Wednesday, May. 25, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Nov 2010

|

 

EPT Barcelona Day1A: Piceci davanti a Baldassari per gli italiani, ben 15 al Day2

EPT Barcelona Day1A: Piceci davanti a Baldassari per gli italiani, ben 15 al Day2

Area

Vuoi approfondire?

Fabrizio Baldassari

Altissima partecipazione azzurra alla tappa spagnola della settima stagione European Poker Tour di Pokerstars: sono ben 26 gli italiani giunti a Barcellona per darsi battaglia fra i tavoli verdi, fra questi Baldassarri, Piceci, Giaroni, Cainelli, Calia, Amatruda, Castelluccio, Falaschi. Si inizia con uno stack di 30.000 a fronte degli oltre 5.000 euro di buy-in, e dai bui 50-100 del primo si giocherà fino al nono livello di giornata.

263 iscritti in totale, destinati a quasi dimezzarsi per la fine della giornata che comunque vedrà approdare al Day2 ben quindici azzurri. Chipleader del torneo sarà il francese Loic, ma non mancheranno connazionali nella top ten, anzi. Segui il blog in diretta su IPF

Il team EuroPK schiera, a questo Day1A, Gianni Giaroni, Antonio Buonanno, Gustavo Zito e Luca Cainelli, reduce dal quinto posto all’EPT di Vienna.
E per Luca la strada è subito in salita: con 66 si appoggia per giocare un multiway pot e trova set al flop, ma l’avversario chiude una scala al river e l’azzurro scende già nel primo livello di gioco.

Il compagno di squadra Giaroni invece sorprende il francese Mattern tribettando da bottone l’apertura di quest’ultimo, che sceglie di appoggiarsi con K-9 per donkbettare il flop 8-T-J con due quadri; il bolognese chiama con asso-donna, e chiude la scala al turn che però è un K di quadri; lo straniero punta anche le restanti due strade e Giaroni chiama e prende il piatto salendo di quasi mezzo stack dopo pochissime mani.

banner ept barcellona

Massimo Di Cicco limpa e si fa pagare bene un colore, Buonanno sale con tanti uncontested, ma proprio quando le cose sembrano andare per il meglio agli azzurri ecco che arriva l’out di Castelluccio. Sergio tribetta da bottone l’apertura del cut-off, ma il piccolo buio 4-betta, gli avversari si appoggiano e ne restano solo 15.000 su un piatto di 7.000 a Sergio quando al flop trova un flush draw con il quale finisce ai resti contro l’avversario di SB che ha top pair top kicker; turn e river non chiudono il progetto del geniodelletartarughe che lascia il torneo prima del previsto.

Sportellata anche per Cesare Florio, rimane short finendo ai resti con KK contro AA, ma c’è a chi va peggio: Amatruda trova l’eliminazione quando rimane short e pusha su un flop che lo vede in bilatera e con due overcards, ma oppo ha top pair che regge, e Amatruda è out. Sotto i riflettori, poco dopo, è di nuovo Luca Cainelli, ma questa volta per una bella mano: l’italiano tribetta da bottone con 6-8 suited, chiamato floppa scala e trova anche flush draw, oppo la doppia, al turn si finisce ai resti e il river oltre a non chiudere il full per l’avversario regala la scala colore a Cainelli che si porta così fra i chipleader del torneo.

Poco dopo è Piceci a salire con una bella mano dove si fa pagare la sua scala fino al river, mentre lo stack di Giuseppe Tria cresce vertiginosamente grazie a tre mani dove il rounder riesce a massimizzare prima KK, poi una scala nut, e infine un poker di nove, salendo così fra i migliori del chipcount. Due mani sono fatali per Luca Falaschi: prima con AK suited non trova aiuti dal board e il piatto va all’oppo che ha coppia di dieci, e rimasto ormai short pusha con due fanti ma trova il call dell’avversario che ha in mano asso-asso e lo elimina dal torneo.

Le donne sono fatali a Buonanno che non riesce a mollarle e su un board l’italiano paga l’avversario nonostante la presenza di asso e kappa; oppo mostra i cowboys e Buonanno getta la sua mano rimanendo short. Troverà l’eliminazione più tardi, nonostante un fortunato raddoppio poco prima. Baldassarri fa show quando su un board che recita 2-2-J-9-9 chiama il push dell’avversario con Queen High, eliminandolo dal torneo; Fabrizio poco dopo troverà un set al flop, e l’avversario lo pagherà bene con top pair top kicker. Questa la classifica degli italiani sopravvissuti:

  1. Claudio Piceci Italy 143.600
  2. Fabrizio Baldassari Italy 129.200
  3. Salvatore Ferone Italy 121.400
  4. Giuseppe Tria Italy 102.300
  5. Nicolo Calia Italy 97.700
  6. Cristiano Blanco Italy 81.900
  7. Stefano De Domincis Italy 70.500
  8. Luca Cainelli Italy 64.800
  9. Gianni Giaroni Italy PokerStars player 62.400
  10. Filippo Marcolini Italy 61.000
  11. Massimo Di Cicco Italy 56.000
  12. Giuseppe Dario Sammartino Italy PokerStars qualifier 51.400
  13. Antonio Buonanno Italy 38.100
  14. Gianluca Gregoroni Italy 36.100
  15. Cesare Florio Italy 16.700

E questa, invece, la top ten assoluta:

1. Loic Sa France 217.700

2. Yann Dion Canada PokerStars qualifier 162.500

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

3. Claudio Piceci Italy 143.600

4. Jan Boubli France 139.100

5. Giuseppe Pantaleo Germany PokerStars qualifier 135.900

6. Fabrizio Baldassari Italy 129.200

7. Thomas Froeslev Dinamarca 126.700

8. Michel Spagna France 125.800

9. Jose Rivas Venezuela 125.400

10. Arie Ori Miller Israel 123.300

Per domani attesi tanti volti fra cui Mustapha Kanit, Luca Pagano, Dario Minieri, Davide Costa e Daniel Negreanu.

Gianvito Rubino

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari