Saturday, Nov. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Mar 2012

|

 

Francesco Squillaci, Re di Malta. E’ suo il GoldBet Open dei record

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dopo 5 giorni di torneo, più di 600 giocatori, una struttura di livello internazionale e un’organizzazione impeccabile si chiude il Goldbet Open al Casinò Portomaso di Malta. Il vincitore è Francesco Squillaci di Catania, con un dominio del tavolo finale assoluto e mai in dubbio.

Squillaci supera in Heads up la grande sorpresa di questo torneo, un Nicolaj D’Antoni in grado di giocare un poker solido, pulito, sfruttando gli spot giusti con un solo obiettivo: vincere.
Si ferma a un gradino dal primo premio, ma con uno Squillaci come quello di oggi era davvero impossibile fare miracoli. Ma andiamo con calma e cominciamo col raccontarvi l’avventura dell’unica donna presente al final table: Maria Aiello. La romana non ha vita facile e la sua parabola dura meno di un livello; prima investe mezzo stack in un tribettato subendo l’allin di D’Antoni che la fa foldare, poi si scontra allin con KJ contro AQ di Squillaci: K al turn e Asso al river, la Aiello è fuori dal final table non senza qualche polemica per le esultanze eccessive degli avversari.

Emilio Forno è il nono classificato, in un colpo che dà il via alla scalata di Coeckelberg: il belga riesce a far speware Forno che pusha KJ su un flop 852, facile call con 35 e Emilio Forno deve lasciare il tavolo del Goldbet Open.

L’avventura di Anastasi ha un epilogo davvero triste, dopo che Scipione Piacenza gli cracka pesantemente gli assi (Pacenza cade nel trabocchetto preparato da Anastasi mettendo nel piatto tutte le fiches con top pair T, ma trovando doppia coppia al turn) va in tilt completo e pusha in draw al turn lo stack con D’Antoni che non può far altro che snappare dall’alto della sua top pair – best kicker.

Davvero un peccato per Anastasi che ha condotto un torneo straordinario spezzato da un 80/20 perso nel momento clou del torneo.

Dopo l’uscita al settimo di posto Rocco Basto, inizia una serie interminabile di raddoppi e il tavolo finale sembra non arrivare mai a una svolta. Poi il cooler definitivo con Scipione Pacenza – ottimo il suo torneo – che forte dei Jacks le mette tutte nel mezzo ma trovo prontissimi ad accoglierlo gli American Airlines di Squillaci. Niente miracoli per il già miracolato Scipione Pacenza e Squillaci agguanta una chip leading inarrestabile.

Chi vi scrive è abituato quotidianamente a fare i conti con commenti, minacce, mail private di giocatori online che si lamentano che i server delle poker room italiane sono tutti truccati. Beh, dovreste vedere i tavoli da poker dal vivo di Malta quanto sono truccati, soprattutto quando allo showdown si trovano Squillaci con A8 e Sacchi con QQ. Il board è da capogiro: 48AQA. Quinto posto per Luca Sacchi.

Poi è il turno di Coeckelberg che scoppia Di Stasio quando con AQ vs AK trova una bellissima Dama al flop che gli svolta il torneo. Di Stasio tenta la risalita e ci riesce clamorosamente, tanto che il quarto posto di questo Goldbet Open lo occupa Coeckelberg che dopo aver forzato stupidamente un bluff contro Squillaci, mette tutto con A4 trovando ben due call. Lo elimina D’Antoni con QJ, “pizzicando” il Jack al river.

Di Stasio è lo short e non perde tempo a sacrificare lo stack con Q9, D’Antoni si avventa con AK e lo elimina.
L’heads dura il tempo di tre mani e alla prima occasione utile D’Antoni prova il push con QT, instant call di Squillaci con A3, board liscio e giochi fatti qui a Malta, per un Goldbet Open che chiude in modo trionfale un successo durato 5 giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari