Monday, Jun. 18, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Mar 2018

|

 

I dati di febbraio del poker online: Microgame cresce alle spalle di PokerStars tra gli operatori

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

I dati di febbraio del poker online: Microgame cresce alle spalle di PokerStars tra gli operatori

Area

Vuoi approfondire?

Rieccoci come ogni mese pronti a spulciare tra i dati e le percentuali del poker online italiano.

Febbraio non ha fatto segnare stravolgimenti nel mercato. Il poker a torneo ha fatto registrare una spesa di 7,6 milioni di euro contro i 7,5 dello scorso anno. Il poker cash a febbraio ha avuto invece una spesa di 5.9 milioni, stesso valore dell’anno prima.

Per quanto riguarda le quote degli operatori, segnaliamo un piccolo calo per PokerStars nel poker a torneo. La room della picca rossa resta comunque saldamente in testa alle classifiche del cash e dei tornei.

Si fanno avanti nel frattempo diverse concorrenti. Micrograme continua ad essere la seconda realtà dei due ranking mentre la giovane 888poker.it si conferma nella top ten così come Snai.

Andiamo a dare un’occhiata alle percentuali precise di mercato secondo le agenzie AGIPRO, AGIMEG e gli altri siti specializzati di poker online.

 

POKER CASH

Pokerstars è ancora l’operatore leader nella spesa dei giochi cash online con quasi il 40% del totale delle quote di mercato. Lottomatica con il 6,9% è sul podio davanti a Sks365 e Sisal appaiate a 6,3%). Snaitech è al 5,1% appena fuori dalla top five. Seguono Bwin e la giovane 888poker, al secondo mese di attività nel mercato del ‘punto it’. Betaland guadagna un paio di posizioni rispetto a gennaio. Eurobet completa la top ten.

 

POKER A TORNEO

Pokerstars conferma la leadership a febbraio nella spesa di poker a torneo e altri skill games: nell’ultimo mese si aggiudica il 62,3% del totale. Sul podio resta Sisal (con il 5,9%) davanti a Lottomatica (5,6%). A distanza ravvicinata c’è Snaitech (5,5%). Buona è la performance di 888 che nel secondo mese dal lancio dell’offerta per il poker conquista già l’1,7% della spesa totale mensile. Testa a testa tra Bwin e Betaland, appaiate all’1,4%.

 

FOCUS SU MICROGAME

Anche febbraio si chiude con performance positive per il network dei concessionari collegati a Microgame nel settore del poker e dei giochi da casinò online: nell’ultimo mese la rete del provider ha raccolto il 10% del totale speso nel mercato italiano.

Brillante la performance per il gioco cash, con il 20,7% del totale mentre per i tornei la ‘fetta’ è del 9,3%. Nei casinò la spesa è pari al 9% del totale.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari