Monday, Sep. 21, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 1 Nov 2011

|

 

ITALIAN SERIES OF POKER – A Michael Desiderio il “deep event”

ITALIAN SERIES OF POKER – A Michael Desiderio il “deep event”

Area

Vuoi approfondire?

NOVA GORICA – E’ il ventiduenne Michael Desiderio ad aggiudicarsi il secondo titolo in palio nella seconda edizione per le Italian Series of Poker. Suo, infatti, l’evento numero 7, il “deep stack” iniziato due giorni fa e che ha visto l’epilogo al termine del 31 esimo livello di gioco. La giornata era ripresa con ancora 18 giocatori a giocarsi il primo premio da 18.135 euro.

Bastano poche mani per assistere alla girandola delle eliminazioni. Troppi i giocatori short che si sono trovati obbligati a disperati tentativi di raddoppio. In men che non si dica è già ora di aspettare l’uomo bolla del tavolo finale a 9, che giunge dopo due lunghi livelli nei quali nessuno voleva prendersi l’onere e l’onore di traghettare i finalisti verso i premi che contano. Sono gli American Airlines di Ziga Babic a mettere fine al “deep event” di Lazar Andrei che le mette tutte nel mezzo da under the gun con KQ suited a quadri. Board senza infamia e senza lode.

In testa al chipcount degli ultimi nove, l’italiano Bruno Screti, sicuramente giocatore esperto, protagonista di alcune mani al limite ma che hanno sempre trovato aiuto da board amici. Dopo alcune fasi di studio, è Michele Giordano a lasciare gli altri compagni d’avventura in nona posizione. Poco dopo tocca a Dario Orsini seguito a ruota da Andraz Zidar, assoluto dominatore per due giorni, prima di incappare in un paio di spot sfortunati. L’ultimo, davvero difficile da digerire, quando ai resti preflop con A8 a quadri, domina il Q8 di Gruno Screti. Il board è però “maledetto” per lo sloveno con due dame nelle prime tre carte a scendere.

I blind salgono inesorabilmente e a farne le spese sono l’altro straniero Rok Krizanec, sesto, Bruno Screti, quinto, e Pasquale Pecorella, quarto e ad un passo dal podio dopo un torneo maiuscolo. Sul gradino più basso del podio invece si attesta un altro protagonista indiscusso del “deep stack”, Marco Tellini, tanto chiacchierone al tavolo, quanto abile quando si stratta di spillare due carte.

L’heads up sembra già scritto, Ziga Babic infatti è ampiamente indietro nel computo delle chip ma gli bastano un paio di incorci di carte favorevoli per riequilibrare il testa a testa e far venire i brividi freddi al bresciano Desiderio.

Quando ci si aspettava un HU fiume, è decisiva l’ultima mano che assegna il titolo di campione a Michael. Considerati i blind ormai al limite della giocabilità, si tratta a tutti gli effetti di un classico cooler: KK per Desiderio opposti ad AT di Babic. Già al flop cala il sipario del “deep event” con il materializzarsi di un ultreriore kappa.

Il ricco programma ISOP prosegue nella giornata di domani con due eventi da non perdere sulle pagine di Italiapokerforum.com con il blog in diretta live: il tavolo finale del “cash event” e l'”isop friends event”, torneo dal buyin accessibile da 300 + 30 euro e 15.000 di stack (30 minuti per livello)

Classifica Finale “deep event”:

1° Michael Desiderio 18.135 euro
2° Ziga Babic 10.984 euro
3° Marco Tellini 6.344 euro
4° Pasquale Pecorella 5.319 euro
5° Bruno Screti 4.357 euro
6° Rok Krizanec 3.653 euro
7° Andraz Zidar 2.948 euro
8° Dario Orsini 2.307 euro
9° Michele Giordano 1.666 euro

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari