Storie

Scritto da:

|

il 26 Set 2013

|

 

Alec Torelli: come convivere con gli “swing” nel poker e nella vita…

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Alec Torelli: come convivere con gli “swing” nel poker e nella vita…

Area

Vuoi approfondire?

Mi capita sotto gli occhi, quasi per caso, come spesso accade in questo mondo del poker che vive ad una velocità folle, una frase di Alec Torelli, scritta nel suo blog in cui racconta la sua vita da professionista del poker, fatta di trasferte a Macao, tornei live giocati sul suolo italico e mille nuove esperienze che sta facendo nella nazione che lo ha accolto, l’Italia.

Recitava così: “Il poker è un po’ come la vita: quando le cose vanno bene, non ci facciamo caso. Quando vanno male, ci affanniamo per trovare risposte.”

Secondo il suo punto di vista, dunque, siamo portati a dar tutto per scontato, come se AA dovessero sempre tenere fino al river ed ogni sessione dovesse portarci, se giocata con un poker perfetto, soldi e soddisfazione. Lo sappiamo che ciò non è sempre possibile ma, inevitabilmente, ogni volta che le cose non vanno come vorremmo, ricadiamo nel solito errore: non valutiamo l’importanza della componente fortuna, nel poker come nella vita.

Su questo aspetto, invece, vuole soffermarsi Alec, sostenendo che, anche grazie alle forti esperienze pokeristiche vissute, oltre a quelle della “real life”, le oscillazioni del breve periodo sono “in gran parte un prodotto della fortuna”. Condividete il suo pensiero? Io sì, decisamente.

torelli

Le sconfitte e le difficoltà che si vivono, dunque, dovrebbero aiutarci a rimanere umili quando la fortuna ci arride e fa sì che le cose vadano come vorremmo ma, allo stesso modo, dovremmo esser in grado di apprezzare i momenti negativi, grazie ai quali il nostro sorriso si amplia ancor di più quando tutto sembra andare nel verso giusto.

Alec, dopo anni di successi online e milioni di dollari conquistati di fronte allo schermo di un computer, ha compreso che c’è un “mondo grande lontano dal tavolo da poker” utile, quindi, a farci vedere le cose dalla giusta prospettiva e dando loro il peso adeguato.
Consiglia quindi, come esercizio, di fare un breve elenco quotidiano delle cose positive, questo è il suo del 16 Settembre:

  • I tramonti
  • La pasta
  • Correre
  • Il thé
  • La macchina fotografica

…ed il vostro elenco, cosa conterrebbe oggi?

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari