,260, €35,000
4 Maher Nouira Tunisia €34,040,  €7,500
5 Mark Hammond United Kingdom €26,210, €32,500
6 Conor Beresford United Kingdom €20,130, €10,000
7 Steve O’Dwyer Ireland €15,500, €117,500
8 Emil Bise Switzerland €11,990
9 Ognyan Dimov Bulgaria €9,270

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari