Tuesday, May. 28, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Nov 2023

|

 

WSOPE 2023: Michele Tocci centra il tavolo finale del Main, Sammartino out 14esimo

WSOPE 2023: Michele Tocci centra il tavolo finale del Main, Sammartino out 14esimo

Area

Vuoi approfondire?

L’ultimo step sulla strada che porta al bracciale più ambito. Michele Tocci non manca l’appuntamento con il tavolo finale del €10.350 Main Event WSOPE 2023. Unico rappresentate per il poker live nostrano, dopo che a 14 left avevamo dentro tutti e quattro i connazionali.

Poi è iniziata una sorta di diaspora dei giocatori italiani e solo Michele resta aggrappato al tavolo, con Dario Sammartino fuori dai giochi in 14^ piazza.

Oggi l’assalto finale al titolo, alla prima moneta da 1.500.000 euro, oltre al suddetto bracciale: l’ultimo in palio e il più importante di quelli assegnati al King’s Casinò.

Intanto si chiude un’altra tappa di CHF 550 IPO Liechtenstein: trionfa Vito Branciforte che incassa 78.500 franchi svizzeri, dopo un deal in heads up.

Vediamo nel dettaglio.

WSOPE 2023: quel maledetto rush finale

Fino a 14 left tutto bene, per i colori azzurri, nel €10.350 Main Event WSOPE. Il day 4 sembra splendere per il poker live italiano: da 35 left una discesa senza appello, dove i nostri giocatori rispondono colpo su colpo. Ma le cattive notizie sono sempre dietro l’angolo e basta un soffio di vento contrario per vedere crollare il castello delle certezze.

Lo sa bene Dario Sammartino, il nome più importante tra i giocatori del Bel Paese in corsa e il primo ad alzare bandiera bianca. Il Vice-Campione del Mondo 2019 rimasto con 10 big blind, opta per il push con J-10 sull’apertura di Eric Tsai che chiama con A-10. Board che concede subito l’asso al rivale del partenopeo e “MadGenius87” si avvia alle casse per 59.500 euro.

Nemmeno il tempo di prendere atto dell’uscita di Dario e poco dopo lo imita Vito Vella. Con circa 20 big blind, Vito 3betta allin, sull’apertura del solito Eric Tsai: A-K per l’azzurro e K-K per l’asiatico. La coppi di quest’ultimo regge e Vella è fuori dai giochi a 13 left in cambio di 73.000 euro.

La corsa verso il tavolo finale prosegue spedita e abbiamo ancora due speranze a cui aggrapparci: Michele Tocci e lo scatenato Andrea Radicchi. Il già campione IPO prova ad ingrandire lo stack con il push in bluff sul board J-6-4-Q-10: sulla sponda opposta Max Neugebauer ci pensa a lungo e poi chiama con J-8 in netto vantaggio su K-8 di Andrea.

Radicchi vede scorrere i titoli di coda come decimo classificato e riceve 91.000 bigliettoni. Restiamo con il solo Michele Tocci e quando Yulian Bogdanov diventa il bubble man dell’official final table a otto giocatori, il nostro connazionale può imbustare verso l’ultimo giorno di gara.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

WSOPE 2023: Tocci per la rimonta

Servirà la prestazione perfetta a Michele Tocci per lasciare il segno nel €10.350 Main Event WSOPE 2023, alla luce anche dello stack del nostro giocatore. L’azzurro mette a referto 6.525.000 pezzi, vale a dire il sesto stack, su otto players che oggi daranno l’assalto alla vittoria finale.

Comanda la truppa l’imprendibile Eric Tsai che ha vissuto una seconda parte di day 4 da assoluto mattatore. Per il player di Taiwan ci sono 23.6 milioni di gettoni a certificare la fuga, considerando che il primo degli inseguitori è Kasparas Klezys con 13.9 milioni. Michael Rocco è il nome più pesanti, fra i finalisti.

L’americano dal vivo ha vinto oltre 4 milioni di dollari e mette nel mirino il bracciale più ambito delle WSOPE 2023, con 8 milioni di chips. Chiude la graduatoria Alf Martinsson con 3.1 milioni. Tutti i giocatori hanno in tasca l’ottavo premio, vale a dire l’assegno da 148.000 euro, ma gli occhi in generale sono puntati al vertice del payout.

Il futuro campione incasserà la prima moneta da 1.500.000 bigliettoni, mentre perdere il duello finale costa la bellezza di 609.000€, alla luce della ricompensa da 891.000 euro destinata al runner up. Carte in aria con il tavolo finale a partire dalle ore 14.00, con la diretta streaming a carte scoperte che decolla 60 minuti più tardi: si riprende dal livello 125.000-250.000 big blind ante 250.000.

Il count ufficiale

Eric Tsai Taiwan 23,650,000
Kasparas Klezys Lithuania 13,950,000
Max Neugebauer Austria 10,325,000
Nils Pudel Germany 9,875,000
Michael Rocco United States 8,000,000
Michele Tocci Italy 6,525,000
Ruslan Volkov Ukraine 6,000,000
Alf Martinsson Sweden 3,150,000

IPO LIECHTENSTEIN: Vito Branciforte trionfa nel main

Dopo quasi sette giorni di pura battaglia cala il sipario su Ipo Liechtenstein. 550 Franchi di Buyin a fronte di un montepremi garantito di mezzo milione, dove 987 players hanno risposto presente. La zona premi è suddivisa 120 posizioni, per spartirsi i 500.000 bigliettoni, con 805 CHF di ricompensa minima e 100.000 Franchi destinati al campione.

Quest’ultimo incasserà anche un ticket da 10.000 euro per il WPT. Dopo un lunghissima selezione si issa sul gradino più alto del podio Vito Branciforte. “Emmella” conquista la vittoria per 78.500 Franchi: un deal a tre left ridisegna il payout, ma non ferma la sete di successo del nostro connazionale.

Vito si laurea campione per la prima volta nella storia dell’Italian Poker Open e si qualifica anche al WPT World Championship di fine stagione, grazie al suddetto ticket in palio.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari