Friday, Jun. 18, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Mag 2012

|

 

Tilt Poker Cup Snai – Francesca Pacini mette tutti in fila!

Tilt Poker Cup Snai – Francesca Pacini mette tutti in fila!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Francesca Pacini è la vincitrice di questa “Tilt Poker Cup” targata Snai, avendo la meglio su un Manuel Corvetti in un incredibile HU finale che l’ha vista ribaltare una situazione critica grazie ad alcuni colpi davvero ben giocati. Matteo Taddia chiude quinto alla fine, dopo essere stato anche in vetta per lunghi momenti. Bene anche Francesco Mussi (quarto) e il simpatico siciliano Giuseppe Settipani (terzo).

Non riescono invece a mettere la firma sul tavolo finale Marco Pistilli, Gianluca Trebbi, Paolo Giovanetti e un bravissimo e sorprendente Efrem Bonomi (che parte da chipleader per poi sfiorare l’impresa della rimonta dopo essere rimasto iper short al tavolo)

Giornata finale per questa tappa della Tilt Poker Cup targata Snai, con i 25 rimasti in gara che hanno dato vita a continui ribaltamenti di fronte per una serie di colpi assolutamente emozionanti. Subito fuori Marco Pistilli che non ha avuto molta fortuna oggi, ancora meno per un Gianluca Trebbi che partiva invece dalla seconda posizione in chips ma incappa subito in una brutta bad beat che lo accorcia e che probabilmente lo costringe a spingere fin da subito, non a caso poco dopo è costretto all’uscita dopo aver repushato in bluff (con 10 7) l’avversario che decide di chiamarlo con A 10 e va lui.

Sono fasi frenetiche che vedono molti abbandonare la gara nel tentativo di risalire, come è accaduto a Paolo Giovannetti che dopo il 2up iniziale vede affondare le sue speranze in 16° posizione.

Fase calda abbiamo detto, e in gran parte il merito è di un Efrem Bonomi sicuramente tra i migliori visti in questo torneo.  Era lui a partire da chipleader e come tale cercava continuamente di imporre il suo gioco, ma un monster pot perso contro Giuseppe Settipani (AA vs AK) lo accorcia a 3BB. Sembra finita, ma Efrem riesce nell’impresa di tre 2up consecutivi che lo riportano oltre average perfettamente in corsa. Il rush positivo e le sue ambizioni si spengono però poco dopo, quando nonostante stia continuando a spingere perde un coinflip decisivo che lo riaccorcia e poi un 60/40 che lo condanna alla 13° onorevolissima posizione.

Massimo Cavani e Antonio Amato, escono dando il via al final table a nove che vede ancora in gara un Matteo “rooney” Taddia tra i primi, con davanti soltanto un sorprendente Francesco Mussi autore di un’ottima prova fino a quel momento.

I bui si alzano e gli stack cominciano a stringere, sono abbastanza rapide infatti le uscite di Luigi Scopetta, Andrea Stefanini e Ernesto Musiari (rispettivamente nono, ottavo e settimo) e poco dopo in sesta posizione chiude anche Maurizio Lai.

“Il gioco si fa duro” direbbero al cinema, ma anche qua non si scherza. Matteo “Rooney” Taddia chiude 5°, anche per lui un coinflip sfortunato ed un final table dove a dire il vero non è stato molto aiutato dalla Dea Bendata. Good Game per Rooney e buon gioco anche per Francesco Mussi, che lascia le sue chips a Corvetti non vedendosi chiudere il suo draw (Corvetti vince addirittura con Asso alta quel piatto che lo lancia in vetta alla classifica provvisoria).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La gara a tre è avvincente, con ripetuti scambi di colpi soprattutto tra Giuseppe Settipani e lo stesso Corvetti. Un colpo a testa, ma alla fine il terzo decisivo piatto è per Manuel che lascia un onorevole terzo posto al simpatico siciliano. E’ HU finale, uno di quelli che non ti aspetti a inizio torneo, con Francesca Pacini che parte però nettamente svantaggiata (14Milioni per Corvetti contro 5 della Pacini). Il finale sembra scritto, ma la storia del poker riserva sempre sorprese.

Ecco infatti Francesca che macina chips su chips e piatti su piatti, mettendo costantemente sotto pressione Corvetti che sembra accusare la netta rimonta. Una decina di mani ed ora è proprio la Pacini a passare in testa, grazie soprattutto ad una mano davvero incredibile e di una “durezza” che non ci aspettavamo. Apre Francesca e call di Corvetti. Flop 4 Q 8  ranbow. Check della Pacini, Bet pesante da 2.8 milioni per Corvetti, la Pacini ci pensa e opta per il Call. Poi un 7 e un 4 su turn e river che i due contendenti si lasciano in check/check. Lo show down è incredibile con Corvetti che mostra K5 e la Pacini che vince il piatto con Asso Alta (A10 per lei).

E’ l’inizio della fine, passano solo due mani e Francesca Pacini chiude un poker di Jack che le consegna Coppa, Primo Premio e una soddisfazione che trapela dal suo sorriso difficilmente quantificabile in Euro.

Si chiude così questa tappa della Tilt Poker Cup, la Pacini manda tutti in “Tilt” e concretizza la sua prima vittoria importante direi assolutamente meritata.

 

1° Francesca Pacini
2° Manuel Corvetti
3° Giuseppe Settipani
4° Francesco Mussi
5° Matteo Taddia
6° Maurizio Lai
7° Ernesto Musiari
8° Andrea Stefanini

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari