Friday, Jul. 19, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Giu 2023

|

 

WSOP 2023: Sergio Benso out a premio nel Freezeout, Haxton abbatte la maledizione nell’HR

WSOP 2023: Sergio Benso out a premio nel Freezeout, Haxton abbatte la maledizione nell’HR

Area

Vuoi approfondire?

Le WSOP 2023 ci consegnano un altro piazzamento a premio per i nostri giocatori.

Sergio Benso conferma di avere un feeling speciale con le World Series Of Poker e con la zona premi: l’azzurro è fuori dai giochi nel $2,500 Freezeout No-Limit Hold’em.

Intanto arriva il primo bracciale in carriera per Isaac Haxton: fa specie dirlo, ma l’americano non aveva ancora mai vinto alle WSOP e stiamo parlando di uno dei più forti giocatori al mondo. La maledizione finisce con la vittoria nel $25,000 High Roller No-Limit Hold’em 8-Handed: per la serie l’attesa è ripagata con il botto.

Il $10,000 Limit Hold’em Championship, dopo il day 1, parla giapponese grazie a Nozomu Shimizu che prende il comando del count, in mezzo ad un field di assoluti fenomeni.

Vediamo nel dettaglio.

Evento#16: Haxton che prima volta speciale

Il $25,000 High Roller No-Limit Hold’em 8-Handed ha il suo campione e verrebbe da dire che campione. Isaac Haxton in un colpo solo spezza la maledizione, porta a casa il primo bracciale e si assicura un assegno da 1,698,215 dollari. In 13 sono tornati per la volata finale e nella discesa al titolo “Ike” non fa sconti.

Tutto questo mentre escono di scena possibili protagonisti come Joao Vieira (8^), Brian Rast (7^), Frank Funaro (6^) e Darren Elias terzo classificato. Il duello finale oppone lo stesso Haxton con Ryan O’Donnell: un duello scoppiettante e che si chiude a favore del player a stelle e strisce, quando il britannico pusha con A-10 e Isaac Haxton chiama con A-J.

Un 10 al flop regala speranze, ma un Jack al river lancia al successo il padrone di casa. Per la prima volta “Ike” mette al polso il bracciale e si laurea campione. Per Ryan un secondo posto condito da un assegno da 1,049,577. Un’ottima medicina per scacciare l’amarezza della sconfitta ad un passo dal titolo.

Il payout

1st Isaac Haxton United States $1,698,215
2nd Ryan O’Donnell United Kingdom $1,049,577
3rd Darren Elias United States $725,790
4th Lewis Spencer United Kingdom $511,782
5th Roman Hrabec Czechia $368,134
6th Frank Funaro United States $270,238
7th Brian Rast United States $202,532
8th Joao Vieira Portugal $155,037

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Evento#19: Sergio Benso eliminato nel Freezeout

Serviva la rimonta a Sergio Benso, nel day 2 del $2,500 Freezeout No-Limit Hold’em e in parte è arrivata. L’azzurro sul fondo del count e già a premio dalla serata precedente, tenta di rimettersi in carreggiata e in qualche modo sembra riuscirci, prima di trovare il capolinea. 171 coloro che riprendono posto nella seconda giornata e il ligure molla la presa al 98^ posto per 5.273 dollari.

11 i players che completano il giro di boa e proveranno a dare l’assalto al titolo questa notte. Davanti a tutti c’è Qiang Xu che tenta la fuga con oltre 7 milioni di pezzi e alle sue spalle cerca di colmare il gap Alexandre Reard con 4.8 milioni. Quest’ultimo, assieme a Andres Korn (4.760.000) e Niall Farrell (1.700.000) hanno un bracciale a testa e inseguono il secondo in carriera.

Chi vince si assicura una prima moneta da 435,924 dollari, mentre per il momento tutti hanno in tasca almeno 26.926 dollari. Ad un passo dal final day si arrende Adrian Mateos. L’iberico è out al 16^ posto per 17.423 dollari, quando il suo K-Q non trova aiuti vs A-Q di Alexandre Reard.

Il count ufficiale

Qiang Xu 7,760,000
Alexandre Reard 4,800,000
Andres Korn 4,760,000
Girish Reknar 4,285,000
Timothy Miles 3,775,000
Ankit Ahuja 3,505,000
Adam Swan 3,080,000
Valentino Konakchiev 2,475,000
Ruben Costa 2,185,000
Niall Farrell 1,700,000
Byung Eun Shin 1,475,000

Evento#22: si parla giapponese nel Championship

Il $10,000 Limit Hold’em Championship manda agli archivi il day 1, con 46 left su 104 paganti: si tratta però di cifre non ancora definitive visto che la late registration chiude solo allo scoccare della seconda giornata. Davanti a tutti c’è Nozomu Shimizu: il player giapponese non fa sconti e chiude con 334.000 pezzi.

Alle sue spalle solo fenomeni. Meritano una citazione Koray Aldemir (266.000), Cary Katz (251.000), il campione del mondo 2015 Joe McKeehen (194.000), Shaun Deeb (138,000), Daniel Zack (111.000) e Max Kruse (36.000). Fuori dai giochi invece Bryce Yockey, Jesse Lonis, Amir Shayesteh, Matt Glantz, Yuri Dzivielevski, Juha Helppi e Mike Matusow.

La top 10

1 Nozomu Shimizu Japan 334,000
2 Kevin Song United States 322,000
3 Koray Aldemir Germany 266,000
4 Cary Katz United States 251,000
5 Brian Lieberman United States 238,000
6 John Elliott United States 238,000
7 Carlo Van Ravenswoud Netherlands 220,000
8 Nate Silver United States 199,000
9 Joe McKeehen United States 194,000
10 Ronnie Bardah United States 188,000

Photo by Pokernews.com 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari