Saturday, Jun. 24, 2017

Poker Online

Scritto da:

|

il 12 Apr 2017

|

con Like

Conferme sulla liquidità condivisa: a maggio è previsto l’incontro decisivo a Bruxelles

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Conferme sulla liquidità condivisa: a maggio è previsto l’incontro decisivo a Bruxelles

Area

Vuoi approfondire?

Arrivano importanti conferme sulla liquidità condivisa europea!

Già da fine novembre l’obiettivo di diversi Stati del vecchio continente è quello di raggiungere un accordo entro la metà del 2017.

Ora che il giro di boa dell’anno si avvicina, pare che i lavori procedano senza troppo intoppi. Lo dicono le news che giungono dall’Osservatorio Gioco Online.

Ieri, martedì 11 aprile, si è parlato anche di poker nell’importante appuntamento che si è svolto al Politecnico di Milano.

L’intervento per noi più atteso era quello di Daria Provvidenza Petralia, Dirigente Responsabile del gioco a distanza per delle Dogane e dei Monopoli.

I colleghi di Gioconews.it sottolineano le parole della Petralia, la quale sostanzialmente garantisce la continuità del lavoro sulla liquidità e annuncia un importante incontro previsto per maggio.

Ecco cosa ha detto ieri a Milano: “Va ribadita l’attenzione generale sui noti lavori in corso sulla liquidità condivisa internazionale. A maggio a Bruxelles presenteremo le nostre analisi e il nostro sistema di regole.

È importante l’accordo internazionale tra operatori, che consente ai vari regolatori di scambiarsi informazioni. Il nostro Paese è un modello ed è stato uno dei primi a studiare così a fondo il settore“.

Inoltre la Petralia ha annunciato che sono sono in dirittura di arrivo i rinnovi delle concessioni online, per la gioia di room come per esempio la francese Winamax…

Insomma, stavolta non si scherza. A proposito, vi chiediamo scusa per il nostro pesce d’aprile sulla liquidità condivisa!

Naturalmente ministati come Città del Vaticano, San Marino, Andorra e Monaco non c’entrano nulla! Piuttosto dovremmo cominciare a familiarizzare con spagnoli e portoghesi…

Però la nostra burla ci ha fatto capire qualcosa. Il numero di visite dell’articolo del 1° aprile lascia pensare ad un alto numero di pokeristi italiani interessati all’argomento, giustamente.

Ricordiamo comunque che un primo esperimento di liquidità europea condivisa esiste già: una room austriaca e una finlandese hanno unito recentemente le loro forze nel network iPoker.

Restiamo come sempre in attesa sugli sviluppi. I più ottimisti sperano che entro il 2017 gli italiani possano misurarsi contro avversari di altre nazioni.

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari